Sabato 24 Giugno 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

media > giro web

I racconti di Chiara Coricelli rendono più moderna la comunicazione sull’olio

Ha riscontrato un grande successo la webserie di cui è testimonial, in veste di mamma, moglie e imprenditrice, la stessa titolare della nota azienda olearia umbra. Se vogliamo collocarla sulla quantità di visualizzazioni, ne ha ottenute oltre 100 mila, ma anche sul fronte dell’efficacia qualitativa spicca per originalità e inventiva

Maria Carla Squeo

I racconti di Chiara Coricelli rendono più moderna la comunicazione sull’olio

Non è così frequente nell’ambiente oleario, andare oltre i consueti canoni della comunicazione. Ci sono i nuovi media ed è bene che si scenda in campo e rendere testimonianza di sé, dei propri valori, del proprio mondo e identità. Chiara Coricelli è titolare insieme con la famiglia di una azienda molto nota e apprezzata in campo oleario. L’iniziativa della miniserie veicolata attraverso il canale web dei social, ha infatti guadagnato un ampio consenso di pubblico, con oltre 100 mila visualizzazioni, e, di conseguenza, centinaia di condivisioni.

Sono sgtate prodotte ben 28 puntate che, conme si legge in una nota, spaziano dalle ricette ai viaggi, dal giardinaggio ai consigli di bellezza, sempre con l’attenzione riposta sugli oli da olive. E’ una inziativa più che lodevole, e sicuramente insolita, soprattutto tra le grandi aziende dai marchi noti e prestigiosi. I numeri parlano chiaro, la webserie de “I racconti di Chiara”, pubblicata sulla pagina Facebook Pietro Coricelli in meno di quattro settimane, già con le prime 4 clip, ha raccolto in tutto più di 100 mila visualizzazioni e centinaia di condivisioni.

Protagonista, come già evidenziato, la stessa Chiara Coricelli, presentata, nella nota stampa da cui ricaviamo la notizia, come “mamma attenta, moglie e imprenditrice affermata, alle prese con la vita di tutti i giorni, costretta a destreggiarsi tra figlie, marito e lavoro. Un compito non facile, che la porta in ognuno dei 28 episodi a mettersi alla prova con imprevisti e situazioni inaspettate seguite finora dai quasi 40 mila iscritti alla pagina Facebook. Che la stanno rendendo, con le loro visualizzazioni, un vero e proprio personaggio di successo al pari di alcuni blogger e youtuber tra i più noti”.

“A 36 anni – si legge nella nota da cui attingiamo le informazioni – Chiara Coricelli racconta di una generazione divisa tra scelte lavorative e voglia di indipendenza, fatta di mamme multitasking e professioniste affermate che non intendono rinunciare alla propria felicità personale e alla loro dimensione vitale più profonda fatta di famiglia, figli e amici”.

“Abituata a gestire e risolvere problemi tutti i giorni, Chiara incarna stili di vita propri di una giovane donna della sua generazione”. Non si tratta di una iniziativa tenmporanea, tant’è che nei prossimi video in programmazione, le situazioni che Chiara incontrerà, i luoghi che visiterà, le storie che racconterà, saranno piccoli sipari aperti su momenti di vita tipici di una donna della sua età, vissuti sempre con ironia e positività”.

C’è di tutto un po’. Si va dalle ricette legate alla tradizione mediterranea, ai momenti legati al cibo, ai consigli su itinerari, eventi e programmi speciali da vivere con la famiglia o con le amiche fino ai tips su benessere e beauty, consigli utilissimi per il tempo da dedicare a se stesse: una proposta, che sta conquistando la community di Facebook”

Chiara Coricelli è nata a Spoleto, ed è ultima dopo tre fratelli maschi. Terminati gli studi superiori si è trasferita a Roma, dove si è laureata brillantemente alla Sapienza in Comunicazione d'impresa.
Dopo un’esperienza lavorativa negli Stati Uniti, in una società di merchandising, Chiara Coricelli è rientrata in Italia e insieme ai fratelli ha seguito personalmente la gestione dell’azienda di famiglia, a cui darà – si legge nella nota “entusiasmo”, irrobustito dal background acquisito nel frattempo con gli studi e il lavoro. L’obiettivo ha portato i suoi frutti, dando una spinta internazionale all’azienda di famiglia, portando così i prodotti Coricelli sulle tavole di tutto il mondo.

Direttore Commerciale e membro del Cda, Chiara Coricelli sostiene che “guidare con i miei fratelli un’azienda italiana, fondata da mio nonno nel 1939, mi dà la possibilità di legarmi alle mie radici ma allo stesso tempo di guardare avanti e di pensare al futuro della mia famiglia. Voglio far crescere ciò che mio nonno ha costruito, senza tralasciare l’importanza della tradizione e la passione che ha portato me e i miei fratelli, oggi, a guidare una delle aziende olearie più solide e affermate in Italia e in Europa”.

Gli episodi della webserie “I racconti di Chiara”, visibili QUI, sono pubblicati ogni settimana sulla pagina Facebook Pietro Coricelli.

“Oggi la Pietro Coricelli – si legge nella nota – è tra le più grandi aziende olearie in Europa, e arriva in oltre 110 Paesi nel mondo, con la missione di diffondere la cultura della buona tavola e del vivere sano, rappresentando così uno dei marchi italiani più distribuiti a livello globale. Il brand portfolio è composto da due marchi principali, Pietro Coricelli e, dal 2009 Cirio, per le categorie olio da olive e aceto, in cui l’azienda investe continuamente, sia in termini di comunicazione che di innovazione prodotto”.




 

Maria Carla Squeo - 09-08-2016 - Tutti i diritti riservati

Maria Carla Squeo

Si è occupata di organizzazione di eventi, tra cui le edizioni del grande happening Olio Officina Food Festival a Milano, in qualità di assistente alla direzione e coordinatrice. Collabora con il progetto Olio Officina sin dal suo esordio nel novembre 2010.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Think green

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Tofu grigliato su crema di melanzane, cipolla egiziana ligure e fantasia dell’orto

Tofu grigliato su crema di melanzane, cipolla egiziana ligure e fantasia dell’orto

Non c'è più la cucina di una volta. Ora, oltre alla bontà e biodiversità delle materie prime, c'è anche un componente principale da non trascurare: la fantasia. Viene prima questa, infatti, e solo in un secondo momento tutto il resto. Tra gli ingredienti, vi sono pure i fiori eduli > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Festival dei Due Mondi di Spoleto. L’investimento nella cultura si ripaga

Festival dei Due Mondi di Spoleto. L’investimento nella cultura si ripaga

Il mecenatismo d’impresa secondo l'imprenditrice della nota casa olearia umbra. "Sono convinta - precisa Maria Flora Monini - che per un imprenditore che vive oggi in un Paese come l’Italia, esista il dovere morale di contribuire alla preservazione e diffusione di quello che è un patrimonio culturale immenso, fondamentale risorsa economica per la nostra nazione, soprattutto in un momento difficile come quello che stiamo vivendo"

OO VIDEO

Luigi Caricato racconta Wooe 2017

L'esperienza del direttore di Olio Officina Magazine intorno alla sesta edizione del World Olive Oil Exhibition che si è svolto lo scorso marzo a Madrid

BIBLIOTECA OLEARIA
OOF International Magazine, in libreria e su abbonamento

OOF International Magazine, in libreria e su abbonamento

Il primo numero è disponibile da giugno nelle librerie, ma è anche possibile abbonarsi al trimestrale edito da Olio Officina. C'è grande fermento culturale, il primo numero, in edizione bilingue italiano/inglese, è dedicato al packaging: la rivoluzione silenziosa