Giovedì 19 Ottobre 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > buon cibo

Non è cibo spazzatura

La crema di Marshmallow. L'avete mai provata? Si tratta di un antico alimento usato anche dalla farmacopea del passato. Adesso il marchio Fluff la propone in forma di crema spalmabile, dolcissima, che potrebbe in qualche modo tentare di far concorrenza alla Nutella, rispetto alla quale contiene meno calorie

Daniele Tirelli

Non è cibo spazzatura

La dolce crema di Marshmallow sta facendosi spazio anche negli scaffali dei supermercati francesi e svizzeri, dopo, ovviamente, quelli americani.

Contrariamente a quel che si crede la crema di Marshmallow non è  'cibo spazzatura' per americani obesi, ma un antico alimento usato anche dalla farmacopea del passato.
Si tratta, infatti, di una elaborazione del succo di Althaea Officinalis una pianta molto comune della famiglia delle Malvaceae, con proprietà lenitive.

Sebbene se ne facesse uso anche nell'antichità, fu solo negli anni '50, che Alex Doumak mise a punto il metodo per amalgamare questo succo allo sciroppo di granoturco, formando un emulsione che una volta cotta si trasforma nei ben noti soffici bastoncini.

Ora il marchio Fluff propone il Marshmallow in forma di crema spalmabile, dolcissima che vorrebbe (!) fare concorrenza alla Nutella. Infatti, oltre ad essere molto dolce, contiene, in 100 grammi, solo 322 calorie contro le 537 di Nutella.
Per la vostra curiosità: due cucchiai di Fluff pesano 12 grammi.


I suoi valori nutrizionali (100 grammi) sono:

- Glutine 0
- Colesterolo 0 mg
- Grassi 0,3 g
- Acidi grassi saturi 0,1 g
- Acidi grassi polinsaturi 0 g
- Acidi grassi monoinsaturi 0,1 g
- Sodio 80 mg
- Potassio 5 mg
- Carboidrati 79 g


Negli Usa si usa la crema di Marshmallow per comporre lo 's'more', abbinandola ad uno strato di cioccolata tra fettine di pane integrale.

Daniele Tirelli - 08-08-2017 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Think green

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Torta de aceite

Torta de aceite

Colazione con la celeberrima torta dell'azienda andalusa Inés Rosales. A base di olio da olive. Una delizia. L'avete mai provata? > Daniele Tirelli

GIRO WEB
Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Abbiamo collocato on line il sito della nostra casa editrice. Uno strumento utile per saperne di più sulle nostre pubblicazioni, sia cartacee, sia telematiche. Il nuovo sito è sul dominio olioofficina.eu, e affianca quelli di Olio Officina Magazine (olioofficina.it), Olio Officina Globe (olioofficina.net) e Olio Officina Festival (olioofficina.com). Buona navigazione > Luigi Caricato

OO VIDEO

La genesi dell'oliva

In un video emozionale e insieme documentaristico l'azienda veneta Frantoio Fratelli Turri di Cavaion Veronese, fa comprendere a chi non ha confidenza con il frutto dell'oliva, come si forma e si struttura il frutto ne corso dei mesi e come alla fine nasca l'olio extra vergine, quello a marchio Garda Dop Turri di varietà Casaliva

BIBLIOTECA OLEARIA
Oliva Ascolana del Piceno

Oliva Ascolana del Piceno

Un libro-manuale edito da Ascoliva, di cui sono autori Marino Felicioni, Leonardo Seghetti e Mario De Angelis, mette in evidenza un settore tra i meno conosciuti eppure di fondamentale importanza > Maria Carla Squeo