Venerdì 23 Giugno 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

media > per immagini

La tavola tra gli olivi

La tavola tra gli olivi

La tavola è pronta. Ci sono i commensali. C'è anche l'olio Dop Garda e tutte le materie prime necessarie per organizzare una cena, chef compreso. Il genius loci anche questa volta è salvo


I primi frutti

I primi frutti

Minuscole olive del Garda, in attesa di accogliere al loro interno l'olio Dop Garda, a Cavaion Veronese, nel corso di Warda Garda, il festival dell'olio gardesano nel suo entroterra


Non manca nulla

Non manca nulla

Il Garda è sempre il Garda. Insuperabile. Scena di ordinaria gioia condivisa, a Cavaion Veronese, nell'ambito della seconda edizione di Warda Garda


Ulivo su cielo

Ulivo su cielo

In territorio gardesano, a Cavaion Veronese, in occasione della seconda edizione di Warda Garda


L'orgoglio di esibire OOF

L'orgoglio di esibire OOF

L'olio d'alta quota, una iniziativa brillante e necessaria a cura del movimento culturale TreeDream, è stato degustato nel tempio della gastronomia, Peck, a Milano, dove è in vendita. Olio e cultura, con il presidente Flavio Lenardon (a destra) e il direttore Giuseppe Stagnitto, mentre esibiscono con orgoglio la propria bottiglia di extra vergine Taggialto e copia del primo numero di OOF International Magazine


200 miliardi di batteri al dì

200 miliardi di batteri al dì

Se non è sufficiente uno yogurt, c'è dell'altro. Si sta affermando infatti il trend delle culture batteriche superconcentrate e refrigerate. Ultimate Flora della Renew Life  - azienda fondata nel 1997 - e ormai presente in quasi tutti gli specialty supermarket americani, promette 200 miliardi di batteri Bifidobacterium e Lactobacillus in 10 varianti, ogni giorno per una settimana. In questo modo, i ghiottoni impenitenti possono rimettere in sesto il loro intestino tribolato, per soli 32.99 $


Il futuro è nei fiori

Il futuro è nei fiori

Ovvero l'olio prima di diventare olio. Il punto di partenza


Amare l'ambiente. Sempre

Amare l'ambiente. Sempre

Sui social, con questa immagine, lunedì 5 giugno, la famiglia di oleari Sommariva - operativa ad Albenga, in Liguria - ha salutato la Giornata mondiale dell'ambiente


Isabel Cabello si racconta a OOF

Isabel Cabello si racconta a OOF

Nella foto, con Luigi Caricato, nei giorni di Expoliva a Jaen. La creative director, socia fondatrice dell'agenzia Cabello x Mure, mentre esibisce il primo numero della rivista trimestrale OOF International Magazine, dove viene intervistata  sul tema del packaging: "Il design - ha detto - deve essere onesto e coerente con il prodotto che contiene"


Natura in corso

Natura in corso

Un'opera di Clara Bartolini nell'ambito di "Naturarte 2017, la ventesima edizione di "Horti Conclusi", a cura di Mario Quadraroli e Daniela Gorla, presso l'Antico Arsenale di Bertonico, Lodi. Si tratta di una installazione composta da 7 pannelli di 3,30 per 1,30 metri, per un totale di circa 25 metri dipinti in acrilico su sintetico


Nel luogo dello spirito

Nel luogo dello spirito

Un’immagine della storica Distilleria De Giorgi a San Cesario di Lecce, nel Salento, dopo il recente recupero effettuato a cura, e sotto la direzione, del celebre architetto Antonio Monte. Ora questa struttura di archeologia industriale è un luogo di cultura e di aggregazione, dove si svolgono incontri e rassegne, in vista della realizzazione di un Museo dell'alcol cui si sta lavorando alacremente 


Tante copie di OOF

Tante copie di OOF

La  nuova rivista in edizione cartacea, bilingue italiano/inglese, OOF International Magazine, sarà disponibile da giugno in libreria e per abbonamento. Finora ne sono circolate oltre mille copie staffetta, distribuite in diverse manifestazioni fieristiche, tra cui Tutto Food, Expoliva, Mare & Mosto e presto anche Glass Pack. Altre migliaia di copie arriveranno a breve


Esiste una carta oliva

Esiste una carta oliva

È una buona idea, per le aziende olearie che lo desiderino, utilizzare un materiale di imballaggio ricavato dai residui della lavorazione delle olive


OOF International Magazine n. 1

OOF International Magazine n. 1

In anteprima assoluta, ecco la copertina del primo numero del trimestrale, in edizione cartacea, di prossima pubblicazione per i tipi di Olio Officina Edizioni. È il numero che saluta l'estate prossima ventura, e che inizia un percorso cui ci piacerebbe avere anche voi come compagni di viaggio


Questo non è un semplice caffè

Questo non è un semplice caffè

È un Sulawesi Kalossi, ma voi bevitori di generici blend continuate pure nelle vostre abitudini, altrimenti fareste aumentare il prezzo di ciò che beviamo noi “decadent consumer”. Tostatura leggerissima, bassa acidità, ma corpo robusto da vero indonesiano, finale lunghissimo, ideale per il mattino. Questo caffè dall’aroma più rustico (earthy) degli altri Sumatra, offre sentori di cioccolato e tabacco


L'olivo al centro

L'olivo al centro

Milano è... Salone del Mobile. E dire Salone del Mobile equivale a dire creatività. Come si nota dall'alberello di ulivo che spunta da una scrivania


La crisi olivicola vista da Marini

La crisi olivicola vista da Marini

È sempre la solita storia, il settore è eternamente in crisi. C'è da chiedersi il perché in altri Paesi si continui a investire in olivicoltura e a crederci, mentre da noi solo lamenti e pianti


Questo è un papillon

Questo è un papillon

Avete mai indossato un papillon in legno d'olivo? D'ora in avanti lo potete fare. Vito Di Prenda, il giovane che vedete nella foto, il creativo della MVM Marzullo, ne indossa uno, e la sua creazione si è imposta all'attenzione generale meritando una menzione speciale per l'oggettistica al Premio Le Forme dell'Olio 2017 


Senza alcuna pietà

Senza alcuna pietà

Quale pace? Il dramma senza sosta e dai risvolti sempre più drammatici in Siria, non concede alcuna tregua nemmeno per mettere in salvo i bambini. L'illustrazione di Valerio Marini


Un caprino del Poitou-Charentes

Un caprino del Poitou-Charentes

Il racconto per testo e immagini di Daniele Tirelli. In forma di buche, questo formaggio di pura capra, il Saint-Loup, ha origini millenarie. Mutuò il nome da una leggenda: un lupo si "convertì'" diventando protettore delle capre che prima insidiava. La sua produzione venne avviata nel 1894, nelle regioni vinicole devastate dalla filossera. Con il suo 45% di grassi e il suo accentuato sapore latteo, pervade il palato con i tipici sentori di nocciola e un finale molto lungo. Adeguatamente stagionato, non sfigura; e, anzi, prevale su altri caprini più blasonati


La Puglia di Michele Emiliano

La Puglia di Michele Emiliano

Nella corsa alla segreteria del PD, non sono mancate le frecciatine da parte dell'ex premier Renzi al collega di partito Michele Emiliano sulla Xylella fastidiosa, il batterio che affligge gli olivi del Salento. La vignetta di Valerio Marini è esemplificativa dello stato di abbandono in cui versa la Puglia, lasciata completamente a se stessa, nell'indifferenza delle Istituzioni


| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

INOLTRE
OLTRE
PARTNERS
Coltura&Cultura Casa dell'Olivo Olea Donne dell'Olio Olio di Famiglia
LA PAROLA

Frìggere

v. tr. e intr. [lat. frīgĕre] - cuocere in olio, burro o in grasso bollente

CHE OLIO SEI

L’olio secondo Gualtiero Marchesi

Lo scrittore Nicola Dal Falco incontra il padre nobile della cucina italiana per un confronto su una materia prima tanto pregiata qual è il succo di oliva. “Quando vivevo con i miei genitori – racconta il grande cuoco – la merenda ideale era di versare l’olio sul piatto e, poi, intingere con del pane casalingo, tagliato a fette. Buonissimo”

Le scelte di Camilla Guiggi

Blogger e degustatrice, si sofferma sull’analisi sensoriale di vari alimenti, in particolare sul vino, senza trascurare l’olio da olive, che non manca mai sulla sua tavola. Ha una predilezione per i monocultivar: da olive Cellina di Nardò, Picholine e Moraiolo in particolare. Non trascura nemmeno gli oli “altri”: quello di Lentisco, sardo; o l’olio di nocciola tonda gentile del Piemonte. Ed evidenzia infine una anomalia: “è difficile trovare ristoranti dotati di un’ampia gamma di oli

Le scelte di Alessandra Lofino

Giornalista e blogger pugliese, con una grande passione per la cucina e i buoni frutti della terra. Predilige gli oli ottenuti da due cultivar: la Leccina, dal sapore delicato, del sud est barese, e la Coratina, del nord barese, dal piacevole piccantino. Il suo ristorante oliocentrico preferito è Menelao a Santa Chiara, di Michele Boccardi, nel centro storico di Turi

Le scelte di Valeria Biagi

Si occupa di letteratura ed è vicepresidente del Centro Studi Sirio Giannini, autrice di un libro dedicato agli scrittori della provincia di Lucca. La sua famiglia produce olio da molte generazioni, ma a scopo esclusivamente privato, nella campagna versiliese. Il ristorante oliocentrico preferito? L'Antico Uliveto di Seravezza

Le scelte di Marina Ferrara

Sempre e solo olio extra vergine di oliva, e, devo dire - ammette l'artista e transformational coach - che anche quel poco di burro della tradizione trentina, da parte di madre, è quasi del tutto scomparso. Il padre napoletano ha influito molto. L'alimento è unico, senza dubbio, ma l'altro senso che l'olio stimola in lei, è quello del tatto nella sua essenza oleosa, spesso utilizzato anche nei trattamenti olistici > Silvia Ruggieri

Le scelte di Antonella Millarte

Giornalista sempre attenta alle materie prime di cui ci s nutre, non smette mai di cercare e segnalare le migliori produzioni in circolazione, e, tra i fornelli si muove con agilità e voce narrante. Ama gli oli Coratina e Nocellara del Belice, come pure il blend di Ogliarola e Leccina. Il suo ristorante oliocentrico? Antichi Sapori, di Pietro Zito

RITRATTI AD OLIO

L’emozione di chi assaggia

Cosa significa apprendere l’arte della valutazione sensoriale degli oli da olive? Cosa accade dopo aver frequentato un corso di assaggio e aver scoperto le infinite potenzialità che si celano dietro una materia prima che tanti consumano ma senza conoscerne appieno l’identità e le tante potenzialità espressive? Il fatto è che si acquista un olio immaginando che sia eccellente per partito preso, solo perché lo si è prodotto; eppure le sorprese non mancano. La testimonianza di Marco Tribuzio, vice presidente di Confcooperative Bari-Bat

L’unione fa la forza

Si è sempre detto che gli italiani non siano in grado di realizzare progetti comuni e condivisi, inadatti come sono a mettersi insieme e collaborare. E’ drammaticamente vero, ma ci sono le eccezioni. E’ il caso positivo di Domenico Fazio, Giampaolo Lupi e Carlo Bianchi, tutti e tre impegnati a valorizzare i propri extra vergini a partire dal marchio collettivo "Da Vinci" > Luigi Caricato

Il passato lascia tracce

L’azienda agraria della famiglia Clarici a Foligno vanta una tradizione ben radicata, come ben dimostrano alcune tra le immagini tratte dall’archivio storico che vi proponiamo. Ora, la nuova generazione, la quinta, con Pietro e Maria Elisabetta ha in programma un ambizioso progetto di recupero dell’antica struttura > Luigi Caricato

Sì alla terra e agli ulivi

Perché pensare che il lavoro agricolo sia solo pura tecnica e fatica, senza alcuno spazio per i sentimenti e le emozioni? Teresa Marinucci Palermo, molisana di Rotello, a 38 anni produce olio insieme con la famiglia. Le colline sulle quali gli olivi campeggiano, sembrano contorni di corpi femminili dalle linee dolci e morbide. L’olio ricavato dalle olive è per lei elemento indispensabile come l'acqua

Un po’ d’olio per iniziare

Pane e olio, qualunque sia il cibo e il vino che seguiranno. Parola di Aimo Moroni, patron del ristorante Luogo di Aimo e Nadia di Milano. “Ogni volta che mi chiedono il perché, rispondo che l’olio nel piatto riguarda un po’ la mia storia, molto la cultura di questo Paese e altrettanto se non di più la salute”. E aggiunge: “Resto debitore del motto di Ippocrate secondo cui l’alimento è medicamento” > Nicola Dal Falco

Ulivi e parole

La storia di Valeria Leotta, da traduttrice di testi letterari e saggi a olivicoltrice. Dalla distanza minima che serve per leggere dentro un libro, tra le righe, si passa alla distanza variabile con cui si guarda un uliveto. In Sicilia, tra Ribera e Sciacca. Con la ricetta del risotto agli agrumi e un racconto: La valanga di parole > Nicola Dal Falco

ALTRE INCURSIONI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
MERCATI

Quotazioni di mercato per gli oli da olive
del 20 giugno 2017

ESTERO
  • Grecia
  • Spagna
  • Tunisia
ITALIA
  • Andria
  • Bitonto
  • Sud Puglia

a cura di Adriano Caramia, Ettore Campobasso, Domenico Petrosillo

SAGGI ASSAGGI
Think green

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo > Maria Carla Squeo

Il mio nome è Italo

Il mio nome è Italo

Un extra vergine abruzzese, frutto di un blend di oli ottenuti da ben cinque cultivar, tra cui la celebre Dritta. All’assaggio l’olio si presenta morbido, senza venir meno alle connotazioni fruttate, che gli attribuiscono corpo e personalità. Versatile, dall'ottimo rapporto qualità, prezzo e rendimento. Reca la firma Fattoria del Torquato > Luigi Caricato

RICETTE OLIOCENTRICHE
Tofu grigliato su crema di melanzane, cipolla egiziana ligure e fantasia dell’orto

Tofu grigliato su crema di melanzane, cipolla egiziana ligure e fantasia dell’orto

Non c'è più la cucina di una volta. Ora, oltre alla bontà e biodiversità delle materie prime, c'è anche un componente principale da non trascurare: la fantasia. Viene prima questa, infatti, e solo in un secondo momento tutto il resto. Tra gli ingredienti, vi sono pure i fiori eduli > Marco Damele

Cipolla egiziana ligure e ceci

Cipolla egiziana ligure e ceci "in gabbia"

La semplicità delle materie prime, innanzitutto, e poi, per dare manforte, tanta fantasia e creatività, con il dichiarato intento di offrire nuovi modi di concepire le ricette in chiave moderna, senza però mai tradire la tradizione > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Festival dei Due Mondi di Spoleto. L’investimento nella cultura si ripaga

Festival dei Due Mondi di Spoleto. L’investimento nella cultura si ripaga

Il mecenatismo d’impresa secondo l'imprenditrice della nota casa olearia umbra. "Sono convinta - precisa Maria Flora Monini - che per un imprenditore che vive oggi in un Paese come l’Italia, esista il dovere morale di contribuire alla preservazione e diffusione di quello che è un patrimonio culturale immenso, fondamentale risorsa economica per la nostra nazione, soprattutto in un momento difficile come quello che stiamo vivendo"

Salmorejo. Come ti educo il cliente

Salmorejo. Come ti educo il cliente

Lezione di marketing in pillole. Mentre in alcuni Paesi, come per esempio l'Italia, ci si arrocca sulla difensiva, in Francia vanno oltre. In una regione conservatrice come l'Haute Savoy, in assortimento mettono anche il salmorejo (cordobés), non solo il gazpacho > Daniele Tirelli

GIRO WEB
Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Abbiamo collocato on line il sito della nostra casa editrice. Uno strumento utile per saperne di più sulle nostre pubblicazioni, sia cartacee, sia telematiche. Il nuovo sito è sul dominio olioofficina.eu, e affianca quelli di Olio Officina Magazine (olioofficina.it), Olio Officina Globe (olioofficina.net) e Olio Officina Festival (olioofficina.com). Buona navigazione > Luigi Caricato

I racconti di Chiara Coricelli rendono più moderna la comunicazione sull’olio

I racconti di Chiara Coricelli rendono più moderna la comunicazione sull’olio

Ha riscontrato un grande successo la webserie di cui è testimonial, in veste di mamma, moglie e imprenditrice, la stessa titolare della nota azienda olearia umbra. Se vogliamo collocarla sulla quantità di visualizzazioni, ne ha ottenute oltre 100 mila, ma anche sul fronte dell’efficacia qualitativa spicca per originalità e inventiva > Maria Carla Squeo

OO VIDEO

Luigi Caricato racconta Wooe 2017

L'esperienza del direttore di Olio Officina Magazine intorno alla sesta edizione del World Olive Oil Exhibition che si è svolto lo scorso marzo a Madrid

BIBLIOTECA OLEARIA
OOF International Magazine, in libreria e su abbonamento

OOF International Magazine, in libreria e su abbonamento

Il primo numero è disponibile da giugno nelle librerie, ma è anche possibile abbonarsi al trimestrale edito da Olio Officina. C'è grande fermento culturale, il primo numero, in edizione bilingue italiano/inglese, è dedicato al packaging: la rivoluzione silenziosa

Tre autori per un libro. Protagonista l’olio extra vergine di oliva

Tre autori per un libro. Protagonista l’olio extra vergine di oliva

Sono Marco Larentis, Simona De Nicola e Stefano Bonamico, a firmare un libro illustrato per le edizioni Hoepli. Diventato un prodotto "cult della moderna interpretazione della alimentazione consapevole”, il succo di olive è ormai al centro dell’attenzione generale > Luigi Caricato