18 Agosto 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

media > giro web

La nuova casa di Federolio

Un sito internet rinnovato, dalla grafica semplice ed essenziale, lineare, di facile navigabilità, ricco di contenuti e con un’area riservata accessibile ai soci

L. C.

La nuova casa di Federolio

Completamente rinnovato, non saprei dirvi da quando, ma non da moltissimo. Non ho chiesto ai diretti titolari del dominio e non compare nemmeno all’interno del sito internet, www.federolio.it, alcuna segnalazione al riguardo, certo è che la rivisitazione è stata significativa. Un buon esempio che dovrebbero seguire tutte le altre organizzazioni di categoria.

All'interno trovate molti contenuti, e tra l’altro le circolari e le rassegne stampa sul tema degli oli, ma è necessario accedere all'area privata ed essere socio di Federolio. Tuttavia, anche per chi lo osserva dal di fuori, senza esserne un fruitore privilegiato, i riferimenti utili non mancano.

Rispetto alla precedente versione, più austera e istituzionale, questa non perde certo in istituzionalità ma ha un respiro più ampio e ne guadagna pure in navigabilità. Colpiscono oltretutto le immagini che scorrono in home page, rendendo il sito più accattivante e suggestivo, nonostante i contenuti siano tutt’altro che poetici. Un giusto rapporto tra impatto estetico e funzionalità, dunque.

Sono tre le sezioni preponderanti: Monitoraggio, Attività Federolio ed Edizioni Federolio, con spazi su normativa, relazioni, news ed eventi, statistiche, con borse merci e dati su import-export.

In “Chi siamo” compare l’organigramma, che vede al vertice Gennaro Forcella alla presidenza.
Alla voce “servizi istituzionali” si fa cenno all’impegno, da parte della Federazione nazionale del commercio oleario, a “mantenere efficiente l’operatività delle imprese del settore oleario, con il costante aggiornamento della normativa di settore, e a prestare loro consulenza e assistenza in un ampio arco di materie quali, ad esempio, la regolamentazione sulle caratteristiche degli oli di oliva, sull'etichettatura, sulla normativa metrologica, sulle denominazioni di origine, sul metodo di produzione biologica, sui prodotti dietetici, su quella ambientale (ad es. rifiuti) ed altre”. Eccetera, eccetera.

Non ci si sofferma qui sui contenuti, dal momento che possono essere visionati direttamente dal lettore, ciò che serve invece far notare, è che finalmente si inizia a concepire, nel mondo dell’olio, lo strumento di internet non più in maniera statica, ma dinamica, quale utile strumento di consultazione, appunto. Forse il limite potrebbe essere l’accesso privilegiato ai soli soci, ma è giusto così, in fondo. E’ quanto accade nei migliori siti di organizzazioni, soprattutto all’estero, più che in Italia, ma anche da noi qualcosa si sta muovendo.

Scorrendo tra le varie pagine, alla voce "Obiettivi" ne vengono evidenziati quattro:

1) Una scelta senza mezzi termini per la qualità. E qualità, nel campo degli oli, significa necessariamente olio di oliva.

2) La ricerca degli strumenti normativi per affermare la qualità degli oli di oliva.

3) La ricerca degli strumenti finanziari per sostenere la commercializzazione del prodotto.

4) Tutta la gamma dell'olio di oliva è difesa e valorizzata dall'azione politica della Federolio.

Per il resto, lascio volentieri al lettore la curiosità di addentrarsi in questa casa virtuale di Federolio. Buona navigazione.

L. C. - 26-11-2013 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
I migliori Oli di Famiglia

I migliori Oli di Famiglia

In Puglia c'è un concorso speciale, rivolto ai non professionisti, ovvero agli olivicoltori dilettanti. L'idea è partita quasi per caso, ma c'era comunque  tutta una visione dietro e una progettualità. Le recensione di un olio spagnolo e di un olio italiano > Mimmo Lavacca

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

EXTRA MOENIA
Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Anche la seconda edizione del concorso è andata molto bene. Si è registrato infatti uno straordinario numero di candidature, oltre a un altissimo livello delle opere candidate. C'è grande attesa: i vincitori saranno annunciati nel mese di settembre. Il montepremi complessivo messo in palio dal concorso è di 12 mila euro, suddivisi tra le categorie "Open" e "Accademia"

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo