Lunedì 25 Maggio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > saggi assaggi

Puro extra vergine Moresca e Verdese

A Noto, nel siracusano, Felice Modica, della azienda Bufalefi, realizza un olio da cultivar poco conosciute, rispetto alle più note dell’isola, ma dal profilo qualitativo eccellente

Luigi Caricato

Puro extra vergine Moresca e Verdese

Intanto mi sembra giusto osservare, a scanso di equivoci, che Felice Modica di San Giovanni è un caro amico, persona stimabilissima, che merita di essere messo alla prova, acquistando i suoi extra vergini, senza però trascurare i vini. Il miglior giudizio è di chi prova l'olio in prima persona. C’è comunque da fidarsi.

L’azienda della famiglia Modica si estende per oltre 300 ettari, coltivata in gran parte a vigna e olivo. Felice, con la sua famiglia, non ha mai trascurato la denominazione di origine nella quale ricadono i suoi olivi. Da cultivar rigorosamente autoctone ricava un olio Dop “Monti Iblei” dalla sottozona a nome “Val Tellaro”.

Ho degutstato a distanza di un anno dalla precedente olivagione e l’ho trovato altrettanto seducente come lo era al primo assaggio. Ha sicuramente una minore freschezza esplosiva rispetto all’olio appena franto, ma non ha perso in bontà. Prova dell’estate superata con efficacia. Non è sempre così, quindi onore al merito, al buon lavoro fatto. Chissà che olio avrà ottenuto o sta ancora ottenendo quest’anno. Sicuramente è ancora in raccolta, vista la grande estensione della tenuta olivetata.

Si tratta di un blend da olive Verdese, ma soprattutto Moresca.

Il saggio assaggio è qui: verde dai riflessi giallo oro, con note che si aprono al naso con profumi erbacei di media intensità, che rimandano all’oliva verde, con chiari sentori, ancora vivi, di carciofo e in particolare di pomodoro-
Al palato si percepisce morbido, dalla buona fluidità, elegante e sapido, complessivamente armonico, ben dosato nelle note amare e piccanti.
In chiusura una lieve e gradevole punta piccante, oltre a sentori di mandorla.

E’ un olio versatile, ma apprezzabile su insalate, sia verdi, sia di mare, con pesci al forno e carni bianche ai ferri.

Reperibilità: nei più prestigiosi punti vendita, soprattutto all’estero.

Azienda agricola Bufalefi

di Felice Modica, Noto (Siracusa), via Ruggero Settimo 25, tel. e fax 0931.573576, felice.modica@tin.it

Luigi Caricato - 12-11-2013 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
DIXIT
RICETTE OLIOCENTRICHE
Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Marisa Iocco, chef e patron di Spiga Ristorante a Boston, ci propone un dolce tipicamente americano, molto popolare e ormai ritenuto così familiare da non poterlo togliere dal menu, per quanto è richiesto. Lo stesso dolce è stato proposto in occasione del progetto di comunicazione e formazione che si è tenuto a fine 2019 a Boston, Providence e New York, organizzato dai consorzi di qualità degli oli extra vergini di oliva Ceq Italia e, per la Spagna, da QvExtra! con il supporto dell’Unione europea

EXTRA MOENIA
Ecco il miglior Aceto Balsamico di Modena Igp

Ecco il miglior Aceto Balsamico di Modena Igp

L’organizzazione tedesca Stiftung Warentest, nota per la propria indipendenza e imparzialità, ha reso noto, attraverso le pagine della sua rivista Test, i risultati di una serie di analisi effettuate su ben 19 aceti balsamici di Modena. A guadagnare il più alto gradino sul podio è stato l’Igp “5 Grappoli invecchiato” dell’Acetaia Giuseppe Cremonini di Spilamberto

GIRO WEB
Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Si chiama “Lavora con agricoltori italiani” ed è una iniziativa di Cia-Agricoltori Italiani. Si tratta, per l'esattezza, di un portale di intermediazione per mettere in contatto lavoratori e aziende agricole. Ora però si attendono misure concrete da parte delle Istituzioni, la mancanza di manodopera desta non poche preoccupazioni

OO VIDEO

Il sottocosto dell’olio extra vergine di oliva

È un approccio commerciale decisamente sbagliato, perché non attribuisce il reale valore a un olio che vanta invece grandi meriti nutrizionali, salutistici e perfino edonistici. Ne abbiamo parlato con Andrea Carrassi, direttore generale di Assitol, organizzazione da tempo impegnata a contrastare pratiche commerciali che sviliscono un prodotto di alto valore

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Non tutti gli italiani conoscono l'olio extra vergine di oliva. Lo consumano, certo, ma ne ignorano la natura e il valore. Lo si vede da come acquistano l’olio al supermercato, scegliendo sempre quello in offerta al prezzo più stracciato. Ecco allora un utile strumento per acquisire le giuste conoscenze e imparare a impiegare al meglio tutti gli extra vergini > Silvia Ruggieri