26 Gennaio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > saggi assaggi

Il fascino della Ogliarola Garganica

Chi conosce questa cultivar ne comporende bene le potenzialità qualitative. E’ ora di farla conoscere al pubblico che la ignora. A valorizzarla ci pensa un’azienda di Vieste. L’olio ha nome Monticello. Ne è autore Michelangelo Dimauro

Luigi Caricato

Il fascino della Ogliarola Garganica

Gli olivi svettano in altura, sulle colline del Gargano, attraversati dalla brezza marina e dalle correnti provenienti dalla cosiddetta Foresta Umbra.

Il titolare di Olio Monticello è Michelangelo Dimauro. Il suo olio racconta alla meraviglia la cultivar da cui è ricavato l’Ogliarola Garaganica. In pochi la conoscono, rispetto per esempio ad altre Ogliarola, pugliesi e non, ma questa varietà, nel microclima così favorevole, esprime caratteristiche distintive che sia apprezzano degustandone l’olio.

La località è Monticello, da qui il nome dato all’olio. La tenuta nella quale sono coltivati gli olivi è a sei chilometri da Vieste, in provincia di Foggia.

Alla vista è di colore giallo oro, limpido, con qualche lieve riflesso verdolino.

Al naso si evidenziano i buoni profumi fruttati: puliti, freschi, verdi, presenti in maniera marcata anche negli assaggi successivi, all’apertura della bottiglia, proprio a dimostrazione della buona stabilità dell’olio.

Al palato si nota una piacevole percezione di morbidezza, oltre che una nota vellutata, unitamente all’equilibrio delle sensazioni amare e piccanti; tutto è ben dosato, senza dar luogo a disarmonie – ed è quanto in fondo cerca il consumatore contemporaneo, tanto per intenderci: un olio frutatto, con personalità, ma senza eccessi.

Al gusto si ritrova la sensazione verde che già emerge netta all’olfatto, la connotazione erbacea e i rimandi alla frutta bianca, ancora più gradevoli per via della buona fluidità.

In chiusura una lieve punta piccante e toni mandorlati.

 

Luigi Caricato - 01-07-2014 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Sagrantino Docg 2016, esame positivo della commissione esterna

Sagrantino Docg 2016, esame positivo della commissione esterna

A Montefalco si prepara l’”Anteprima Sagrantino” con le varie degustazioni tecniche. A febbraio l’evento organizzato dal Consorzio Vini > Marcello Ortenzi

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo