Lunedì 17 Giugno 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > extra moenia

L'olio del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia protagonista a Vele d’Epoca di Imperia

La famiglia Mela ci mette da parte sua l’amore per il territorio e per i frutti della terra che si ricavano. Così, per dare la giusta centralità e importanza all'olio extra vergine di oliva prodotto nel loro celebre frantoio, l'azienda è oggi sponsor di uno dei più importanti eventi nautici del Mediterraneo, in programma dal 5 al 9 settembre in Liguria. Con l'occasione sarà presentato Cru daMare, una nuova bottiglia dedicata alla vela

OO M

L'olio del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia protagonista a Vele d’Epoca di Imperia

Vele d'Epoca di Imperia, per quanti non ne fossero a conoscenza, è uno dei più importanti raduni di yacht che ormai da oltre trent'anni richiama migliaia di appassionati di nautica sul Mar Ligure. Quest'anno, per rimarcare il profondo legame con il mare, in prima linea a sostegno della manifestazione ci sarà anche il Frantoio di Sant'Agata d'Oneglia, prestigiosa realtà aziendale che tra l'altro con l'occasione presenta Cru daMare, una nuova bottiglia dedicata alla vela che sarà presentata durante la kermesse.

Il Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia credendo fortemente nel proprio territorio, sostenendo con grande determinazione lo sport, si è impegnato in prima linea in qualità di sponsor dell'iniziativa, dando così lustro alla prossima edizione di Vele d’Epoca di Imperia – Panerai Classic Yachts Challenge, in programma nella cittadina ligure dal 5 al 4 settembre, per una intensa quattro giorni particolarmente sentita dalla città e che porta nel ponente ligure una delle più belle flotte di imbarcazioni d’epoca del mondo.

A dare la notizia di questo importante ruolo del Frantoio di Sant’Agata d'Oneglia, è la stessa azienda con una nota stampa da cui riportiamo punto per punti i dettagli.

La sponsorizzazione della manifestazione nautica nasce da un legame forte che la stessa azienda ha sempre avuto con il suo territorio e con il mare: Sant’Agata, dove ha sede l’azienda e dove si trovano molti dei terrazzamenti olivati, è un piccolo e pittoresco borgo che dalle colline di Imperia si affaccia sul Mar Ligure. 

Il borgo dove ha sede il Frantoio Sant'Agata d'Oneglia

Dal 1827 la famiglia Mela produce olio extra vergine da olive Taggiasche sulle colline dell’entroterra Imperiese, nel frantoio di proprietà. Oggi coltiva con la stessa passione questa tradizione di qualità e di genuinità ottenendo un olio extra vergine di grande pregio. Le preziose olive taggiasche raccolte con leggero anticipo rispetto alla maturazione, sono frante in giornata con la stessa cura del passato e con particolare attenzione per le nuove tecnologie. Si ottiene così un olio extra vergine di oliva dal carattere intenso e vivace, dal sapore delicato e fragrante.

Da sempre - si legge nella nota - la produzione dell’olio è stata accompagnata dalla lavorazione di olive da tavola, in salamoia, denocciolate e oggi anche candite per i gourmand più esigenti. La produzione di altre specialità scandisce le giornate di lavoro al Frantoio di Sant’Agata, dai paté al pesto ligure alle verdure lavorate dal fresco: una selezione di prodotti curati ed esclusivi, espressione di una famiglia innamorata del proprio lavoro.

L'olivagione in uno degli oliveti del Frantoio di Sant'Agata d'Oneglia

Per celebrare al meglio la partnership con Vele d’Epoca il Frantoio di Sant’Agata ha deciso di proporre una nuova bottiglia dedicata alla vela, una mezzo litro di olio extra vergine Cru Taggiasco dolce prodotto da sole olive Taggiasche raccolte a mano. Un olio di facile abbinamento con una cucina di mare, dal sapore rotondo, delicato, con sentori di mandorla e pinolo.

La presentazione dell’olio Cru daMare sarà a cura di Luigi Caricato scrittore, giornalista ed esperto di olio evo. Mercoledì 5 settembre alle 18.30 nella Kitchen Area di Calata Anselmi, in concomitanza degli eventi inaugurali della manifestazione, il Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia propone inoltre il cooking show “La cucina in barca” presentato da Stefano Bicocchi, in arte Vito, con il giovane chef Enrico Marmo del ristorante Balzi Rossi di Ventimiglia (a pochi passi dal confine francese e a picco sul mare), per offrire un assaggio delle sue olive taggiasche in diversi abbinamenti. 

 

 

Si ringrazia per testo e foto Ezio Zigliani

 



OO M - 24-08-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
L'extra vergine Dop Garda Orientale dei Fratelli Turri

L'extra vergine Dop Garda Orientale dei Fratelli Turri

L'avete mai provato? È l'espressione delle olive Casaliva (nella quasi totalità: 60%) e, per la restante parte, Leccino, Pendolino, Raza e Moraiolo. L'azienda ha sede in un luogo altamente vocato, a Cavaion Veronese, nel Veneto > Silvia Ruggieri

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
L’olio spiegato alle mie figlie

L’olio spiegato alle mie figlie

Un libro dell'oleologo Lorenzo Cerretani per le edizioni Olio Officina, da avere assolutamente con sé. Pensato per i giovanissimi, è adatto anche agli adulti. Un linguaggio semplice, proprio per questo utilissimo per apprendere tutto, ma proprio tutto, sull'olio da olive, il pregiato succo