Mercoledì 03 Giugno 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > eventi

Qualità, valore, prezzo

Nel corso del Gran Galà dell’Olio 2019 di Olea, che si svolgerà a Fano il 13 e 14 aprile, le premiazioni dei prestigiosi concorsi L'Oro d'Italia e L'Oro del Mediterraneo. Sarà dato inoltre ampio risalto ai grandi temi del settore, nel corso di un convegno olivicolo nazionale moderato da Luigi Caricato, con la presenza del presidente della scuola di assaggio Olea Renzo Ceccacci e di Anna Cane, Lanfranco Conte, Massimiliano Dona, Luca Guerrieri, Paolo Mariani e Massimo Occhinegro

Maria Carla Squeo

Qualità, valore, prezzo

L’Oro d’Italia. Non solo: L’Oro del Mediterraneo. E tanto altro ancora. Nel nome di Olea

È un appuntamento importante, perché come ogni anno molto atteso. 

È il Gran Galà dell’Olio, edizione 2019, l’evento della scuola di assaggio Olea, dove protagonista assoluto è l’olio ricavato dalle olive con i suoi interpreti principali, ovvero coloro che l’olio lo producono: olivicoltori e frantoiani, i quali saranno premiati per le loro ottime performance, nonostante una campagna olearia alquanto difficile e per molti versi ardua. Nonostante le complessità dovute a una stagionalità poco generosa, la qualità non può mai venire meno, si cerca sempre di riuscire nell’obiettivo che ci si prefigge. Per questo l’edizione 2019 del Gran Galà merita un plauso ai tanti concorrenti dei concorsi indetti da Olea.

Nell’ambito di questo evento che impegna due giorni e che si svolge a Fano, nelle Marche, ci sarà tra l’altro un grande momento di confronto su questioni fondamentali: il mercato. Già, perché non basta produrre bene, occorre anche saper vendere quanto prodotto, in un mercato non sempre favorevole, dove l’incubo che assale tutti è vincere a concorrenza di Paesi produttori più attrezzati e capaci di affrontare il mercato in maniera più organica e strutturata. Noi sappiamo meno quanto poco siamo competitivi sul fronte del prezzo, per via degli alti costi di produzione e per una olivicoltura in parte vetusta, in parte complessa vista l’orografia non sempre agevole.

Si ragionerà pertanto di mercato, di costi di produzione, di prezzi delle bottiglie sullo scaffale, della bassa rotazione degli oli di qualità, con le dinamiche di un mercato che è divenuto negli ultimi anni globale e coinvolge molti soggetti ben più dinamici di noi.

Interverranno pertanto, sabato 13 aprile, alle ore 10, presso la Pinacoteca dell’ex Chiesa di San Domenico di Fano, in via Arco d’Augusto, il presidente di Olea Renzo Ceccacci, alla presenza del direttore di Olio Officina Luigi Caricato, cui è demandato il compito di moderare la presidente del Gruppo Oliva di Assitol Anna Cane, il professor Lanfranco Conte, tra i massimi esperti al mondo di chimica dell’olio, il direttore generale dell’Unione Nazionale Consumatori Massimiliano Donanonché l’agronomo e produttore Luca Guerrieri, il presidente dell’interprofessione FOOI Paolo Mariani e l’esperto di marketing oleario Massimo Occhinegro

I temi saranno quelli più di stretta attualità, ma tutto farà perno su una questione centrale: il mercato. Vendere non basta, occorre vendere bene al prezzo giusto e nei modi più opportuni. Non sempre è così scontato, si fa grande fatica, il mercato nonostante la crescita di consenso e di attenzioni da parte dei consumatori, non sempre è così promettente come ci si augura. Vedremo quel che verrà evidenziato nel corso del convegno.

 Noi di Olio Officina ci saremo, e siamo anche media partner dell’evento.

 

 

 

La foto di apertura è di Giorgio Sorcinelli

 

Maria Carla Squeo - 09-03-2019 - Tutti i diritti riservati

Maria Carla Squeo

Si è occupata di organizzazione di eventi, tra cui le edizioni del grande happening Olio Officina Food Festival a Milano, in qualità di assistente alla direzione e coordinatrice. Collabora con il progetto Olio Officina sin dal suo esordio nel novembre 2010.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il Casa Coricelli 100% italiano

Il Casa Coricelli 100% italiano

Il punto di forza e di novità è nella tracciabilità certificata, ben evidenziata in etichetta. Il numero di lotto rimanda a una materia prima pugliese, e in particolare proveniente dalle province di Taranto e Brindisi. Sapidità, armonia, morbidezza, una nota dolce persistente al primo impatto, il gusto che ricorda il carciofo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Marisa Iocco, chef e patron di Spiga Ristorante a Boston, ci propone un dolce tipicamente americano, molto popolare e ormai ritenuto così familiare da non poterlo togliere dal menu, per quanto è richiesto. Lo stesso dolce è stato proposto in occasione del progetto di comunicazione e formazione che si è tenuto a fine 2019 a Boston, Providence e New York, organizzato dai consorzi di qualità degli oli extra vergini di oliva Ceq Italia e, per la Spagna, da QvExtra! con il supporto dell’Unione europea

EXTRA MOENIA
Tre generazioni della famiglia Manca manifestano l'orgoglio di essere produttori d'olio d'alta qualità

Tre generazioni della famiglia Manca manifestano l'orgoglio di essere produttori d'olio d'alta qualità

L’olio San Giuliano, il noto marchio sardo di Alghero, si aggiudica quattro ori all’International Olive Oil Competition di New York. Nel corso di quest'anno ha inoltre ricevuto molti altri prestigiosi riconoscimenti, a Los Angeles e a Zurigo, come pure in Italia. Il tutto a partire dai 167.495 ulivi di proprietà

GIRO WEB
Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Si chiama “Lavora con agricoltori italiani” ed è una iniziativa di Cia-Agricoltori Italiani. Si tratta, per l'esattezza, di un portale di intermediazione per mettere in contatto lavoratori e aziende agricole. Ora però si attendono misure concrete da parte delle Istituzioni, la mancanza di manodopera desta non poche preoccupazioni

OO VIDEO

Comunicare l’identità attraverso il packaging

La comunicazione è come una etichetta, deve essere “appiccicata” al prodotto ed esprimere piena aderenza con la natura del prodotto stesso, il brand e il territorio. Il pensiero di Antonio Mele, creative director, nell’ambito di Olio Officina Festival 2020

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Non tutti gli italiani conoscono l'olio extra vergine di oliva. Lo consumano, certo, ma ne ignorano la natura e il valore. Lo si vede da come acquistano l’olio al supermercato, scegliendo sempre quello in offerta al prezzo più stracciato. Ecco allora un utile strumento per acquisire le giuste conoscenze e imparare a impiegare al meglio tutti gli extra vergini > Silvia Ruggieri