Mercoledì 22 Maggio 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > extra moenia

Unire le varietà per dare vita al nuovo. Torna il concorso Carapelli For Art

È stato presentato in occasione del World Art Day, lo scorso 15 aprile, la seconda edizione del premio internazionale per le arti visive. Al centro, il legame perfetto tra la maestria del brand nell’esaltare le diverse varietà di olivi che danno luogo ai diversi oli da olive e la capacità dell’arte di armonizzare le diversità di pensiero, forma e materia

OO M

Unire le varietà per dare vita al nuovo. Torna il concorso Carapelli For Art

Carapelli, azienda con più di cento venti anni di esperienza nell’arte olearia e da sempre impegnata nel sostegno alla cultura, torna a promuovere il progetto Carapelli for Art. 

Il 15 aprile, in occasione del World Art Day, sono partite ufficialmente le adesioni alla seconda edizione del concorso di arti visive nato con l’intenzione di premiare e sostenere il valore e qualità del lavoro dei giovani artisti. 

Forte della grande partecipazione ottenuta lo scorso anno (oltre 500 adesioni), l’azienda ha deciso di estendere il premio anche a livello internazionale coinvolgendo, oltre all’Italia, anche Inghilterra, Francia e Stati Uniti. Come per la passata edizione, Carapelli, inoltre, potrà contare sulla partnership con le più prestigiose Accademie di Belle Arti nella divulgazione del bando di concorso e nella partecipazione ad una delle due categorie dedicate ai più giovani artisti.

 “Unione. L’incontro tra le varietà che porta a nuovo valore” sarà il tema della seconda edizione.  In ambito artistico si tratta della celebrazione della creazione che ha origine dall'incontro tra diversi pensieri, materie, occasioni. Carapelli for Art vuole armonizzare la diversità artistica secondo tante declinazioni: dalla resa formale e concettuale al rapporto con il pubblico, fino al modo in cui l'opera viene recepita dalla società e riesce ad agire in via diretta o indiretta su di essa.

Un tema centrale anche per Carapelli, la cui maestria olearia è in grado, da oltre un secolo, di esaltare al massimo le diverse varietà di olio di oliva. Le proposte offerte dal brand sono numerose e in grado di soddisfare qualsiasi palato: partendo dalla linea “I classici della tradizione”, ideali per la cucina di ogni giorno e in grado di rappresentare al meglio la tradizione; passando per la linea “Premium”, il risultato dell’impegno dell’azienda in una innovazione di qualità; fino ad arrivare a “Le Origini”, capaci di raccontare le eccellenze olearie attraverso le storie di sapienti e selezionati Maestri Oleari. 

Come per lo scorso anno, saranno due le categorie su cui si pronuncerà la giuria: Open, aperta a tutti gli artisti professionisti, e l’Accademia, rivolta agli studenti delle Accademie di Belle Arti di vari paesi partecipanti.

Con un montepremi complessivo di 12 mila euro (suddiviso tra le due categorie), gli artisti vincitori verranno annunciati durante il mese di settembre 2019 e saranno premiati nel corso di uno speciale evento. Le loro opere entreranno a fare parte della collezione Carapelli.

Le iscrizioni sono aperte fino al 15 luglio 2019.

Bando e il modulo d’iscrizione a Carapelli for Art 2019 sono disponibili CLICCANDO QUI

Per ulteriori informazioni: info@carapelliforart.it

 

Si ringrazia per la notizia Cristina Noferini. In apertura l'opera di David Casini 

OO M - 19-04-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana: Raboso del Piave 2015, di Giorgio Cecchetto

Il vino della settimana: Raboso del Piave 2015, di Giorgio Cecchetto

Prodotto nella pianura trevigiana attraversata dal fiume Piave, è ottenuto dall’unico vitigno a bacca rossa autoctono della provincia di Treviso. Al naso viene inizialmente risaltata la frutta rossa che successivamente si evolve nello speziato e confettura > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
L’olio spiegato alle mie figlie

L’olio spiegato alle mie figlie

Un libro dell'oleologo Lorenzo Cerretani per le edizioni Olio Officina, da avere assolutamente con sé. Pensato per i giovanissimi, è adatto anche agli adulti. Un linguaggio semplice, proprio per questo utilissimo per apprendere tutto, ma proprio tutto, sull'olio da olive, il pregiato succo