Mercoledì 22 Gennaio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > extra moenia

Unire le varietà per dare vita al nuovo. Torna il concorso Carapelli For Art

È stato presentato in occasione del World Art Day, lo scorso 15 aprile, la seconda edizione del premio internazionale per le arti visive. Al centro, il legame perfetto tra la maestria del brand nell’esaltare le diverse varietà di olivi che danno luogo ai diversi oli da olive e la capacità dell’arte di armonizzare le diversità di pensiero, forma e materia

OO M

Unire le varietà per dare vita al nuovo. Torna il concorso Carapelli For Art

Carapelli, azienda con più di cento venti anni di esperienza nell’arte olearia e da sempre impegnata nel sostegno alla cultura, torna a promuovere il progetto Carapelli for Art. 

Il 15 aprile, in occasione del World Art Day, sono partite ufficialmente le adesioni alla seconda edizione del concorso di arti visive nato con l’intenzione di premiare e sostenere il valore e qualità del lavoro dei giovani artisti. 

Forte della grande partecipazione ottenuta lo scorso anno (oltre 500 adesioni), l’azienda ha deciso di estendere il premio anche a livello internazionale coinvolgendo, oltre all’Italia, anche Inghilterra, Francia e Stati Uniti. Come per la passata edizione, Carapelli, inoltre, potrà contare sulla partnership con le più prestigiose Accademie di Belle Arti nella divulgazione del bando di concorso e nella partecipazione ad una delle due categorie dedicate ai più giovani artisti.

 “Unione. L’incontro tra le varietà che porta a nuovo valore” sarà il tema della seconda edizione.  In ambito artistico si tratta della celebrazione della creazione che ha origine dall'incontro tra diversi pensieri, materie, occasioni. Carapelli for Art vuole armonizzare la diversità artistica secondo tante declinazioni: dalla resa formale e concettuale al rapporto con il pubblico, fino al modo in cui l'opera viene recepita dalla società e riesce ad agire in via diretta o indiretta su di essa.

Un tema centrale anche per Carapelli, la cui maestria olearia è in grado, da oltre un secolo, di esaltare al massimo le diverse varietà di olio di oliva. Le proposte offerte dal brand sono numerose e in grado di soddisfare qualsiasi palato: partendo dalla linea “I classici della tradizione”, ideali per la cucina di ogni giorno e in grado di rappresentare al meglio la tradizione; passando per la linea “Premium”, il risultato dell’impegno dell’azienda in una innovazione di qualità; fino ad arrivare a “Le Origini”, capaci di raccontare le eccellenze olearie attraverso le storie di sapienti e selezionati Maestri Oleari. 

Come per lo scorso anno, saranno due le categorie su cui si pronuncerà la giuria: Open, aperta a tutti gli artisti professionisti, e l’Accademia, rivolta agli studenti delle Accademie di Belle Arti di vari paesi partecipanti.

Con un montepremi complessivo di 12 mila euro (suddiviso tra le due categorie), gli artisti vincitori verranno annunciati durante il mese di settembre 2019 e saranno premiati nel corso di uno speciale evento. Le loro opere entreranno a fare parte della collezione Carapelli.

Le iscrizioni sono aperte fino al 15 luglio 2019.

Bando e il modulo d’iscrizione a Carapelli for Art 2019 sono disponibili CLICCANDO QUI

Per ulteriori informazioni: info@carapelliforart.it

 

Si ringrazia per la notizia Cristina Noferini. In apertura l'opera di David Casini 

OO M - 19-04-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo