17 Dicembre 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > olio officina festival

Chiome d’artista

A Olio Officina Festival 2018 una originale mostra in movimento di “installazioni da passeggio”. Una iniziativa a cura del movimento culturale Arte da mangiare mangiare Arte. L’appuntamento, come al solito, al Palazzo delle Stelline di Milano, dall’1 al 3 febbraio 2018. Con una sorprendente performance: “Dipingere ad olio”

OO M

Chiome d’artista

Arte in movimento! È questo lo spirito con cui il movimento e associazione Arte da mangiare mangiare Arte reinventa la sua partecipazione ad Olio Officina Festival, manifestazione di eccellenza dedicata alla “cultura dell’olio” ideata da Luigi Caricato.

Nei giorni di Olio Officina Festival il Chiostro delle Stelline sarà animato dalle “Chiome d’Artista”, piccole installazioni da passeggio che si ispirano al tema della settima edizione del grande happening: “Io sono un albero”.

Una mostra coinvolgente che attraverso il linguaggio universale dell’Arte racconta di ulivi e di altri alberi, in un contesto ludico e festante che è tipico della tradizione di Arte da mangiare mangiare Arte.

Inoltre, per onorare l’elemento olio la performance “Dipingere con l’olio” rifletterà sugli aspetti simbolici di questo prezioso elemento – alimento, in linea con la sperimentazione artistica che contraddistingue da 22 anni Arte da mangiare mangiare Arte: indagare il mondo dell’alimentazione attraverso l’occhio dell’Arte.

La direzione artistica è di Ornella Piluso, mentre la curatela è di Monica Scardecchia.

Fra gli artisti presenti:

Per "Chiome d’Artista": Ornella Bonomi, Silvia Capiluppi, Nenè Greco, Anna Mainardi, Maria Antonietta Rossi, Eugenia Scaglioni, Studio Pace10, Maria Cristina Tebaldi, topylabrys, Lucrezia Zaffarano.

Per "Dipingere con l’olio": Ornella Bonomi, Daniela Gorla, Lucrezia Zaffarano.

 #oof2018 #iosonounalbero #olioofficinafestival

 

Le immagini, in apertura e a corredo del testo, sono due opere di topylabrys

OO M - 18-11-2017 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Think green

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Un nuovo metodo estrattivo, che riprende l'antico metodo per pressione

Un nuovo metodo estrattivo, che riprende l'antico metodo per pressione

Estrarre un olio di altissima qualità con la sola pressione meccanica e senza utilizzo di acqua in fase estrattiva. Una piccola realtà siciliana, nata dal basso, si sta presentando come il futuro dell'estrazione olearia, nel pieno rispetto dell'ambiente. Al Maker Faire di Roma l'azienda proprietà della famiglia La Greca, ha presentato BioSpremi®, un progetto dell'estrazione ecosostenibile che resta in linea con gli attuali standard di produttività

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

La genesi dell'oliva

In un video emozionale e insieme documentaristico l'azienda veneta Frantoio Fratelli Turri di Cavaion Veronese, fa comprendere a chi non ha confidenza con il frutto dell'oliva, come si forma e si struttura il frutto ne corso dei mesi e come alla fine nasca l'olio extra vergine, quello a marchio Garda Dop Turri di varietà Casaliva

BIBLIOTECA OLEARIA
Evooleum 2018, le migliori selezioni

Evooleum 2018, le migliori selezioni

Pur essendo alla sua seconda edizione, si è imposta all’attenzione come se si trattasse della guida di riferimento per tutti i buyer, chef ma anche per gli stessi estimatori del prezioso succo di olive. È non a caso la guida più importante e autorevole, tra quelle finora editate nel mondo. Si concentra solo sui 100 migliori extra vergini, vantando una giuria di esperti di altissimo livello > Luigi Caricato