Mercoledì 20 Marzo 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > ricette oliocentriche

Azzurro mare Omega tre

Alice, sgombro e sarda. Un nuovo piatto dedicato alle donne. Una ricetta che fa, garbatamente, il verso al grande cruccio femminile, alle raccomandazioni per stare in forma: «Non te lo spalmi certo in faccia, però rappresenta il giusto apporto di Omega 3, cercato in quel pesce azzurro, emarginato dal vezzo di preferire aragoste, spigole e gamberoni»

Ciccio Sultano

Azzurro mare Omega tre

Un nuovo piatto dedicato alle donne, con il giusto apporto di Omega 3, quando tre sono anche, e soprattutto, i magnifici “pescetti”: alice, sgombro e sarda.

Ricetta per quattro persone

8 sarde private delle lische;
8 alici private delle lische e ripiene di gambero bianco, pane grattugiato, prezzemolo, olio e.v.o, succo di limone e peperoncino;
4 sgombri private dalle lische e della pellicina, messi a marinare per 4 ore con sale integrale di Trapani, zucchero di canna Mascobado e aromi, quindi affumicare;
100 gr di salsa barbecue.

Procedimento

Mettere le sarde sottovuoto con la salsa barbecue e cucinare a 64 gradi per 4 minuti, parare e porzionare i filetti di sgombro e cucinare al forno a 205 gradi misto per 2 minuti e i filetti di alici ripieni alla stessa temperatura per 1 minuto.

Per i contorni

200 gr di verdure con salsa barbecue (peperoni, cipolle, melanzane) tagliare a cubetti e condire con olio e.v.o, menta, aglio, origano, aceto, sale e formare delle quenelle;
200 gr di mollica di pane Russello tagliata a cubetti e condita con succo d’arancia, succo di limone e formare delle quenelle.

Per la salsa Remulaude

1 tuorlo d’uovo sodo
1 acciuga salata
5 gr di senape
5 gr di succo d’arancia
5 gr di succo di limone
10 foglie di menta
20 gr di foglie prezzemolo
2 gr di aceto di vino rosso
10 gr di mollica di pane Russello
200gr di olio e.v.o

Procedimento

Lavorare il tutto come una maionese, regolare di sale e zucchero.

Impiattamento

Sistemare le quenelle nei piatti, appoggiare il pesce sopra e completare con la salsa, qualche goccia di aceto balsamico e polvere di fiori di finocchietto.

 

LEGGI ANCHE

Sultano di campagna

 

Ciccio Sultano - 14-06-2016 - Tutti i diritti riservati

Ciccio Sultano

Franco, detto "Ciccio", è chef al ristorante "Il Duomo" a Ragusa Ibla, di cui è anche titolare. Il suo primo amore è stato il libro "L'arte della cucina Moderna", di Henry Paul Pellaprat. E' autore, con Vincenzo Cascone, del volume "La variante Sultano", per Extempora edizioni.

Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana: Falanghina del Sannio 2017, di Mastrobernardino

Il vino della settimana: Falanghina del Sannio 2017, di Mastrobernardino

Da una cantina di riferimento della Campania, un vino non pienamente espresso a livello olfattivo, ma decisamente più convincente al gusto, per acidità e corpo, sapidità e rotondità > Enrico Rana

EXTRA MOENIA
Un inedito touchpoint per interagire con la clientela

Un inedito touchpoint per interagire con la clientela

Innovazioni. Fratelli Carli, la storica azienda olearia ligure, entra nel mondo digical - neologismo generato dalla crasi tra le parole “digital” e “physical” -  e allarga il numero di punti di contatto con la propria clientela. Dopo la vendita per corrispondenza, l’e-commerce e la catena retail degli Empori, l’azienda potenzia il proprio percorso verso l’omnicanalità e lancia a Monza il prototipo di self-machine refrigerata, dedicata ai piatti tipici della propria regione

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
L’assaggio delle olive da tavola

L’assaggio delle olive da tavola

Un libro che ci introduce alla degustazione delle olive da mensa, scritto da Roberto De Andreis, noto esperto di analisi sensoriale, fa parte del gruppo olive da tavola del Consiglio oleicolo internazionale. È inoltre presidente del Comitato Promotore Taggiasca Dop, nonché capo panel presso il Laboratorio chimico merceologico della Camera di Commercio Riviere di Liguria