Martedì 17 Settembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > bellezza

La visione olistica

A Olio Officina Food Festival si riscopre il ruolo degli oli per curare attraverso il corpo il proprio benessere. Una maestra Reiki, Ivana Sagramoni, partendo da materie prime biologiche – oli corpo e acque aromatiche – si concentra sull’equilibrio psicofisico. Un massaggio che aiuta a mettere in comunicazione con la propria parte sottile, restituendo ai sensi il loro ruolo primario

OO M

La visione olistica

Si tratta di una nuova inziativa che entra sempre nell’ambito della tradizionale area olistica che è stata da sempre riservata a beneficio dei visitatori di Olio Officina Food Festival.

IL PROGRAMMA

Ore 15.00 – 17.00

Una proposta di riappacificazione con se stessi, rivolta a chi è quotidianamente sotto stress, messo a dura prova fisicamente e psicologicamente. I massaggi con le acque aromatiche e gli oli corpo dedicati ai sette chakra, ideati da L’Armadio delle Essenze, sono utili per riallineare il corpo, la mente e il cuore. Le lezioni sono tenute da Ivana Sagramoni, maestra Reiki e massaggiatrice olistica.

Viso e mani, massaggio multifunzionale sul viso per le rughe d’espressione
Ivana Sagramoni, maestra reiki

Il benessere, innanzi tutto. Partendo da materie prime totalmente biologiche, senza molecole artificiali, né emulsionanti, né conservanti – oli corpo e acque aromatiche – capaci di incidere sull’equilibrio psicofisico. Per approfondire il nostro percorso interiore, occorre accettare il cambiamento del nostro corpo nell’arco della vita. Le domande sono tante. Per esempio: a cosa corrisponde ogni ruga?

L’orecchio innamorato e meditazione sulla mela. Per incontrare se stessi e gli altri
Ivana Sagramoni, maestra reiki

L’orecchio innamorato è un massaggio ideato da Ivana Sagramoni in collaborazione con L’Armadio delle Essenze. Un massaggio che aiuta a mettere in comunicazione con la propria parte sottile, restituendo ai sensi il loro ruolo primario. Toccando l’orecchio, massaggiandolo amorevolmente, si raggiungono altre parti e funzioni del corpo, attivando il naturale flusso energetico. Si inizia da una meditazione sulla mela. Poi, tutto scorre.


”L’olio di oliva – sostiene lo scrittore Nicola Dal Falco – è un dono divino e come tale non può riguardare solo la tavola, ma condividere qualcosa, uno spicchio di eternità, con gli esseri superiori. Per questo, l’olio spremuto dalle olive era per definizione – e lo è ancora in India – l’olio che faceva risplendere le membra umane in una luce, appunto, ultraterrena”.

 

OO M - 10-01-2014 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

L'azienda, di Peschiera del Garda, nel Veneto veronese, opera sia nell'area gardesana, sia in Valpolicella. Nei suoi 75 ettari produce vini di qualità nel rispetto del territorio e valorizzando i vitigni autoctoni. Quello in degustazione,  da uve Corvina Veronese, Rondinella e Corvinone, è un rosso rubino, con note di frutta matura, molto balsamico, e che con l’ossigenazione evolve allo speziato > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

EXTRA MOENIA
A Vieste l’olio è stato protagonista

A Vieste l’olio è stato protagonista

Una intera settimana per celebrare il re dei grassi nel Gargano. L’olio extra vergine di oliva ha dimostrato di essere un "marcatore culturale” in grado di catalizzare le attenzioni al pari del mare. Gli olivi di Vieste e dintorni sono stati il paesaggio al quale si è potuto fare riferimento, persino per praticare lo yoga e ritrovare se stessi

 

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

L’olio è stato sempre nascosto, ora è tempo di rimetterlo in risalto

Recuperare il valore della materia prima è fondamentale. Dare centralità all’olio ricavato dalle olive è importante e oggi occorre puntare soprattutto ai giovani, adottando linguaggi adeguati Ai tempi. L’intervista al creative director Antonio Mele nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione (Milano, 2019)

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo