Giovedì 19 Settembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > saggi assaggi

Il vino della settimana: il Pavana rosé di Colesel a Valdobbiadene

È di un colore bellissimo, un rosa cipolla perfetto, con un perlage fine e persistente. Al naso è intenso e le note di gioventù si sentono tutte, con una finezza e una eleganza elevata. È ottimo per gli aperitivi

Enrico Rana

Il vino della settimana: il Pavana rosé di Colesel a Valdobbiadene


L’azienda Colesel, sita nel cuore di Valdobbiadene, zona Cartizze, produce anche questo rosato particolare! 

La zona di produzione è quella di Mugnai di Feltre e l’uva è una varietà autoctona da tempo dimenticata: la Pavana del feltrino, appunto. In questa zona, quasi montana, viene prodotta quest’uva nel pieno rispetto del territorio: 90 quintali per ettaro raccolti a mano vengono vinificati in rosa con una macerazione a freddo per 12 ore e una successiva pressatura soffice.

La presa di spuma avviene in autoclave, per 25 giorni ma poi resta anche fino a 3 mesi sulle fecce.

Il vino che ne nasce è molto particolare, con un colore bellissimo, un rosa cipolla perfetto e con un perlage fine e persistente. Al naso è intenso e le note di gioventù si sentono tutte, con una finezza e una eleganza elevata. 

Al gusto risulta essere un po’ più limitato, non ha la stessa finezza del naso e il gusto svanisce in breve tempo. Troppo leggero per supportare la buona acidità. 

PAVANA ROSE’ – Colesel – Valdobbiadene (TV) Veneto

Abbinamenti: Ottimo per aperitivi e fritture miste di latterini e acquedelle.

Prezzo della bottiglia: euro 8,90

PROVA DI ACQUISTO

 

Enrico Rana - 11-06-2019 - Tutti i diritti riservati

Enrico Rana

Nato ad Asolo nell’ottobre 1978, si è laureato in Scienze e tecnologie viticole ed enologiche presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Padova. Enologo, si divide tra i propri vigneti a Siena, dove produce una limitata produzione di bottiglie, e le consulenze in Italia e all’estero, soprattutto nell’Europa dell’Est.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
RICETTE OLIOCENTRICHE
“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

Avete mai sentito parlare di "ricette oliocentriche"? Si parte dalla materia prima olio e a partire da questa si scelgono gli altri ingredienti per giungere alla costruzione di una ricetta. Ecco allora una pratica dimostrazione con la chef Sara Latagliata. La ricetta è stata realizzata per il numero 9 di OOF International Magazine

EXTRA MOENIA
Si chiama Evo Selection. È il nuovo nato del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

Si chiama Evo Selection. È il nuovo nato del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

Novità di prodotto. Si amplia la gamma della Famiglia Mela di Imperia. Si tratta di un monocultivar Taggiasca che arricchisce l’ampia offerta di produzioni della nota azienda ligure. Si presenta con un abbigliaggio in chiave moderna, in linea con le esigenze di bellezza e bontà proprie del pubblico dei millenials

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Aurevo. L’olio al centro delle attenzioni

È una delle tre proposte ristorative presenti all’interno del Palazzo di Varignana. Per chi ha piacere di andarci, è possibile degustare tutti gli oli prodotti nelle tenute di Agrivar a Castel San Pietro Terme, sui colli bolognesi. Il contesto è unico e ha due anime: è un resort e insieme una azienda agricola con oltre 200 ettari. L’intervista a Eleonora Berardi, nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione. Tre i punti di forza: legame con il territorio, storia e tradizione

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo