Giovedì 24 Maggio 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > extra moenia

I monocutivar del Frantoio del Poggiolo Monini

I monocutivar del Frantoio del Poggiolo Monini

Nuovi prodotti. Frantoio, Nocellara e Coratina. Sono in tutto tre oli extra vergini di oliva. Tutti e tre 100% biologici e 100% italiani, ciascuno dei quali espressione di una singola varietà di olivo. Una iniziativa che si inserisce in un progetto che va alle radici della cultura dell’EVO, legando gusto e territorio 


Filiera produttiva tracciata per la Nicola Pantaleo

Filiera produttiva tracciata per la Nicola Pantaleo

Piano di sviluppo da sette milioni di euro per l’acquisto e la messa a coltura di 150 ettari di terreno e la realizzazione del frantoio. L’azienda pugliese di Fasano chiude la filiera produttiva e traccia i suoi extra vergini dalla pianta alla bottiglia con un QR-Code in etichetta


Le novità di Pietro Coricelli a Cibus

Le novità di Pietro Coricelli a Cibus

Si conclude il 10 maggio il Salone Internazionale dell’Alimentazione di Parma e l'azienda spoletina ha avuto modo di presentare il nuovissimo olio dedicato esclusivamente alla frittura di altissima qualità, testato e approvato da un team di esperti universitari di chimica degli alimenti e nutrizione umana. Inoltre, spazio anche alla Special Edition "Riserva del Presidente" ottenuto dalla raccolta dell’Oliveto del Barbarossa, il podere di famiglia a Spoleto, e agli oli "speciali" bio di chia e di cocco della linea Ethnos


Il cibo della rinascita. Per ripartire dopo il trauma di un terremoto

Il cibo della rinascita. Per ripartire dopo il trauma di un terremoto

L'Associazione Alfa fenice ha riunito a Roma politica, operatori e cittadini per presentare il "Laboratorio della rinascita", un portale creato per valorizzare e promuovere i prodotti tipici dei territori colpiti da eventi sismici. Sfruttando le potenzialità e la visibilità offerte dal web, l’obiettivo si concentra sulla promozione delle eccellenze enogastronomiche e delle produzioni agricole tipiche di tutti i comuni del cratere


Scegliere le capsule giuste, per vestire bene le bottiglie d’olio, aceto e vino

Scegliere le capsule giuste, per vestire bene le bottiglie d’olio, aceto e vino

Nessuna rottura o imprecisione al momento dello strappo della linguetta. Ogni volta lo strappo è preciso e puntuale, e anche la termoretrazione è migliorata, permettendo un’ottima aderenza della capsula alla bottiglia. B.E.E.S., acronimo di Best Enoplastic Environmental Solution, è il nuovo materiale per capsule termoretraibili, un’ottima alternativa al PVC e al PET


Quando la cucina si contraddistingue per semplicità e ricerca, il nome è La Rampina

Quando la cucina si contraddistingue per semplicità e ricerca, il nome è La Rampina

È molto più di un ristorante storico, con radici cinquecentesche, immerso nella campagna, a pochi chilometri da Milano. È il posto del cuore di tanti milanesi che amano il fuori porta, immersi nella natura, avvolti dal fascino della storia. Ora, il prossimo 2 maggio apre ufficialmente la stagione estiva, in un’ ampia corte interna al riparo dai rumori sulla storica via Emilia che conduceva alle porte della città di Milano


Cibus, Oleificio Zucchi: prima gamma EVO sostenibile

Cibus, Oleificio Zucchi: prima gamma EVO sostenibile

Nuovi prodotti. Oltre al 100% Italiano Sostenibile, presentato lo scorso anno ed “Eletto Prodotto dell’Anno 2018”, entra in scena il nuovissimo Sostenibile dell’Unione Europea, entrambi provenienti da filiera certificata


Carapelli, prima azienda a utilizzare il marchio FOOI

Carapelli, prima azienda a utilizzare il marchio FOOI

L'olio extra vergine di oliva premium “Il Nobile”, primo olio  con marchio 100% italiano in scaffale in Gdo, da maggio, con firma Filiera Olivicola Olearia Italiana e requisiti chimico-fisici più restrittivi di quelli europei, anche per i residui fitosanitari. È ottenuto da un blend di cultivar Cima di Bitonto (barese), Peranzana (foggiano), Coratina (nord barese) e Ogliarola (Mezzogiorno d’Italia)


Il Premio Laudemio alla sua seconda edizione

Il Premio Laudemio alla sua seconda edizione

Ovvero, quando la quintessenza della Toscana olearia incontra l’alta cucina. Dopo il successo della prima edizione, vinta da Salvatore Bianco, chef del ristorante Il Comandante di Napoli, si ritorna nelle cucine più prestigiose d’Italia con l’obiettivo di promuovere e valorizzare l’olio extra vergine di oliva


Con l’Istituto nutrizionale Carapelli riparte la ricerca sull’olio evo

Con l’Istituto nutrizionale Carapelli riparte la ricerca sull’olio evo

Per il 2018 sono stati affidati progetti a sei atenei italiani con un budget iniziale di circa 200 mila euro. Un nota senz’altro positiva, considerando che in Italia il settore ricerca e sviluppo resta al di sotto delle media Ue. In più, c’è da evidenziare il fatto che risultati delle ricerche – proprio in quanto espressione di una onlus – diventeranno patrimonio condiviso per la comunità scientifica e saranno divulgati ai consumatori che vorranno essere consapevoli


Sagra Bassa Acidità, il grande rilancio

Sagra Bassa Acidità, il grande rilancio

È stato presentato a Milano, da Eatlay, il prodotto di punta di Salov, marchio di proprietà della storica azienda di Lucca, che già nel 1990 lo propose con tale convinzione ed efficacia da farne subito un prodotto di successo, tuttora presente come referenza top. “Ci proviamo gusto a essere molto bassi”, è lo slogan con il quale il Bassa Acidità viene oggi pubblicizzato


Una bottiglia dedicata alla ristorazione per l'olio Turri

Una bottiglia dedicata alla ristorazione per l'olio Turri

Oltre a una nuova confezione, ideale per una bomboniera o un regalo di qualità. A Verona, dal 15 al 18 aprile, gli extra vergini della prestigiosa famiglia di oleari veneti si presentano con un programma ricco di incontri e degustazioni, con l'olio in abbinamento ad altri prodotti del territorio


Le olearie di Seggiano

Le olearie di Seggiano

Sabato 21 e domenica 22 aprile torna l'appuntamento con l'olio Dop Seggiano, manifestazione dedicata ai pregiati extra vergini ottenuti dalla spremitura delle olive Olivastra Seggianese. Protagoniste le produzioni di dieci aziende del luogo, con convegni, degustazioni e una cena di gala.


La valorizzazione delle foreste in Toscana

La valorizzazione delle foreste in Toscana

Ad oggi la superficie complessiva supera quota 1 milione e 200 mila ettari, pari al 53,4% del territorio regionale. Un patrimonio di tale rilevanza richiede un’azione continua di manutenzione e gestione. Da qui l'introduzione del concetto di “comunità del bosco” intesa come l'insieme dei soggetti pubblici e privati che, in accordo, provvedono alla gestione attiva di aree boschive tramite la pianificazione degli interventi


La Coratina alla vetta del mondo

La Coratina alla vetta del mondo

La monocultivar presentata da Monini vince la competizione internazionale Evooleum. A Madrid, nell'ambito del Wooe, sono stati presentati i primi cento oli in assoluto. L'organizzazione del concorso è a cura di Mercacei e Aemo


È giunto alla decima edizione il Premio Extra Virgin Volubilis Marocco

È giunto alla decima edizione il Premio Extra Virgin Volubilis Marocco

Importante l'inziativa dell’Agro-pôle Olivier di Meknès, nella persona del suo direttore Noureddine Ouazzani. Sono trentatre i marchi in corsa per guadagnare il pieno consenso dei giurati. Un ruolo di primo piano lo ha l’italiana Franca Camurati, presidente del concorso


È Laura Turri la neo presidente del Consorzio olio Dop Garda

È Laura Turri la neo presidente del Consorzio olio Dop Garda

È stato rinnovato il consiglio d'amministrazione, in carica per i prossimi quattro anni. Sono due i nuovi consiglieri: Roberto Denti e Alessandra di Canossa. Per la  nota imprenditrice olearia di Cavaion Veronese si tratta di un ritorno alla presidenza. Sarà Andrea Bertazzi il suo vice. Attualmente il Consorzio riunisce 464 soci in sessantasette comuni tra Veneto, Lombardia e Trentino


Taggiasco ExtravirGin

Taggiasco ExtravirGin

Nuovi prodotti. Da un’intuizione di Paolo Boeri e Davide Pinto, professionisti dell’enogastronomia e cultori del “bon vivre”, con il prezioso contributo di Giustino Ballato, esperto di piante ed erbe, e in collaborazione con una storica distilleria del torinese, nasce il primo gin con olive Taggiasche 100% Italiano


Le api fanno l’olio

Le api fanno l’olio

Uno “scambio” virtuoso tra chi impollina e chi realizza un prodotto sano e genuino nel nome della salvaguardia dell’ambiente. Prende così corpo l'iniziativa della nota impresa olearia spoletina, promossa con LifeGate. Adottare 50 api per contribuire al nostro futuro? Da oggi diventa facile quanto scegliere l’olio extra vergine di oliva Bios. È questo l’obiettivo concreto che si prefigge Monini con la campagna “Le api fanno l’olio”


Più teleriscaldamento nei territori montani

Più teleriscaldamento nei territori montani

Non utilizzare un combustibile direttamente, per alimentare il proprio impianto, elimina molte problematiche, come l’accumulo di scorie, lo sporcarsi delle tubazioni e i guasti che, se non individuati in tempo, possono causare gravi danni alle strutture e alle persone. Il teleriscaldamento? È un’opportunità per l’Italia


| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | >>

INOLTRE
OLTRE
PARTNERS
Enoplastic Coltura&Cultura Casa dell'Olivo Olea Donne dell'Olio Olio di Famiglia
LA PAROLA

Frìggere

v. tr. e intr. [lat. frīgĕre] - cuocere in olio, burro o in grasso bollente

CHE OLIO SEI

L’olio secondo Gualtiero Marchesi

Lo scrittore Nicola Dal Falco incontra il padre nobile della cucina italiana per un confronto su una materia prima tanto pregiata qual è il succo di oliva. “Quando vivevo con i miei genitori – racconta il grande cuoco – la merenda ideale era di versare l’olio sul piatto e, poi, intingere con del pane casalingo, tagliato a fette. Buonissimo”

Le scelte di Camilla Guiggi

Blogger e degustatrice, si sofferma sull’analisi sensoriale di vari alimenti, in particolare sul vino, senza trascurare l’olio da olive, che non manca mai sulla sua tavola. Ha una predilezione per i monocultivar: da olive Cellina di Nardò, Picholine e Moraiolo in particolare. Non trascura nemmeno gli oli “altri”: quello di Lentisco, sardo; o l’olio di nocciola tonda gentile del Piemonte. Ed evidenzia infine una anomalia: “è difficile trovare ristoranti dotati di un’ampia gamma di oli

Le scelte di Alessandra Lofino

Giornalista e blogger pugliese, con una grande passione per la cucina e i buoni frutti della terra. Predilige gli oli ottenuti da due cultivar: la Leccina, dal sapore delicato, del sud est barese, e la Coratina, del nord barese, dal piacevole piccantino. Il suo ristorante oliocentrico preferito è Menelao a Santa Chiara, di Michele Boccardi, nel centro storico di Turi

Le scelte di Valeria Biagi

Si occupa di letteratura ed è vicepresidente del Centro Studi Sirio Giannini, autrice di un libro dedicato agli scrittori della provincia di Lucca. La sua famiglia produce olio da molte generazioni, ma a scopo esclusivamente privato, nella campagna versiliese. Il ristorante oliocentrico preferito? L'Antico Uliveto di Seravezza

Le scelte di Marina Ferrara

Sempre e solo olio extra vergine di oliva, e, devo dire - ammette l'artista e transformational coach - che anche quel poco di burro della tradizione trentina, da parte di madre, è quasi del tutto scomparso. Il padre napoletano ha influito molto. L'alimento è unico, senza dubbio, ma l'altro senso che l'olio stimola in lei, è quello del tatto nella sua essenza oleosa, spesso utilizzato anche nei trattamenti olistici > Silvia Ruggieri

Le scelte di Antonella Millarte

Giornalista sempre attenta alle materie prime di cui ci s nutre, non smette mai di cercare e segnalare le migliori produzioni in circolazione, e, tra i fornelli si muove con agilità e voce narrante. Ama gli oli Coratina e Nocellara del Belice, come pure il blend di Ogliarola e Leccina. Il suo ristorante oliocentrico? Antichi Sapori, di Pietro Zito

RITRATTI AD OLIO

Olivagione al femminile

La galleria fotografica che potete ammirare è di Stefano Triulzi. Le olive sono tutte di cultivar Taggiasca, proprietà di Ivano Brunengo. Siamo in Liguria. La donna che vedete, intenta a raccogliere i preziosi frutti che si tramuteranno in olio, non è una olivicoltrice ma un’antropologa del cibo: Giulia Ubaldi. "Vivere l’emozione della raccolta, è questo che ci permette di capire cosa sia e quanto valga una materia prima così fondamentale qual è l’olio ricavato dalle olive > Luigi Caricato

L’emozione di chi assaggia

Cosa significa apprendere l’arte della valutazione sensoriale degli oli da olive? Cosa accade dopo aver frequentato un corso di assaggio e aver scoperto le infinite potenzialità che si celano dietro una materia prima che tanti consumano ma senza conoscerne appieno l’identità e le tante potenzialità espressive? Il fatto è che si acquista un olio immaginando che sia eccellente per partito preso, solo perché lo si è prodotto; eppure le sorprese non mancano. La testimonianza di Marco Tribuzio, vice presidente di Confcooperative Bari-Bat

L’unione fa la forza

Si è sempre detto che gli italiani non siano in grado di realizzare progetti comuni e condivisi, inadatti come sono a mettersi insieme e collaborare. E’ drammaticamente vero, ma ci sono le eccezioni. E’ il caso positivo di Domenico Fazio, Giampaolo Lupi e Carlo Bianchi, tutti e tre impegnati a valorizzare i propri extra vergini a partire dal marchio collettivo "Da Vinci" > Luigi Caricato

Il passato lascia tracce

L’azienda agraria della famiglia Clarici a Foligno vanta una tradizione ben radicata, come ben dimostrano alcune tra le immagini tratte dall’archivio storico che vi proponiamo. Ora, la nuova generazione, la quinta, con Pietro e Maria Elisabetta ha in programma un ambizioso progetto di recupero dell’antica struttura > Luigi Caricato

Sì alla terra e agli ulivi

Perché pensare che il lavoro agricolo sia solo pura tecnica e fatica, senza alcuno spazio per i sentimenti e le emozioni? Teresa Marinucci Palermo, molisana di Rotello, a 38 anni produce olio insieme con la famiglia. Le colline sulle quali gli olivi campeggiano, sembrano contorni di corpi femminili dalle linee dolci e morbide. L’olio ricavato dalle olive è per lei elemento indispensabile come l'acqua

Un po’ d’olio per iniziare

Pane e olio, qualunque sia il cibo e il vino che seguiranno. Parola di Aimo Moroni, patron del ristorante Luogo di Aimo e Nadia di Milano. “Ogni volta che mi chiedono il perché, rispondo che l’olio nel piatto riguarda un po’ la mia storia, molto la cultura di questo Paese e altrettanto se non di più la salute”. E aggiunge: “Resto debitore del motto di Ippocrate secondo cui l’alimento è medicamento” > Nicola Dal Falco

ALTRE INCURSIONI
DIXIT
MERCATI

Quotazioni di mercato per gli oli da olive
del 22 maggio 2018

ESTERO
  • Grecia
  • Spagna
  • Tunisia
ITALIA
  • Andria
  • Bitonto
  • Sud Puglia

a cura di Adriano Caramia, Ettore Campobasso, Domenico Petrosillo

SAGGI ASSAGGI
Non solo biologico, anche biodinamico

Non solo biologico, anche biodinamico

È l’extra vergine del Podere Forte, un Dop Terra di Siena che poggia sugli elementi cardine del germoplasma olivicolo toscano, ovvero la triade varietale Frantoio, Moraiolo, Leccino, unitamente a una parte di Olivastra Seggianese. Un olio a tutto tondo, versatile, dal fruttato medio > Maria Carla Squeo

Si chiama Naturalmente biologico ed è una abbinata tra due cultivar binarie

Si chiama Naturalmente biologico ed è una abbinata tra due cultivar binarie

In Puglia ci sono due varietà di olive, di carattere opposto, che si integrano alla perfezione. Insieme, costituiscono un olio che piace molto al consumatore. Il nome di quest’olio extra vergine di oliva richiama esplicitamente la coltivazione biologica degli ulivi, e reca la firma di Agridè > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

Panissa, cipolla egiziana ligure e la crema di melanzane

Panissa, cipolla egiziana ligure e la crema di melanzane

È il frutto della tradizione gastronomica ligure che nulla ha a che vedere con  la altrettanto celebre farinata, pur essendo una preparazione a base di farina di ceci. Per chi ama il fritto, è una gran delizia > Marco Damele

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Abbiamo collocato on line il sito della nostra casa editrice. Uno strumento utile per saperne di più sulle nostre pubblicazioni, sia cartacee, sia telematiche. Il nuovo sito è sul dominio olioofficina.eu, e affianca quelli di Olio Officina Magazine (olioofficina.it), Olio Officina Globe (olioofficina.net) e Olio Officina Festival (olioofficina.com). Buona navigazione > Luigi Caricato

OO VIDEO

Nutrirsi bene è un'arte

The art of healthy eating. Una storia vera e di grandi emozioni, che evoca la grande tradizione olivicola e olearia della Puglia, la paziente cura del territorio e il forte legame con il prezioso succo di olive. Così, in un fascinoso spot in lingua inglese, Masserie di Sant’Eramo presenta il proprio mondo e il frutto del proprio lavoro: l’olio extra vergine di oliva

The Legend, l'olio sott'acqua

Nostra intervista a Jean Paul Mifsud, patron di Barbuto Natural, Premio Idea Innovativa conseguito alla quinta edizione del Premio Le Forme dell'Olio. Da cosa nasce tale progetto e a cosa punta? 

Come si fa a ottenere un grande olio

Nostra intervista al produttore ligure di Albenga Agostino Sommariva, in occasione della settima edizione di Olio Officina Festival. La qualità si fa ovunque, il territorio la caratterizza

BIBLIOTECA OLEARIA
OOF International Magazine numero 4

OOF International Magazine numero 4

Una monografia interamente dedicata agli abbinamenti olio/cibo. Ogni numero un tema specifico. È la rivista trimestrale cartacea di Olio Officina, in edizione bilingue italiano/inglese

Una biblioteca olearia per ogni azienda

Una biblioteca olearia per ogni azienda

Cosa hanno gli olivicoltori, i frantoiani, i confezionatori d'olio nelle proprie aziende? Sono forniti di libri e riviste sui temi che concernono il proprio lavoro?