25 Agosto 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

media > giro web

Il sito del Mipaaf? Troppo ministrocentrico

A differenza dei siti internet di altri dicasteri, quello delle Politiche agricole è stato concepito per dar lustro e visibilità solo al ministro. Un vero peccato

L. C.

Il sito del Mipaaf? Troppo ministrocentrico

Per carità, non pensiate che la colpa sia solo della giovane Nunzia. Non è così. Tutti i ministri che l’hanno preceduta hanno utilizzato il portale del Mipaaf per autoesaltarsi. Non sappiamo se sia ogni volta da attribuire al ministro di turno, tale eccesso di esposizione, ma sicuramente nessuno si è mai sottratto alla scena, pensando bene di cavalcarla a proprio vantaggio. Sembra quasi una convenzione che di volta in volta rappresenti come una sorta di passaggio di consegne.

E’ un vero peccato, perché non siamo certi favorevoli a siti internet austeri, ma nemmeno a website in in cui il Ministro domini sui contenuti. Non vogliamo dar lezione di stile, ma crediamo che un sito istituzionale debba privilegiare il tema portante, non il titolare di un dicastero.

Il filo conduttore è l’agricoltura? Bene, che sia l’agricoltura, allora, la regina, non il ministro di turno. Con ciò non si intende qui svilire un prtale nutritio di contenuti, ma questi contenuti andrebbero posizionati diversamente, valorizzandoli. Per farsi largo e indivisuare le tracce tematiche di proprio interesse, meglio consultare la mappa del sito: QUI.

Per il resto, nulla da eccepire. Il sito del Mipaaf è dinamico e viene aggiornato di frequente, anche nella sua veste estetica, con grafiche invoglianti, che si prestano a una facile lettura e navigazione, quindi merita la più grande considerazione, salvo l’errore di renderlo ogni volta ministrocentrico: un grande e grave errore, perché protagonista deve essere solo l’agricoltura.

L. C. - 17-12-2013 - Tutti i diritti riservati

COMMENTI

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.
Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il Dop Riviera Ligure Riviera di Levante Olea albero della vita

Il Dop Riviera Ligure Riviera di Levante Olea albero della vita

Prodotto da Lucchi & Guastalli a Santo Stefano Magra, in provincia di La Spezia. I meriti di Marco Lucchi?Aver avuto un ruolo importante nella rinascita dell’olivicoltura del Levante ligure e di essere “l’uomo che ha sconfitto la taggiasco dipendenza” > Francesco Bruzzo

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

EXTRA MOENIA
Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Anche la seconda edizione del concorso è andata molto bene. Si è registrato infatti uno straordinario numero di candidature, oltre a un altissimo livello delle opere candidate. C'è grande attesa: i vincitori saranno annunciati nel mese di settembre. Il montepremi complessivo messo in palio dal concorso è di 12 mila euro, suddivisi tra le categorie "Open" e "Accademia"

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo