Martedì 18 Febbraio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > olio officina festival

Il Premio Olio Officina per la letteratura a Guido Conti

Come ogni anno, nell’ambito di Olio Officina Festival assegniamo a un autore di narrativa, e/o di saggistica, un riconoscimento speciale, cui teniamo moltissimo. Lo facciamo sia perché amiamo la letteratura e sia perché in tal modo è possibile valorizzare e rendere noto l'impegno di chi spende a favore di una cultura della ruralità. Quest’anno, a riceverlo, è lo scrittore parmense

OO M

Il Premio Olio Officina per la letteratura a Guido Conti

Nella giornata di sabato 8 febbraio a Milano, nell'ambito della nona edizione di Olio Officina Festival è stato conferito il Premio Olio Officina per la letteratura allo scrittore Guido Conti, con la seguente motivazione.

 

Guido Conti e il Direttore Luigi Caricato

"Tra i maggiori scrittori italiani, autore di racconti e romanzi, alcuni dei quali tradotti in diverse lingue, ha pubblicato saggi di letteratura e insegnato scrittura creativa, ideando e curando per il "Corriere della Sera" la collana "La scuola del racconto" in dodici volumi.Cresciuto nelle campagne di Parma, è stato anche lavoratore agricolo per diversi anni. In tutta la sua opera emerge la concretezza del radicamento nella parola che è pari a quello per la sua terra, con una capacità visionaria che cattura il lettore. La dilatazione dello sguardo in direzione della favola e del fantastico permette di cogliere aspetti della natura come raramente capita nella narrativa di oggi".

"Ricevere il Premio Olio Officina a Milano, ideato e a cura di Luigi Caricato, per me è un onore che mi ripaga davvero del lavoro svolto in questi anni come scrittore e come editore, per diffondere la cultura del cibo e della gastronomia. Molti dei miei primi racconti - ha dichiarato lo scrittore Guido Conti - nascono da una terra e da una cultura che oggi non c'è più. Ho visto scomparire un mondo e ho vissuto sulla mia pelle il passaggio dalla terra all'industria agli inizi degli anni Novanta. Oggi quel mondo che ho raccontato ne Il coccodrillo sull'altare è scomparso, si è trasformato anche in meglio. Non c'è più la civiltà delle campagne e non ne provo nemmeno nostalgia, come fa il paesologo Franco Arminio, che sbaglia completamente la prospettiva e la visione nostalgica, come fanno quelli dei musei della civiltà contadina. Ne abbiamo parlato con Alberto De Bernardi, che insegna a Bologna, e Alfonso Pascale, presidente della Rete Fattorie Sociali. Oggi, per esempio, manca uno storico che racconti com'è cambiata l'agricoltura negli ultimi trent'anni, come sia cambiato il rapporto con la terra, e come è cambiato il paesaggio, sempre più desertificato e legato alla produzione delle macchine. Infatti - precisa Guido Conti - gli scrittori non scrivono più di campagna, è uscito dall'immaginario narrativo degli ultimi anni. E solo gli scrittori possono raccontare quel passaggio, con i traumi che ha vissuto la società italiana e anche il paesaggio in questi cambiamenti velocissimi ed epocali, direi antropologici (vedi i decimila indiani nel cremonese). Un premio - ha concluso lo scrittore Guido Conti - non è solo riconoscimento al lavoro svolto ma soprattutto come impegno futuro. Grazie a  Caterina Arcangelo, a Mario Greco a tutto il Cisle di Torino, a Fuoriasse, a Daniela Marcheschi e soprattutto a Luigi Caricato, con il quale progetterò un libro molto innovativo, grazie proprio al premio. E comprate olio extra vergine di qualità".

 

Guido Conti

 

Olio Officina 2020 - Premio per la Letteratura a Guido Conti
PremiazioneAttestatiOO2020_OOF2020_08022020_0023PremiazioneAttestatiOO2020_OOF2020_08022020_0028PremiazioneAttestatiOO2020_OOF2020_08022020_0029PremiazioneAttestatiOO2020_OOF2020_08022020_0030PremiazioneAttestatiOO2020_OOF2020_08022020_0031

 

Le opere di Guido Conti

Della pianura e del sangue (Guaraldi, 1995)

Sotto la terra il cielo (Guaraldi, 1996)

Il coccodrillo sull'altare (Guanda, 1998)

I cieli di vetro (Guanda, 1999)

Il taglio della lingua (Guanda, 2000)

Cesare Zavattini, Dite la vostra, a cura di Guido Conti (Guanda, Parma 2002)

La piena e altri racconti (Monte Università Parma, 2003)

Un medico all'opera (Guanda, 2004)

Il tramonto sulla pianura (Guanda, 2005)

La palla contro il muro (Guanda, 2007)

Le mille bocche della nostra sete (Mondadori, 2010) (Tradotto nei Paesi Bassi e Spagna)

Il grande fiume Po: una storia da raccontare (Mondadori, 2012)

Il volo felice della cicogna Nilou (Rizzoli, 2014)

Arrigo Sacchi Calcio totale La mia vita raccontata a Guido Conti (Mondadori 2015)

Nilou e i giorni meravigliosi dell'Africa, (Rizzoli, 2015)

Tra la via Emilia e il PoGeografie letterarie e topografie immaginarie tra il Po e la via Emilia (Libreria Ticinum Editore, 2015)

La profezia di Cittastella, (Mondadori, 2016)

Scrivere con i grandi, (Bur Rizzoli, 2016)

Nilou e le avventure del coraggioso Hadì (Libreria Ticinum Editore, 2018)

Quando il cielo era il mare e le nuvole balene (Giunti, 2018)

Cesare Zavattini a Milano (1929-1939) Letteratura, Rotocalchi, Radio, Fotografia, editoria, fumetti, cinema, pittura (Libreria Ticinum Editore, 2019)

 

 

 

La foto di apertura e quelle interne sono di Sara Marcheschi

OO M - 11-02-2020 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Ultimi giorni per partecipare a Evooleum Awards

Ultimi giorni per partecipare a Evooleum Awards

Sono arrivati finora centinaia di campioni da numerosi Paesi produttori. Il contest e la guida promuovono il consumo dei migliori extra vergini prodotti nei cinque continenti. La scadenza per registrarsi è il 27 febbraio 2020

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Giusto un filo

In anteprima per i nostri lettori,  uno dei lavori in collaborazione con lo IED, il videoclip a firma di Chiara Loiacono per Olio Officina Festival 2020

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo