Lunedì 17 Febbraio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > saggi assaggi

Il vino della settimana: Schiava 2017, di Tiefenbruner

Un vino alto atesino di una storica azienda attiva sin dal 1675, ottenuto da un vitigno autoctono di grande qualità che andrebbe rivalutato. Le prime sensazioni sono di frutta rossa matura, leggermente speziato, pepe bianco, lampone, fragoline di bosco, prugna con note balsamiche

Enrico Rana

Il vino della settimana: Schiava 2017, di Tiefenbruner

Tiefenbruner, un'azienda storica dell’Alto Adige, è di proprietà della stessa famiglia dal 1675.

La mission è di produrre sempre vini che sappiano interpretare il territorio e le tipologie di uve autoctone della zona: la Schiava ne è un esempio.

I 25 ettari di proprietà, più i 45 ettari vitati di conferitori che portano l’uva in questa cantina, si trovano ad un’altitudine che va dai 250 m ai 1000 m sul livello del mare su terreni argillosi e calcarei.

In cantina si lavora cercando di interferire il meno possibile in modo da lasciare che le uve esprimano le loro espressioni.

La Schiava degustata è decisamente figlia del territorio, l’Alto Adige si riconosce al primo impatto.

Il vino è equilibrato e morbido in ogni sua parte, l’azienda è riuscita a tirar fuori il meglio da questo vitigno autoctono troppo spesso sottovalutato o vinificato in malo modo.

 

Schiava 2017 –Tiefenbruner – Sudtirol Alto Adige

Bel vino rosso dalle ottime qualità. Il prezzo: 12,70 euro in enoteca.

Abbinamenti: taglieri di speck e formaggi, tomino alla piastra con una fetta di pancetta croccante, pasta al ragù.

 

LA PROVA DI ACQUISTO

Enrico Rana - 23-04-2019 - Tutti i diritti riservati

Enrico Rana

Nato ad Asolo nell’ottobre 1978, si è laureato in Scienze e tecnologie viticole ed enologiche presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Padova. Enologo, si divide tra i propri vigneti a Siena, dove produce una limitata produzione di bottiglie, e le consulenze in Italia e all’estero, soprattutto nell’Europa dell’Est.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Ultimi giorni per partecipare a Evooleum Awards

Ultimi giorni per partecipare a Evooleum Awards

Sono arrivati finora centinaia di campioni da numerosi Paesi produttori. Il contest e la guida promuovono il consumo dei migliori extra vergini prodotti nei cinque continenti. La scadenza per registrarsi è il 27 febbraio 2020

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Giusto un filo

In anteprima per i nostri lettori,  uno dei lavori in collaborazione con lo IED, il videoclip a firma di Chiara Loiacono per Olio Officina Festival 2020

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo