Mercoledì 20 Febbraio 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > bellezza

Gli ottant'anni di Sophia Loren

La passione dell'attrice per l'olio da olive in una felicissima dichiarazione in cui lei, con tutta la spontaneità e l'immediatezza che da sempre la caratterizza, aveva pubblicamente dichiarato che il suo essere bella e sana derivasse proprio da una dieta sana, a base di olio da olive, e dal conseguente impiego anche quale ingrediente che nutre la pelle

OO M

Gli ottant'anni di Sophia Loren

Sophia Loren, la nota attrice il cui vero nome all'anagrafe è Sofia Villani Scicolone, oggi, 20 settembre 2014, ha compiuto ottant'anni, senza nemmeno dimostrarli,  per quanto ancora appare fascinosa e giovane.

Qualche anno fa ebbe a dichiarare, nel corso di una intervista, che gran parte della sua bellezza e del suo stato di salute lo deve all'impiego dell'olio ricavato dalle olive, utilizzato anche tal quale nella vasca da bagno.

Le sue dichiarazioni sono state fondamentali, per la nobile causa degli oli da olive, dimostrandosi senza alcun dubbio un ottimo quanto spontaneo veicolo promozionale.

Non solo l'olio per l'aliemntazione, anche i cosmetici all’olio da olive, e in particolare quelli con l’extra vergine, sono molto importanti. Questi cosmetici hanno superato tutti i test sia quelli relativi alla sensibilità cutanea, sia quelli, di più alta efficacia, effettuati presso le più prestigiose cliniche dermatologiche, oltre alle più note università.

In un pubblicazione di Coltura & Cultura, L'ulivo e l'olio, l'oleologo Luigi Caricato, insieme con il cosmetologo Gianni D'Agostinis, hanno scritto un capitolo dedicato proprio all'olio nella cosmesi.

Curiosando tra le pagine web del portale di Coltura & Cultura vi si trova di tutto, anche elementi che vanno al di là dell'alimentazione, pur partendo dal valore del cibo, come appunto nel caso della cosmesi all'olio da olive. Oltretutto, non è da trascurare il fatto che anche le creme nutrono, perché appunto la stessa pelle si nutre, ed è per questo che l'olio da olive quale ingrediente cosmetico resta sempre al centro delle attenzioni.

Ed ecco qualche utile ragguaglio dal lavoro di D'Agostinis e Caricato per Coltura & Cultura.

Creme: è possibile inserire l’olio d’oliva sino al 10-15%, con una texture per niente unta e pesante. Si ottengono emulsioni A/O e O/A con diverse funzionalità protettiva solare, anti age, idratante, nutriente… scegliendo oculatamente l’emulsionante adatto.
La sua presenza è apprezzata sia nelle creme viso che corpo, per l’emollienza che conferisce soprattutto alle pelli secche.

Oli: nella preparazione di oli per il corpo si può inserire l’olio di oliva sino al 30%, miscelandolo con oli leggeri, vegetali, trigliceridi, esteri, ottenendo oleoliti molto versatili dagli oli massaggio a quelli per bambini e protettivi antisolari.

Stick: si può inserire l’olio di oliva sino al 5%, negli stick per labbra, ai quali conferisce luminosità e protezione.

Tensioliti: shampoo e bagno schiuma, con la presenza dell’olio di oliva eliminiano l’effetto della pelle che “tira”, dovuta all’azione delipidizzante dei tensioattivi contenuti in tali prodotti.

Balsami e maschere per capelli: per il trattamento dei capelli trattati, tinti,decolorati o esposti al sole e alla salsedine, è veramente apprezzabile la presenza dell’olio di oliva anche in alte percentuali, perché nutre, idrata e protegge la capigliatura. E’ il trattamento ideale anche per capelli secchi e fragili.

Saponi: si ottengono dalla saponificazione degli acidi grassi dell’olio d’oliva. Come in ogni sapone, la cosa importante è che la perfetta saponificazione senza residui alcalini. Tali residui possono essere neutralizzati facilmente agendo sulla quantità di acidi.

Syndet: i synthetic detergent hanno un pH vicino a quello fisiologico, ma essendo formulati con tensioattivi sintetici possono essere troppo delipidizzanti. Ma ecco una buona notizia: da pochissimo tempo un produttore del Nord Italia è riuscito a inserire il 7% di olio extra vergine di oliva nel syndet, trasformandolo in un perfetto cosmetico.

 

 

La foto di apertura è tratta da Internet

OO M - 20-09-2014 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana: Sharis 2017, di Livio Felluga

Il vino della settimana: Sharis 2017, di Livio Felluga

Un vino dagli aromi floreali, di agrumi, sambuco, e molto minerale, che merita i soldi spesi. Acquistato al supermercato, è il frutto di uve Chardonnay e Ribolla. Adatto, peraltro, con pesce e carni bianche alla griglia > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
Antipasti caldi e freddi. A scuola di cucina dai Salvagno

Antipasti caldi e freddi. A scuola di cucina dai Salvagno

Protagonista lo chef Eugenio Ghiraldi con un nuovo appuntamento de "I corsi pratici di cucina in Frantoio... per stupire con gusto". Conoscere, capire ed applicare i segreti della buona cucina imparando a scoprire i prodotti del territorio, tra stagionalità, semplicità e gusto.

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Gli oli e i pesci della Basilicata

A Olio Officina Festival 2019 è stata protagonista di primo piano una regione piccola ma particolarmente ricca di risorse. L'occasione per presentare al pubblico di Milano le produzioni olearie e i prodotti ittici, in occasione di una pubblicazione dedicata dal titolo "I pesci nuotano nell'olio". L'intervista a Michele Brucoli, responsabile marketing e comunicazione presso il Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata

BIBLIOTECA OLEARIA
Dp Garda. L'olio e il suo lago

Dp Garda. L'olio e il suo lago

Il numero 7 dell’annuario Olio Officina Almanacco quest'anno si presenta con una veste completamente rinnovata. Stesso formato, stesso numero di pagine, 96, ma con un taglio monografico, interamente dedicato all'olio gardesano e al suo territorio. Inizia così la nuova serie della rivista, dando spazio e rilievo ogni anno a un territorio altamente vocato all'olivicoltura di qualità