Mercoledì 11 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > olio officina festival

Educare il gusto

Speciale OOF 2020. Giovedi 6 febbraio, giorno d’apertura di Olio Officina Festival, sarà possibile ascoltare la relazione della professoressa Rosalia Cavalieri, di cui anticipiamo l’abstract: “la gastromania oggi dilagante non comporta alcun approfondimento culturale, non muove da scelte informate e consapevoli di ciò che si mangia, non poggia su una fondata competenza sensoriale, ma è frutto spesso di improvvisazioni”

Rosalia Cavalieri

Educare il gusto

Se nella nostra epoca il cibo e la cucina sono diventati un fenomeno di grande interesse non solo scientifico ma anche mediatico, un fenomeno di massa e persino una moda, tuttavia la cultura alimentare e l’educazione del gusto faticano ancora a trovare uno spazio adeguato nelle politiche culturali, sociali e scolastiche, e perciò non sono considerati temi su cui investire risorse economiche e umane.

È evidente che la “gastromania” oggi dilagante non comporta alcun approfondimento culturale, non muove da scelte informate e consapevoli di ciò che si mangia, non poggia su una fondata competenza sensoriale, ma piuttosto è frutto spesso di improvvisazioni che incoraggiano un modo distratto ed erroneo di nutrirsi, inteso alla soddisfazione di un piacere effimero, della “pura sensazione al palato”.

Ne risulta mortificato quel “diritto naturale al piacere” che agli animali umani procura una gioia sobria, consapevole, responsabile, condivisibile e comunicabile. Un piacere al quale possiamo e dobbiamo essere educati perché da esso dipende la qualità della nostra vita e quella dell’ambiente.

Richiamare l’attenzione su questo impegno educativo, un dovere verso noi stessi e verso il pianeta, è pertanto un tema di urgente attualità: basti pensare alla diffusione planetaria di patologie legate all’alimentazione e ai fenomeni di impoverimento e di inquinamento ambientale connessi alla produzione e al consumo di cibo non sostenibile.

Un luogo di approfondimento e di divulgazione della cultura alimentare come Olio Officina Festival rappresenta un’ottima opportunità per affrontare questo tema.

 

Rosalia Cavalieri è professore ordinario di “Filosofia e teoria dei linguaggi” nell’Università di Messina, dove insegna Teoria delle lingue dei segni e Teoria dei linguaggi. Da diversi anni si occupa di sensorialità e dei molteplici significati dell’atto di annusare e di gustare, con un’attenzione particolare al nesso con il linguaggio. Su questi tempi ha pubblicato numerosi saggi e i seguenti volumi: Il naso intelligente. Che cosa ci dicono gli odori, Laterza, 2009; Gusto. L’intelligenza del palato, Laterza, 2011; E l’uomo inventò i sapori. Storia naturale del gusto, Il Mulino, 2014; La passione del gusto: quando il cibo diventa piacere, Il Mulino, Bologna, 2017; I sensi e la lingua dell’olio: appunti per un degustatore amatoriale, Olio Officina Edizioni, 2018. Di prossima uscita (2020), sempre per i tipi de il Mulino, il volume: La cultura del cibo. Cinque lezioni di gastronomia consapevole.

 

 

La foto di apertura è un'illustrazione di Pierluigi Cetera " Antipasto Starter", 2018

La foto della professoressa Rosalia Cavalieri è di Gianfranco Maggio

Rosalia Cavalieri - 26-11-2019 - Tutti i diritti riservati

Rosalia Cavalieri

Insegna Semiotica e teoria delle lingue dei segni all’Università di Messina ed è autrice, fra l’altro, di “Breve introduzione alla biologia del linguaggio” (Editori Riuniti, 2006), “Il naso intelligente. Che cosa ci dicono gli odori” (Laterza, 2009) e “Gusto. L’intelligenza del palato” (Laterza, 2011). Per il Mulino ha pubblicato “Parlare, segnare. Introduzione alla fisiologia e alla patologia delle lingue verbali e dei segni” (con D. Chiricò, 2005), e, nel 2014, “E l’uomo inventò i sapori. Storia naturale del gusto”.

ULTIMI
Enrico Bucci
L'INCURSIONE

ENRICO BUCCI

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Buoni Dentro

Buoni Dentro

Ovvero, il laboratorio che produce valore. Un progetto che insegna un mestiere ai ragazzi dell’Ipm Beccaria e una buona idea per un regalo utile, solidale e gustoso da mettere sulle nostre tavole natalizie > Ilaria Santomanco

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Il gruppo editoriale Mercacei ha reso pubblica la nuova guida della quarta edizione dell'Evooleum World's Top100 Extravergine Olive Oils, in cui sono presentati i migliori 100 oli extra vergine d’oliva ottenuti in base ai risultati nell'ambito dell'Evooleum Awards. In questa guida deluxe, prologo del celebre chef Andoni Adúriz (Mugaritz), il lettore si può imbattere nelle ricette mediterranee dello chef 2 stelle Michelin Paco Roncero, negli articoli sugli usi culinari dell'olio extravergine di oliva, le destinazioni più alla moda, le ultime tendenze nel mondo del packaging e degli abbinamenti e tanto altro ancora