25 Agosto 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

autori > massimo cocchi

Massimo Cocchi

Massimo Cocchi

Biochimico, è oggi professore presso la Libera università degli Studi di Scienze umane e tecnologiche di Lugano, dove dirige l'Istituto di ricerca “Paolo Sotgiu”, avvalendosi della collaborazione di "personalità scientifiche di chiara fama internazionale, cercando di attivare dinamiche di ricerca biomedica, alle quali non risultino estranei i contributi delle scienze umane, soprattutto di indirizzo filosofico e psicologico

MASSIMO COCCHI. Laureato a Bologna nel 1971 in Medicina e Chirurgia ha sviluppato il suo curriculum di ricerca scientifica e didattica nell’ambito della Biochimica della Nutrizione presso il Centro Ricerche sulla Nutrizione dell’Istituto di Biochimica dell’Università di Bologna.

Ha conseguito la specializzazione in Scienza dell’Alimentazione e in Igiene e Medicina Preventiva presso l’Università di Pavia, rispettivamente nel 1974 e nel 1978.
Le ricerche condotte hanno avuto come tema dominante il metabolismo lipidico nell’uomo e nell’animale da esperimento con particolare riguardo alle funzioni di membrana e d’organo, (metabolismo dell’acido erucico, metabolismo degli acidi grassi polinsaturi in condizioni fisiologiche e patologiche, nutrizione lipidica del paziente critico, metabolismo lipidico di membrana cellulare e nutrizione cellulare, hanno rappresentato i momenti salienti di ricerca).

Dal 1990 si è dedicato in particolare allo studio e alla ricerca sul metabolismo degli acidi grassi n-3 nello sviluppo embrionale dell’embrione di pollo con specifico riferimento al cervello.
In tale ricerca sono stati prevalentemente focalizzati gli aspetti biochimici dell’Acido Docosaesaenoico (DHA) nel trasporto dal sacco vitellino, al fegato, al cervello, data la corrispondenza di questi aspetti biochimici e metabolici con lo sviluppo embrionale umano.
Negli ultimi cinque anni si è anche dedicato alla ricerca sul rapporto fra acidi grassi e antiossidanti nelle patologie neuropsichiatriche (depressione) e nella patologia cardiovascolare ischemica in collaborazione con la Clinica Psichiatrica dell’Università di Siena.
Per le finalità suddette ha definito con il Prof. Siro Passi – Direttore del Laboratorio di Invecchiamento Cellulare (I.D.I. IRCCS Roma), le metodiche analitiche per la valutazione, nell’uomo, degli antiossidanti (lipofili, idrofili, enzimatici, non enzimatici) e dei pro-ossidanti, a livello plasmatico, eritrocitario, linfocitario e piastrinico.

Nel 1990 è stato nominato Lecturer di Biochimica della Nutrizione presso lo Scottish Agricultural College.
Nel 1995 è stato nominato Professore di Biochimica della Nutrizione presso lo stesso College.
Nel 1998 è stato chiamato a dirigere e coordinare il Dipartimento di Reti Neurali Artificiali in Nutrizione Umana e Produzione Agro-alimentare del Centro Ricerche Semeion di Roma (Ente scientifico riconosciuto dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica nel 1991).
Nel 1998 ha costituito un Gruppo di Studio denominato BARC (Brain Antiageing Research Club) con illustri ricercatori italiani e stranieri.
Nel 1999 è stato nominato Segretario Scientifico della Società Internazionale Olio di Oliva e Salute.
Nel 1999 ha fondato la rivista scientifica PROGRESS IN NUTRITION oggi recensita da Excerpta Medica e dal circuito Thomson Scientific, ISI Web of Knowledge e oggi, con impact factor.
Nel 2003 è stato nominato Presidente della Società Scientifica “Associazione Ricercatori Nutrizione e Alimenti” (ARNA).
Nel 2005 è stato nominato Presidente della Società Italiana di Biologia Sperimentale-Sezione di Bologna “Oliviero mario Olivo”.

E’ stato responsabile scientifico di un Progetto del Ministero della Marina Mercantile per la realizzazione di una razione alimentare di emergenza, oggi resa disponibile per il terzo mondo gratuitamente.
E’ stato coordinatore e responsabile scientifico di un Progetto del Ministero della Salute e della Regione Basilicata sul rapporto tra produzione agro-alimentare tipica e salute umana.
Questo lavoro è esitato nella realizzazione delle Tabelle di Composizione dei Nutrienti Strategici dei principali alimenti tipici della Lucania, rappresentandone un esempio fino a oggi unico nel panorama nazionale ed ha contribuito alla divulgazione dei pregi di tali alimenti presso le altre regioni e istituzioni cui è stato presentato.
E’ stato coordinatore e responsabile di un progetto della Regione Abruzzo denominato:
Progetto“ Obesità e Alimentazione: un problema dell’età scolare”.

Nel 2008 ha costituito un gruppo di ricerca con Mark Rasenick, Direttore dei programmi di psichiatria dell’Università di Chicago, con Stuart Hameroff, Direttore del Center for Consciousness Studies dell’Università dell’Arizona e con Kary Mullis, Premio Nobel per la Chimica nel 1993 (PCR).
Da alcuni anni si occupa di acidi grassi piastrinici nella Depressione Maggiore e nella Cardiopatia Ischemica. Con l’ausilio delle reti neurali artificiali, in accordo con i risultati ottenuti nelle piastrine, è stato possibile classificare i soggetti portatori di tali patologie rispetto ai normali e classificare i soggetti con Depressione Maggiore rispetto a quelli affetti da Bipolarismo.
La ricerca effettuata è stata condivisa da illustri ricercatori stranieri ed ha portato alla formulazione di un’affascinante ipotesi biomolecolare per il disordine psichiatrico.

Nel 2008 ha avuto l’onore della nomination al Kioto Prize per la ricerca effettuata sui Disordini dell’Umore e sulla Cardiopatia Vascolare Ischemica
(…Il premio giapponese è simile, negli intenti, al Premio Nobel, poiché riconosce opere nei campi della filosofia, delle arti, della scienza e della tecnologia. I premi sono attribuiti non solo a quelli che rappresentano il massimo livello nelle loro discipline, ma anche a quelli che hanno contribuito al bene per l’umanità con il loro lavoro…)
Dal 2008 è Full Professor di Biochimica della Nutrizione nell’Università L.U.DE.S. (Lugano, Switzerland).

Nel 2009 è stato nominato Direttore dell’Istituto Paolo Sotgiu per la Ricerca in Psichiatria e Cardiologia Quantitativa e Quantistica.

Tutti i diritti riservati

Tutti gli articoli di Massimo Cocchi

Il gabbiano

Il gabbiano

Narrazioni. Un pezzo del mare di Sicilia, stretto fra due lembi di terra, davanti una linea d’infinito. Onde che si ripetono come se portassero messaggi di speranza, come se ti dicessero di stare tranquillo, niente cambierà. In alto, un gabbiano che vola e sembra assaporare e godere del suo volo silenzioso e del silenzio che lo circonda, senza confini. Non bisogna mai dimenticare ciò che abbiamo dentro. La libertà è una sensazione meravigliosa che tutti rincorrono, cercano e vorrebbero, almeno per un attimo

Ricordando Kary Mullis

Ricordando Kary Mullis

Esempio e insegnamento. L’emozionante storia di un’intensa amicizia tra scienziati, quando tempo e morte quasi sembrano “non esistere”, o almeno così ci si illude possa essere. L’ambientazione ideale per un intreccio di scienza, cultura e arte nella storia scientifica dell’umanità. Lo scorso 7 agosto è venuto a mancare, a Newport Beach, il celebre biochimico statunitense, vincitore del Premio Nobel per la Chimica nel 1993

Caro  nonno, adesso capisco

Caro nonno, adesso capisco

Un racconto per l’estate. Salivamo sulla Balilla per andare a controllare la mietitura che le tue nuove, rosse e fiammanti Massey Ferguson facevano sotto un sole cocente, in mezzo alla polvere invadente. Isolavano quei chicchi dorati dalle spighe che diventavano pane e pasta. Tu eri un uomo tutto d’un pezzo e  rifiutasti di venderti al nuovo padrone. Adesso capisco la tua decisione e ne vado fiero, non bisogna mai tradire

Perché demonizzare l’olio di palma

Perché demonizzare l’olio di palma

La campagna diffamatoria è in atto da alcuni anni. L’accusa principale è di favorire l’obesità infantile. Poi le negatività si sono incentrate sugli impatti ambientali delle coltivazioni. L’atteggiamento, fomentato dai mass media famelici di scoop più che di realtà, sta provocando reazioni emotive di cui è bene prendere le distanze. Molte convinzioni che in precedenza avevano condizionato i consumi di determinati alimenti, sono state sfatate. Prima di demonizzare un singolo acido grasso, è necessario pensare alle relazioni complesse che esistono fra gli acidi grassi

Gli oli da seme non fanno male

Gli oli da seme non fanno male

Il dibattito sui grassi. Ogni alimento “ben fatto” non è nocivo, perchè ogni offerta di madre natura ha quasi sempre una logica. Gli oli di semi fanno male se sono trattati male, se non sono sufficientemente protetti dai fenomeni ossidativi. Il migliore degli oli di oliva e il migliore degli oli di semi possono essere una formula di olio ideale? (3. continua)

Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il Dop Riviera Ligure Riviera di Levante Olea albero della vita

Il Dop Riviera Ligure Riviera di Levante Olea albero della vita

Prodotto da Lucchi & Guastalli a Santo Stefano Magra, in provincia di La Spezia. I meriti di Marco Lucchi?Aver avuto un ruolo importante nella rinascita dell’olivicoltura del Levante ligure e di essere “l’uomo che ha sconfitto la taggiasco dipendenza” > Francesco Bruzzo

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

EXTRA MOENIA
Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Anche la seconda edizione del concorso è andata molto bene. Si è registrato infatti uno straordinario numero di candidature, oltre a un altissimo livello delle opere candidate. C'è grande attesa: i vincitori saranno annunciati nel mese di settembre. Il montepremi complessivo messo in palio dal concorso è di 12 mila euro, suddivisi tra le categorie "Open" e "Accademia"

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo