Lunedì 16 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > eventi

La vetrina di WOOE

Non tutte le fiere sono uguali, a Madrid ha inizio la due giorni - il 21 e il 22 marzo - di una manifestazione interamente dedicata agli oli da olive. Arrivano da ogni parte del mondo e quest’anno si è alla settima edizione. Su fronte dell’olio non ci sono eventi fieristici analoghi, di tale portata in Italia, per questo vale la pena visitare il World Olive Oil Exhibition. Ci siamo anche noi di Olio Officina, a testimoniare e a riconoscere un lavoro fatto bene, con proposte utili ai visitatori strettamente professionali e utili per quanti puntano ad avere relazioni commerciali

Luigi Caricato

La vetrina di WOOE

Le fiere sono sempre difficili, soprattutto dopo gli anni Novanta. Pensare a una fiera specializzata espressamente sul fronte degli oli da olive è una vera scommessa. Non è scontato il successo. In questo caso specifico, il Wooe, non è una fiera di filiera, dove si incrociano le attenzioni di chi coltiva e produce e di chi vende tecnologia e servizi.

La parte più complicata è organizzare una fiera che metta in diretto contatto che produce e confeziona l'olio extra vergine di oliva e chi deve selezionare aziende e prodotti e poi rivendere a sua volta l'olio, proponendo il frutto delle proprie scelte ai consumatori finali.
La parte più difficile sta proprio nella specializzazione di una fiera. Essere un polo d’attrazione per chi investe per avere un ritorno. La forza del Wooe - e per me quest’anno è la seconda volta che visito la manifestazione, quindi sono in attesa di una conferma di una valutazione positiva espressa compiutamente lo scorso anno - è di rivolgersi a un pubblico espressamente professionale, non è insomma una mostra mercato, ma una fiera autentica, in cui è possibile “aumentare e migliorare le transazioni commerciali tra i professionisti del settore” come ha affermato il direttore esecutivo di Wooe, José Luis Murcia, nel corso di una intervista che ci ha rilasciato (QUI).

Non è una scelta facile, perché l’olio da olive come prodotto in quanto tale, sganciato da fiere del food dove si trova di tutto, seppure abbia grandi potenzialità, ancora non incontra i grossi favori del pubblico professionale, e proprio per questo si tratta di investire e di crederci. Motivo per il quale anche noi di Olio Officina ci siamo. Saremo infatti presenti e attivi, anche attraverso una nostra conferenza sul visual design applicato agli oli da olive.

Per chi non sarà a Madrid, riferiremo le nostre impressioni. Wooe ha sicuramente intrapreso la strada giusta. Comunque vada, lascerà qualcosa di buono e di utile al settore.

 

IL CALENDARIO DELLE CONFERENZE: QUI

IL CALENDARIO DEGLI ASSAGGI: QUI

Luigi Caricato - 20-03-2018 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
Enrico Bucci
L'INCURSIONE

ENRICO BUCCI

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Le Dop e le Igp sono marcatori culturali

Le Dop e le Igp sono marcatori culturali

La Treccani apre ai prodotti con attestazione di origine. Pubblicata dall’Istituto della Enciclopedia Italiana l’edizione 2020 dell’Atlante Qualivita

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Il gruppo editoriale Mercacei ha reso pubblica la nuova guida della quarta edizione dell'Evooleum World's Top100 Extravergine Olive Oils, in cui sono presentati i migliori 100 oli extra vergine d’oliva ottenuti in base ai risultati nell'ambito dell'Evooleum Awards. In questa guida deluxe, prologo del celebre chef Andoni Adúriz (Mugaritz), il lettore si può imbattere nelle ricette mediterranee dello chef 2 stelle Michelin Paco Roncero, negli articoli sugli usi culinari dell'olio extravergine di oliva, le destinazioni più alla moda, le ultime tendenze nel mondo del packaging e degli abbinamenti e tanto altro ancora