Mercoledì 24 Aprile 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

piaceri > saggi assaggi

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo

Maria Carla Squeo

Think green

L'Umbria è terra di grandi oli, e la denominazione di origine protetta regionale è la chiara dimostrazione di un grande lavoro, molto serio, che ha fatto perno, in tutti questi anni, sulla centralità del  territorio. Ma non è solo il territorio ad aver messo in evidenza l'imprenditoria di una regione, c'è anche la capacità di fare impresa, che ha permesso a tante aziende di imporsi sul mercato anche con oli extra regionali.

Ecco allora una azienda che ha saputo lavorare sulla materia prima olio da olive, e si è imposta sul mercato. attraverso

È suo olio extra vergine di oliva, il Think green 100% Italiano, che prendiamo in considerazione.

Giallo dai chiari riflessi oro e dalle sfumature verdi, si presenta limpido alla vista. Quando lo versiamo nel bicchiere dell'assaggio, cogliamo subito le sensazioni erbacee, i richiami alle erbe di campo e a una serie di note vegetali tipiche degli oli italiani, il sentore di carciofo in particolare.

E sempre la sensazione del carciofo si percepisce anche al gusto, mentre la sensazione che si prova immediatamente al palato è una certa morbidezza e armonia delle note amare e piccanti, tutto è ben dosato.

In chiusura, altra classica percezione di molti oli italiani, i classici toni mandorlati, oltre che una lieve punta piccante.

La nota rotonda e armonica, lo rendono particolarmente versatile e adatto a molteplici impieghi.

Maria Carla Squeo - 01-05-2017 - Tutti i diritti riservati

Maria Carla Squeo

Si è occupata di organizzazione di eventi, tra cui le edizioni del grande happening Olio Officina Food Festival a Milano, in qualità di assistente alla direzione e coordinatrice. Collabora con il progetto Olio Officina sin dal suo esordio nel novembre 2010.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
RICETTE OLIOCENTRICHE
Costolette d'agnello irlandese con salsa di prezzemolo e timo

Costolette d'agnello irlandese con salsa di prezzemolo e timo

La Pasqua si avvicina e non ci si può sottrarre alle consuetudini. Questa volta l'Irlanda, attraverso Bord Bia, viene da noi, con una ricetta in cui tra l'altro anche l'olio extra vergine di oliva è presente. Tanti gli ingredienti, ma la carne, quella proposta in questa preparazione, è rigorosamente Irish, da animali allevati secondo la più autentica tradizione irlandese e che pascolano in piena libertà, alimentandosi per oltre l’80 per cento di erba fresca

EXTRA MOENIA
Unire le varietà per dare vita al nuovo. Torna il concorso Carapelli For Art

Unire le varietà per dare vita al nuovo. Torna il concorso Carapelli For Art

È stato presentato in occasione del World Art Day, lo scorso 15 aprile, la seconda edizione del premio internazionale per le arti visive. Al centro, il legame perfetto tra la maestria del brand nell’esaltare le diverse varietà di olivi che danno luogo ai diversi oli da olive e la capacità dell’arte di armonizzare le diversità di pensiero, forma e materia

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
L’assaggio delle olive da tavola

L’assaggio delle olive da tavola

Un libro che ci introduce alla degustazione delle olive da mensa, scritto da Roberto De Andreis, noto esperto di analisi sensoriale, fa parte del gruppo olive da tavola del Consiglio oleicolo internazionale. È inoltre presidente del Comitato Promotore Taggiasca Dop, nonché capo panel presso il Laboratorio chimico merceologico della Camera di Commercio Riviere di Liguria

VISIONI

Il mondo è un bellissimo posto / per nascere

Lawrence Ferlinghetti