Martedì 15 Ottobre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > olio officina festival

Autori al caffè letterario di OOF

SPECIALE OOF 2019. Non solo olio, spazio anche alla letteratura e al mondo dei fumetti a Olio Officina Festival 2019. Il programma della sala Bramante lo abbiamo già pubblicato. Per chi ha curiosità di conoscere chi sono gli ospiti relatori, qui trovate le loro biografie

OO M

Autori al caffè letterario di OOF

GIORGIO CASAMATTI

Dopo la laurea all’Università di Parma, con una tesi sull’opera grafica di Guareschi, ha curato la catalogazione del patrimonio grafico e fotografico dell’Archivio Guareschi di Roncole Verdi (PR). Ha organizzato mostre e pubblicato saggi sulla produzione di Guareschi e di altri grafici italiani del ‘900:L’opera Grafica di Giovannino Guareschi, (Rizzoli, 2008); Giovannino Guareschi al Bertoldo. Ridere delle dittature, (Mup, 2008);Cremona che ride(Cremonabooks, 2011); Il dottor Mabuse(Libreria Ticinum Editore, 2018).

 

FRANCESCA SCOTTI

Nata a Milano, diplomata al Conservatorio e laureata in giurisprudenza, nel 2011 ha esordito con la raccolta di racconti Qualcosa di simile (Italic), selezione Scritture Giovani al Festivaletteratura di Mantova, vincitrice del premio Fucini e finalista al premio Joyce Lussu città di Offida. Dal 2012 collabora con la regista Alessandra Pescetta. Ha pubblicato L’origine della distanza (Terre di Mezzo, 2013), Il cuore inesperto (Elliot, 2015). Ellissi, (Bompiani Editore, 2017) è il suo ultimo romanzo (Premio Metamorfosi 2017 Sulmona; Premio Enriquez 2017). Vive tra l’Italia e il Giappone. www.francescascotti.it

 

FERNANDO CORATELLI

Fernando Coratelli è scrittore, autore teatrale e sceneggiatore. Ha pubblicato i romanzi: Altrotempo(Cadmo editore, 2008), Quando il comunismo finì a tavola(Caratteri Mobili, 2011), la short story Lì dove niente può succedere(Lite-Editions, 2012) e La resa(Gaffi editore, 2013). Ha scritto le pièce L’ambigua storia di un bicchiere di Merlot, 2013(Premio Fersen per la Miglior Regia, 2014) e I Dispersi, 2017. È coautore della pièce Cosa vuoi che sia?, 2014. È autore dei musicalRomeo & Juliet, musiche di Paolo Meneguzzi e Simone Tomassini, Lugano 2017, e Fame. Superstar, sempre con musiche di Paolo Meneguzzi e Simone Tomassini, Lugano 2018.

 

GUIDO OLDANI

Guido Oldani (1947) è l’ideatore del Realismo Terminale. Èdell’85 la raccolta Stilnostro(ed CENS). Seguono: Sapone(Rivista Kamen, 2001), La betoniera(LietoColle, 2005),Il cielo di lardo(Mursia, 2008), Il Realismo Terminale(Mursia, 2010), La guancia sull’asfalto(Mursia, 2018), Farfalle di cemento(2018 Tranan, Svezia). Èpresente in diverse antologie, tra cui: Il pensiero dominante(Garzanti, 2001), Tutto l’amore che c’è(Einaudi, 2003), Almanacco dello Specchio(Mondadori ,2008), Luci di posizione (Mursia, 2017), Poesie italiane 2016(Elliot, 2017). Dirige la Collana di poesia Argani e collabora ad Avvenire e Affaritaliani. Ètradotto in inglese, svedese, tedesco, russo, arabo, rumeno, spagnolo, uzbeco. Nel 2014, al Salone del Libro di Torino, il Realismo terminale diventa movimento con il Manifesto breve (Oldani,G.Langella ed E.Salibra.)

 

COLLETTIVO CHECKMATE 

“La frontiera non ti abbandona quando la superi, lei rimane lì alle tue spalle in attesa del tuo ritorno, controlla ogni tuo passaggio e lo fissa nel suo sguardo. E quando capisci che, oltre alla frontiera, lasci dietro di te migliaia di persone, allora non puoi più far finta di nulla”. Da qui nasce il collettivo checkmate, dalla semplice e profonda unione di tre ragazzi, di cui due cineasti e un ex operatore d’accoglienza, provenienti da città distanti e percorsi di vita molto diversi tra loro, ma con lo stesso identico “mal di frontiera”.

 

ERIC ALEXANDER

Da padre sudafricano e madre italiana Eric Alexander è nato e vive in Italia.
Diplomato presso l’Accademia d’Arte Drammatica dei Filodrammatici di Milano nel 1995 è attore bilingue italiano e inglese, doppiatore, speaker, presentatore, sceneggiatore e regista; si divide tra cinema, televisione, teatro e doppiaggio. Ha scritto e diretto quattro cortometraggi e un film lungometraggio. E’ socio fondatore di ADC Group, una delle più longeve società di doppiaggio d’Italia. www.ericalexander.it

 

 MARCO ROSSARI

Marco Rossari è scrittore e traduttore. Il suo romanzo più recente è Nel cuore della notte (Einaudi, 2018). Con Le cento vite di Nemesio (e/o, 2016) è stato finalista al Premio Strega. Ha tradotto Charles Dickens, Malcolm Lowry, Mark Twain, T.S. Eliot, James M. Cain, Gertrude Stein e tanti altri. Insegna alla Scuola Belleville di Milano.

 

EDOARDO ZUCCATO

Edoardo Zuccato ha pub­blicato le raccolte di poesia in dialetto alto milanese Tropicu da Vissévar (1996),La vita in tram (2001), I bosch di Celti (2008) e Ulona(2010) e in italianoGli incubi di Menippo(2016). Ha tradotto in italiano diversi poeti inglesi romantici e con­temporanei,e in dialetto Virgilio eVillon, raccolti in parte nel quaderno di traduzioni Il dragomanno errante(2012).

 

 SILVIO AMAN

Cura volume vol. saggi Memoria, mimetismo e informazione in teatro naturale di Giampiero Neri(Edizione antologia di poeti e scrittori svizzeri, Milano, 2001); Monografia Robert Walser, il culto dell’eterna giovinezza, (2009). Saggio Gilberto Isella, inLa poesia della Svizzera italiana Poschiavo, (2015). Libri poesia: Sinfonia alpina(2004); Nel cuore del drago(2005);  Ariele (2010);L’orifiamma(2013).

 

MARCO BECK

Marco Beck (Milano, 1949), ex caporedattore dei Classici Mondadori e direttore letterario della San Paolo, collabora con “L’Osservatore Romano”. Ha pubblicato una decina di raccolte poetiche, fra cui Una via della croce(1989) e Grideranno le pietre (2016). Ha tradotto, oltre a tutto Orazio, testi di Leonida di Taranto, Goethe, Rimbaud, Mann, e curato opere di Bo, Santucci, Pomilio. Le mani e le sere(2015) contiene “incroci” critici tra fede e letteratura.

 

 ANNALISA MANSTRETTA

Annalisa Manstretta (1968) ha pubblicato le raccolte: La dolce manodopera, (Moretti e Vitali, 2006), Il sole visto di lato(ATì, 2012) e Gli ospiti delle stagioni(ATì, 2015). Suoi testi sono apparsi in “Almanacco dello Specchio” (Mondadori, 2010). Sue poesie sono ospitate in varie antologie, ultima Poesia d’oggi. Un’antologia italiana, (elliot, 2016) a c.d. Paolo Febbraro. In prosa ha pubblicato Il verde e i suoi dintorni (ATì, 2017).

 

 BEPPE MARIANO

Beppe Mariano, piemontese, ha pubblicato otto raccolte di poesia poi riunite nel libro antologico Il seme di un pensiero-Poesie 1964-2011(Aragno, 2012), ristampato nel 2013, vincitore dei premi “Guido Gozzano” e  “Ada Negri”. (Nel 1997 Mariano  aveva vinto il “Cesare Pavese” per l’opera edita). Ha pubblicato nel 2018 Attraversamenti(Interlinea, 2018). Èpresente in una decina di antologie, l’ultima delle quali è Cinco décadas de Poesia Italianaa cura di Peterle e Santi e di altri italianisti delle Università brasiliane. Mariano negli anni Settanta ha fondato insieme con Sebastiano Vassalli, che l’ha diretta, Giorgio Barberi Squarotti e altri la rivista letteraria “Pianura”. Collabora alla rivista “Mosaico Italiano” dei dipartimenti di italianistica delle Università brasiliane.

 

STEFANO RAIMONDI

Stefano Raimondi (Milano, 1964) poeta. Ha pubblicato La città dell’orto, (Casagrande, 2002); Il mare dietro l’autostrada (Lietocolle, 2005), Interni con finestre (La Vita Felice, 2009); Per restare fedeli (Transeuropa, 2012); Soltanto vive. 59 Monologhi (Mimesis, 2016); Il cane di Giacometti (Marcos y Marcos, 2017). È inoltre autore di: La ‘Frontiera’ di Vittorio Sereni. Una vicenda poetica (1935-1941), (Unicopli, 2000), Il male del reticolato. Lo sguardo estremo nella poesia di Vittorio Sereni e René Char, (Cuem, 2007), Portatori di silenzio (Mimesis, 2012). Curatore del ciclo d’incontri “Parole Urbane”, svolge inoltre attività docenza presso la Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari e Belleville la Scuola. È inoltre tra i fondatori dell’Accademia del  Silenzio e di LABB – Laboratorio Permanente sui luoghi dell’abbandono (Università degli Studi di Milano).

 

ADELE DESIDERI

Adele Desideri poeta, saggista e critica letteraria, ha pubblicato i libri di poesia Salomè (Il Filo, 2003), Non tocco gli ippogrifi (Campanotto, 2006), Il pudore dei gelsomini (Raffaelli, 2010), Stelle a Merzò (Moretti&Vitali, 2013 – Rosa dei finalisti Premio Letterario Camaiore 2014). E il romanzo La Figlia della memoria(Moretti&Vitali ,2016), segnalato al Premio Letterario Internazionale Viareggio Rèpaci 2017. Diverse altre sue sono tradotte in inglese, spagnolo, francese, olandese, arabo, russo, albanese, armeno, in giapponese da IkukoSagiyama.Nel 2015 è uscita la traduzione in spagnolo di Carlos Sánchez de Il pudore dei gelsomini(Elpudor de losjazmines, Raffaelli, 2015), e-book. Nel 2017 è uscita la traduzione in inglese di Gray Sutherland di Stelle a Merzò(Stars at Merzò, Edizioni Kolibris, 2017), e-book gratuito.

 

DAVIDE RONDONI

Davide Rondoni è nato nel 1964, a Forlì e vive a Bologna. Di recente ha pubblicato di poesia: Le parole accese. Poesie per bambini e non (Rizzoli, 2009), 3, Tommaso, Paolo, Michelangelo (Marietti 2009), Ballo lentamente con le tue ombre. Poesie per il tango (Tracce, 2009), Rimbambimenti. Poesie di tipo romagnolo (Raffaelli, 2010), Si tira avanti solo con lo schianto (whyflypress, 2013). In prosa, i romanzi I santi scemi (Guaraldi, 1995), Hermann (Rizzoli, 2010), Gesù un racconto sempre nuovo (Piemme, 2013). Alcuni dei suoi saggi: Il fuoco della poesia, In viaggio nelle questioni di oggi (Rizzoli, 2008), Contro la letteratura (Il Saggiatore, 2010), Nell’arte vivendo (Marietti, 2012), L’amore non è giusto (Cartacanta, 2013). Per il teatro ha scritto tra gli altri: Giotto, l’uomo che dipinse il cieloDalle linee della manoPassare delicatamente la mano. Per E. e per tutti. Ha tradotto da Rimbaud, Péguy, Dickinson e Baudelaire. Con Franco Loi ha curato per Garzanti un’antologia della poesia italiana dagli anni ’70 a oggi.

 

 ADAM VACCARO

Adam Vaccaro, poeta e critico nato inMolise nel 1940, vive a Milano da più di 50 anni. Ha pubblicato varie raccolte di poesie, tra le ultime: La casa sospesa(Novi Ligure, 2003), e la raccolta antologicaLa piuma e l’artiglio(Editoria&Spettacolo, 2006). Infine, Seeds(Chelsea Editions, 2014) è la raccolta scelta da Alfredo De Palchi, con traduzione e introduzione di Sean Mark. Ha realizzato inoltre varie pubblicazioni d’arte, con opere di diversi artisti. Con Giuliano Zosi e altri musicisti, ha realizzato concerti di musica e poesia. Collabora a riviste e giornali, siti e blog, con testi poetici e saggi critici. Per questi, ha pubblicato Ricerche e forme di Adiacenza(Asefi Terziaria, 2001) e altri libri collettanei. Ha fondato e presiede Milanocosa. Cura la Rivista telematica Adiacenze.

 

LUCA ARIANO

Luca Ariano (Mortara – PV 1979) vive a Parma. Di poesia ha pubblicato: Bagliori crepuscolari nel buio (Cardano, 1999), Bitume d’intorno (Edizioni del Bradipo, 2005), Contratto a termine(Farepoesia 2010, Qudu 2018) e Tracce nel fango (Ultranovecento, 2011) oltre a testi presenti in antologia. Vince il premio Russo-Mazzacurati con il poemetto I Resistenti (Edizioni d’If, 2012), scritto con Carmine De Falco.Collabora a riviste e fa parte di Ultranovecento. Ha pubblicato l’e-book La Renault di Aldo Moro(Prospero Editore, 2014). Nel 2015 ha dato alle stampe Ero altrove, finalista al Premio Gozzano 2015. Nel è uscito l’e-book di Bitume d’intornocon una nota di Enea Roversi. Nel 2018 per Qudu è uscita una nuova edizione di Contratto a termine.  Sue poesie sono tradotte in francese, spagnolo e rumeno.

 

 ALESSANDRA PAGANARDI

Alessandra Paganardi vive e insegna a Milano. Alumnadel collegio Ghislieri di Pavia, è redattrice della rivista internazionale di poesia e poetologia “Gradiva”. Ultimo libro La regola dell’orizzonte (Puntoacpao, 2019).Fra gli altri: La pazienza dell’inverno (Puntoacapo, 2013),Tempo reale (Joker, 2008);Ospite che verrai, (Joker, 2005, 20072), Lo sguardo dello stupore: lettura di cinque poeti contemporanei (Viennepierre, 2005). Ètradotta in inglese e spagnolo e inserita in varie antologie.

 

AMEDEO ANELLI

Amedeo Anelli si occupa di poesia, filosofia e critica d’arte. Neve pensata (Mursia, 2017) è la sua ultima raccolta. Nel 2016 è stato inserito in Poesia d’ oggi. Un’antologia italianaa cura di Paolo Febbraro (Elliot) e Antologia di poeti contemporanei. Tradizioni e innovazioni in Italia(Mursia) a cura di Daniela Marcheschi. Ed inoltre della stessa curatrice Mille anni di poesia religiosa italiana(EDB, 2017). Ha fondato e dirige la rivista internazionale di poesia e filosofia «Kamen’».

 

GIORGIO SIMONELLI

Giorgio Simonelli, storico della radio e della televisione, è docente di teoria e tecniche del giornalismo all’Università cattolica di Milano dove ha anche ideato il master Fare radio. Ideazione, produzione e gestione dei prodotti radiofonici di cui è direttore scientifico. Ha scritto numerosi volumi e saggi sui registi cinematografici, sulla storia, il linguaggio, i generi e i contenuti della comunicazione radiofonica e televisiva, oltre che per riviste e quotidiani tra i quali la «Voce». Negli ultimi anni ha collaborato intensamente a programmi televisivi delle reti Rai (Tv talk di Rai educational e di Rai tre, I grandi discorsi della storia di Rai storia, Intramontabili di Rai premium) e a qualche trasmissione radiofonica (Mix 24 di Radio24).

 

ROBERTO BARBOLINI

Roberto Barbolini (1951) è nato quasi Modena e vive quasi a Milano. Critico teatrale e giornalista culturale di lungo corso, è narratore e saggista. Si è occupato di poesia erotica e di fantastico, di gialli e di fumettiTra i suoi titoli più recenti:L’uovo di colombo (Mondadori 2014), Angeli dalla faccia sporca (Galaad 2016) eVampiri conosciuti di persona (La Nave di Teseo 2017).

 

MARGHERITA RIMI

Margherita Rimi vive ad Agrigento. Neuropsichiatra infantile, svolge un’intensa attività di prima linea contro le violenze e gli abusi sui minori e a favore dei bambini portatori di handicap. È nella redazione di «Quaderni di Arenaria» e «FuoriAsse» e collabora ad altre riviste italiane. Tra le raccolte di versi, Per non inventarmi(Kepos, 2002); La cura degli assenti (LietoColle, 2007); Era farsi. Autoantologia 1974-2011(Marsilio, 2012);  Nomi di cosa – Nomi di persona(Marsilio, 2015). Sue pure La civiltà dei bambini. Undici poesie inedite, e una intervista (Libreria Ticinum Editore – CISESG, 2015) e Una lingua non basta. Contributi su poesia e infanzia (Edizioni People&Humanities, 2018). Figura in antologie italiane e straniere: Antologia di poeti contemporanei. Tradizioni e innovazione in Italia(Mursia, 2016); În corp de val(Eikon, 2017); Mille anni di poesia religiosa italiana(EDB, 2017). Tra i premi ricevuti il Piersanti Mattarella (2017) e il DilloInsintesi (2017) insieme con Letizia Battaglia. Per il lavoro poetico sull’infanzia ha avuto un riconoscimento dall’Unicef Italia (2016). (foto di Dino Ignani)

 

ALESSANDRO VITI

Alessandro Viti, insegnante e ricercatore, è membro del direttivo del CISESG. Ha conseguito un dottorato in letteratura italiana, tecniche d’analisi e teoria dell’interpretazione presso l’Università di Siena. E’ stato presidente del Coordinamento Nazionale TFA. E’ autore di vari saggi di italianistica, letteratura comparata e teoria della letteratura. Tra le sue pubblicazioni si ricordano la monografia Tema(Guida, 2011) e la curatela, con Valeria Biagi, della Bibliografia degli scrittori della provincia di Lucca (1925-60)(Zona Franca, 2014).

 

BARBARA BALDI

Barbara Baldi, celebre illustratrice e colorista, ha al suo attivo numerose pubblicazioni per il mercato italiano, americano e francese, tra le quali ricordiamo Sky Doll e Monster Allergy.
Alterna alla sua attività nel mondo editoriale l’altra sua grande passione: il cinema. Per la Rainbow CGI lavora come color key artist per il film Winx 2.
Attualmente è inoltre illustratrice e colorista per diverse case editrici, tra le quali Pixar, Disney, Marvel, Eli Edizioni, DeAgostini e tante altre.

 

PAOLO CASTALDI

Milanese, classe 1982. Scrive e disegna fumetti, illustra svariate altre cose.Con “Etenesh, l’Odissea di una migrante”(BeccoGiallo, 2011) vince in Italia il Premio Boscarato come Miglior autore esordientenel 2012 e, in Francia, il Prix Valeurs Humainesnel 2016.  Nel 2018 pubblica Zlatan, graphic novel che segna il suo debutto per la collana Feltrinelli Comics, diretta da Tito Faraci.

 

FABRIZIO DORI

 Fabrizio Dori ha frequentato l’Accademia di Belli Arti di Brera e ha lavorato nel campo dell’arte contemporanea, esponendo i suoi lavori alla Quadriennale di Milano e in diverse mostre collettive a Milano, Udine, Ravenna, Verona.Nel 2013 disegna le tavole di Uno in diviso (Tunuè), graphic novel tratto dall’omonimo romanzo di Alcide Pierantozzi e sceneggiato da Adriano Barone. Nel 2016 pubblica per il mercato francese Gauguin, l’autre monde con Sarbacane. Il graphic novel ha avuto edizioni in Inghilterra (SelfMadeHero), Stati Uniti (Abrams Books), Italia (Tunuè), Cina (Huazhong) e ha vinto il Premio De la Ville de Serignan in Francia.

 

MARCO GALLI

Marco Galli è nato a Montichiari (Brescia) il primo aprile 1971. Ha frequentato la scuola d’arte di Mantova e per qualche anno si è dedicato alla pittura su tela. Ha vissuto a Londra e a Los Angeles, prima di tornare in Italia. Ha pubblicato Freak (S.I.E. Edizioni), Il Santopremier Nero petrolio (001 Edizioni), poi per Coconino Press i graphic novel Oceania Boulevard e Nella camera del cuore si nasconde un elefante, tradotti in Francia e in Spagna. Ha lavorato alla direzione artistica de La gatta cenerentola, il nuovo film di animazione dello studio M.A.D Entertainment, che ha creato il pluripremiato cartoon L’arte della felicità.

 

OO M - 29-01-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

Avete mai sentito parlare di "ricette oliocentriche"? Si parte dalla materia prima olio e a partire da questa si scelgono gli altri ingredienti per giungere alla costruzione di una ricetta. Ecco allora una pratica dimostrazione con la chef Sara Latagliata. La ricetta è stata realizzata per il numero 9 di OOF International Magazine

EXTRA MOENIA
Una nuova generazione di biocomposti a base di fibre d'oliva

Una nuova generazione di biocomposti a base di fibre d'oliva

L’interessante progetto europeo Compolive, pensato per la creazione di nuovi composti derivati dal residuo di potatura delle olive. Ora i nuovi biomateriali da sviluppare saranno più sostenibili e sono programmati per molte applicazioni industriali. Tutto ciò rientra nell'attuale politica europea per l'attuazione di un'economia circolare, che promuove il riciclaggio e il riutilizzo delle risorse nell'Unione Europea

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Raccontare e sperimentare l’olio

Andare oltre le consuetudini. È molto importante mettersi in relazione con gli chef, perché possono ogni volta nascere idee nuove e preziose. La cucina va raccontata sempre, con tutte le sue emozioni; e anche l’olio extra vergine di oliva è uno di quei alimenti che va a sua volta raccontato, mettendolo in relazione con gli altri cibi. Da qui la creazione di nuovi prodotti, nati dalla collaborazione con gli chef. Intervista a Serena Mela, del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia, nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo