Mercoledì 26 Febbraio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > extra moenia

Il Decantato, con quell'aspetto velato, tipico dell’olio appena spremuto

Novità dalle aziende. Monini presenta la nuova linea di olio extra vergine di oliva non filtrato, prodotto solo con materie prime di alta qualità e proposto in tre varianti di gusto: Deciso, Morbido e Bio

OO M

Il Decantato, con quell'aspetto velato, tipico dell’olio appena spremuto

Riportiamo, come è ormai nostra consuetudine, le novità delle imprese olearie. In questo caso, da parte della storica azienda spoletina, Monini, vi è il Decantato.

La decantazione – si legge nella nota diffusa da Federica Morselli - è un metodo antichissimo utilizzato per preservare in modo naturale la qualità dell’olio appena franto, che avviene lasciando depositare sul fondo i sedimenti più grossolani formatisi dopo la spremitura delle olive.

È proprio da questa antica tecnica che prende il nome “Il Decantato”, la nuova linea di oli extra vergine di oliva Monini ottenuti da materie prime non filtrate di alta qualità. 

“Il Decantato” – si legge sempre in questa nota –mantiene l’aspetto gradevolmente velato tipico dell’olio appena spremuto, rispettando la maestria della tradizione.

Con questa linea, Monini ha creato un percorso fatto di cura minuziosa nella selezione delle materie prime, con l’obiettivo di mantenere il prezioso equilibrio tra la qualità e la garanzia di conservabilità del prodotto.  

La linea “Il Decantato” comprende tre diverse creazioni che si abbinano con sapienza alla versatilità in cucina. Il “Decantato Gusto Deciso”, 100% italiano dall'aroma deciso e avvolgente, è ideale per condire piatti tipici della tradizione italiana, come cacciagione, carni rosse, arrosti e primi piatti dal carattere intenso.

Per piatti delicati come insalate, pesce al vapore e carni bianche, ecco il “Il Decantato Biologico”, dal gusto vivace con note di erba fresca appena tagliata, ottenuto da olive coltivate nel massimo rispetto dei principi dell’Agricoltura Biologica e dell’ambiente.

Infine, un olio Extra Vergine dal sapore ben bilanciato con note di mandorla come il “Decantato Gusto Morbido” per accompagnare verdure, insalate, pesce e salse bianche. 

“Abbiamo creato questa linea che omaggia la tradizione ed è l’espressione sincera di un percorso attento non solo alle materie prime, ma anche alle tecniche di produzione che si rifanno alla tradizione” – spiega Mariaflora Monini, responsabile della comunicazione di Monini - Il nostro olio, infatti, viene ottenuto attraverso la decantazione: un processo antico e naturale che permette di rimuovere i residui più grossolani, mantenendo il caratteristico aspetto velato, tipico dei non filtrati. La genuinità del processo viene garantita dagli elevati standard di produzione, che permettono una qualità elevata che rimane invariata nel tempo”.

Monini è un nome storico nel panorama del settore alimentare; la sua storia risale al 1920, quando il fondatore e pioniere Zefferino Monini (nonno e omonimo dell’attuale Presidente e Amministratore Delegato, alla guida dell’azienda insieme alla sorella Maria Flora Monini) decise di avviare un’impresa oggi divenuta leader in Italia e a livello internazionale negli oli extravergine di oliva.

L’intero processo produttivo è controllato e certificato, per garantire al consumatore un prodotto di qualità superiore. Dalla selezione degli oli, alle analisi nei laboratori (che si estendono su oltre 200 mq), fino alla gestione informatizzata e al confezionamento con apparecchiature all’avanguardia, ogni fase della produzione è soggetta a severi e costanti controlli. Senza dimenticare la bontà: l’amore e la passione per l’olio extravergine di oliva della famiglia Monini si riflettono in un prodotto dal gusto buono, fresco e inconfondibile.

OO M - 01-10-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Giusto un filo

In anteprima per i nostri lettori,  uno dei lavori in collaborazione con lo IED, il videoclip a firma di Chiara Loiacono per Olio Officina Festival 2020

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo