Martedì 22 Maggio 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > olio officina festival

Forme dell'Olio, la grande attesa

Ed è arrivato il momento della consegna dei riconoscimenti. Non sarà un semplice stringere le mani, sorridere, esibire l'attestato e salutare il pubblico convenuto per l'occasione, ma la quinta edizione del concorso di packaging e visual design offre uno spaccato della realtà, alla presenza di tre vertici dell'Adi, l'associazione dei designer italiani. Ecco il programma nel dettaglio

OO M

Forme dell'Olio, la grande attesa

OOF LE FORME DELL'OLIO

Ore 14.00

Nuove forme di design. Oliena, l’esaltatore
Ideale per cogliere tutti quei segnali che normalmente rimangono oscurati dalla classica bottiglia in vetro scuro, dove si nasconde alla vista l'olio, Oliena entra in scena da protagonista nel panorama degli strumenti da cucina e da tavolo. È l’elemento che più di tutti manca ancora all’appello, concepito per aiutare l’olio a raccontarsi e a esprimere il massimo delle sue caratteristiche distintive.
Mauro Olivieri, designer, presidente ADI Liguria, Associazione per il Disegno Industriale


Ore 14.30

Presentazione del concorso Le Forme dell’Olio. Cosa si è visto nel corso della quinta edizione

Alcuni componenti della giuria intervengono per fare il punto della situazione e capire le nuove tendenze intraprese dalle aziende olearie

Gianni Pasini, designer, presidente della giuria Le Forme dell’Olio, con i componenti della giuria: Gianluca De Leo, graphic designer; Francesco Di Donato, event manager; Beatrice Forner, architetto e designer; Marisa Fumagalli, Corriere della Sera; Gianfranco Maggio, fotografo e artista; Mauro Olivieri, designer; Paola Pagani, rivista Imbottigliamento; Ornella Piluso, artista; Daniele Tirelli, presidente del Retail Institute Italy; Chiara Tomasi, marketing manager di Arconvert.


Ore 15.00

Premiazione dei vincitori. Prima parte

Consegna dei premi e presentazione dei vari concept


Ore 15.30

Si prega di toccare la merce esposta. È ancora possibile inventare qualcosa di nuovo sul fronte del packaging e del visual design per gli oli da olive?

Qualcosa si è mosso, rispetto al passato. Cosa ci si aspetta nei prossimi anni?

Juan A. Peñamil Alba, editore Mercacei e Olivatessen; Mauro Olivieri, designer , presidente ADI Liguria, Associazione per il Disegno Industriale; Chiara Tomasi, marketing manager Arconvert; Paola Cermisoni, Enoplastic


Ore 16.00

Premiazione dei vincitori. Seconda parte

Consegna dei premi e presentazione dei vari concept


Ore 16.30

La narrazione come evoluzione della modalità di comunicare il brand

Andrea Rovatti, designer, presidente ADI Lombardia, Associazione per il Disegno Industriale


Ore 17.00

Premiazione dei vincitori. Terza parte

Consegna dei premi e presentazione dei vari concept


Ore 17.30

L’arrivo dell’ArchiDesign nel settore oleario come elemento centrale del posizionamento dell’azienda

Luciano Galimberti, architetto e designer, presidente ADI nazionale, Associazione per il Disegno Industriale

Ore 18.00

Premiazione dei vincitori. Quarta parte

Consegna dei premi e presentazione dei vari concept

 

 

In apertura The Legend,  Barbuto Natural, Tarxien (Malta) / Sicilia, Italia, foto di Gianfranco Maggio

OO M - 30-01-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Non solo biologico, anche biodinamico

Non solo biologico, anche biodinamico

È l’extra vergine del Podere Forte, un Dop Terra di Siena che poggia sugli elementi cardine del germoplasma olivicolo toscano, ovvero la triade varietale Frantoio, Moraiolo, Leccino, unitamente a una parte di Olivastra Seggianese. Un olio a tutto tondo, versatile, dal fruttato medio > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
I monocutivar del Frantoio del Poggiolo Monini

I monocutivar del Frantoio del Poggiolo Monini

Nuovi prodotti. Frantoio, Nocellara e Coratina. Sono in tutto tre oli extra vergini di oliva. Tutti e tre 100% biologici e 100% italiani, ciascuno dei quali espressione di una singola varietà di olivo. Una iniziativa che si inserisce in un progetto che va alle radici della cultura dell’EVO, legando gusto e territorio 

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Nutrirsi bene è un'arte

The art of healthy eating. Una storia vera e di grandi emozioni, che evoca la grande tradizione olivicola e olearia della Puglia, la paziente cura del territorio e il forte legame con il prezioso succo di olive. Così, in un fascinoso spot in lingua inglese, Masserie di Sant’Eramo presenta il proprio mondo e il frutto del proprio lavoro: l’olio extra vergine di oliva

BIBLIOTECA OLEARIA
OOF International Magazine numero 4

OOF International Magazine numero 4

Una monografia interamente dedicata agli abbinamenti olio/cibo. Ogni numero un tema specifico. È la rivista trimestrale cartacea di Olio Officina, in edizione bilingue italiano/inglese