Venerdì 20 Luglio 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > buon cibo

Non è cibo spazzatura

La crema di Marshmallow. L'avete mai provata? Si tratta di un antico alimento usato anche dalla farmacopea del passato. Adesso il marchio Fluff la propone in forma di crema spalmabile, dolcissima, che potrebbe in qualche modo tentare di far concorrenza alla Nutella, rispetto alla quale contiene meno calorie

Daniele Tirelli

Non è cibo spazzatura

La dolce crema di Marshmallow sta facendosi spazio anche negli scaffali dei supermercati francesi e svizzeri, dopo, ovviamente, quelli americani.

Contrariamente a quel che si crede la crema di Marshmallow non è  'cibo spazzatura' per americani obesi, ma un antico alimento usato anche dalla farmacopea del passato.
Si tratta, infatti, di una elaborazione del succo di Althaea Officinalis una pianta molto comune della famiglia delle Malvaceae, con proprietà lenitive.

Sebbene se ne facesse uso anche nell'antichità, fu solo negli anni '50, che Alex Doumak mise a punto il metodo per amalgamare questo succo allo sciroppo di granoturco, formando un emulsione che una volta cotta si trasforma nei ben noti soffici bastoncini.

Ora il marchio Fluff propone il Marshmallow in forma di crema spalmabile, dolcissima che vorrebbe (!) fare concorrenza alla Nutella. Infatti, oltre ad essere molto dolce, contiene, in 100 grammi, solo 322 calorie contro le 537 di Nutella.
Per la vostra curiosità: due cucchiai di Fluff pesano 12 grammi.


I suoi valori nutrizionali (100 grammi) sono:

- Glutine 0
- Colesterolo 0 mg
- Grassi 0,3 g
- Acidi grassi saturi 0,1 g
- Acidi grassi polinsaturi 0 g
- Acidi grassi monoinsaturi 0,1 g
- Sodio 80 mg
- Potassio 5 mg
- Carboidrati 79 g


Negli Usa si usa la crema di Marshmallow per comporre lo 's'more', abbinandola ad uno strato di cioccolata tra fettine di pane integrale.

Daniele Tirelli - 08-08-2017 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Non solo biologico, anche biodinamico

Non solo biologico, anche biodinamico

È l’extra vergine del Podere Forte, un Dop Terra di Siena che poggia sugli elementi cardine del germoplasma olivicolo toscano, ovvero la triade varietale Frantoio, Moraiolo, Leccino, unitamente a una parte di Olivastra Seggianese. Un olio a tutto tondo, versatile, dal fruttato medio > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Tre Chef in corsa per il Premio Laudemio

Tre Chef in corsa per il Premio Laudemio

Sono Matteo Grandi, chef e patron del ristorante De Gusto Cuisine (San Bonifacio, in provincia di Verona), Claudio Sadler, chef e patron del Ristorante Sadler (Milano) e Antonello Sardi, chef del ristorante La Bottega del Buon Caffè (Firenze) i tre finalisti della seconda edizione del Premio Laudemio, rispettivamente nelle categorie “secondo piatto”, “primo piatto” e “antipasto”

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

L’olio è elemento cardine

In cucina non si può prescindere dalla scelta di un ottimo olio extra vergine di oliva. Il principio ispiratore deve essere riconducibile al territorio: gli oli del territorio con gli alimenti del territorio. Nostra intervista allo chef Vincenzo Butticè, del Ristorante “Il Moro” di Monza, nell’ambito della prima edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
OOF International Magazine numero 4

OOF International Magazine numero 4

Una monografia interamente dedicata agli abbinamenti olio/cibo. Ogni numero un tema specifico. È la rivista trimestrale cartacea di Olio Officina, in edizione bilingue italiano/inglese