Lunedì 09 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > biblioteca olearia

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Il gruppo editoriale Mercacei ha reso pubblica la nuova guida della quarta edizione dell'Evooleum World's Top100 Extravergine Olive Oils, in cui sono presentati i migliori 100 oli extra vergine d’oliva ottenuti in base ai risultati nell'ambito dell'Evooleum Awards. In questa guida deluxe, prologo del celebre chef Andoni Adúriz (Mugaritz), il lettore si può imbattere nelle ricette mediterranee dello chef 2 stelle Michelin Paco Roncero, negli articoli sugli usi culinari dell'olio extravergine di oliva, le destinazioni più alla moda, le ultime tendenze nel mondo del packaging e degli abbinamenti e tanto altro ancora

OO M

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Dopo il successo delle precedenti edizioni, la Guida Evooleum torna sul mercato con World's Best 100 Extra Virgin Olive Oils -EVOO TOP100 (I 100 migliori oli extravergini di oliva al mondo -Evo Top100”) - , riconosciuti agli Evooleum Awards, Premi Internazionali di Qualità dell'Olio Extravergine di Oliva, nati dall'alleanza tra il Gruppo editoriale Mercacei e Aemo (Associazione Spagnola dei Comuni produttori di olive), due realtà con un solido percorso professionale nel settore oleario.

La Guida -pubblicata annualmente, con una tiratura di 10.000 copie- include un file completo di informazioni su ciascuna dei 100 vergini extra (caratteristiche organolettiche, origine delle varietà, posizione geografica degli oliveti, volume commerciale,  ..... Certificati Kosher e Halal, degustazioni organolettiche, abbinamenti…), nonché un'immagine del suo imballaggio.

Come di consueto, Evooleu, Guide sarà presto distribuito ai 2.000 ristoranti stellati Michelin e a quelli tra i 50 migliori ristoranti del mondo, a tutti gli importatori e distributori nel mondo, resort e negozi gourmet con presenza di olio extravergine di oliva. Allo stesso modo, sarà ancora una volta protagonista di un'ambiziosa campagna di comunicazione, come quella realizzata nel numero precedente, con centinaia di apparizioni mediatiche -scritte e online, ma anche radiofoniche - a livello nazionale e internazionale.

A questa quarta edizione del concorso hanno partecipato extravergini provenienti da Spagna, Portogallo, Italia, Croazia, Israele, Grecia, Francia, Giappone, Slovenia, Turchia, Marocco, Cile, Giordania, Arabia Saudita, Germania, Sudafrica, Tunisia e Stati Uniti. I principali paesi produttori e una serie di varietà come il Picual spagnolo, Hojiblanca, Cornicabra, Arbequina, Manzanilla, Empeltre o Picuda; l'italiano Leccino, Coratina, Frantoio o Bosana; il portoghese Cobrançosa, Verdeal, Galega o Cordovil; il marocchino Picholine o il croato Buža, sono rappresentati in questa guida unica che presenta ogni anno i migliori Evoos del mondo; oltre a quegli oli che hanno vinto l'Evooleum Packaging Awards -Premi per il miglior Evoo Packaging, una delle grandi novità di questo Concorso Internazionale Evooleum Awards - nelle categorie Best Premium Evoo Design, Best Innovative Design e Best Design in Retail, che annovera tra i vincitori i succhi spagnoli, italiani e californiani.

L'edizione 2020 dell'Evooleum Guide è ricca di novità. Proposto dallo chef Andoni Adúriz, titolare del ristorante Mugaritz (2 stelle Michelin e numero 7 al mondo), questa pubblicazione comprende più di venti articoli sull'arte della degustazione, i resort più esclusivi al mondo dell'olivo, l'Evoo e la gastronomia - con ricette mediterranee dello chef con 2 stelle Michelin Paco Roncero (La Terraza del Casino), i più bei negozi al mondo dedicati a questo succo, le tendenze sul consumo extra vergine, la salute, il packaging, un dizionario dell'olio d'oliva....

A breve sarà finalmente disponibile l'applicazione Evooleum -per iOS e Android- che tornerà ad essere lo strumento digitale indispensabile per gli amanti di Evo in cui gli utenti potranno consultare da ogni angolo del mondo i 100 migliori vergini extra, le loro qualità organolettiche e gli alimenti con cui si abbinano meglio.

 

La foto di apertura è di Juanma Alvarado

OO M - 14-11-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Presentazione del libro “I Paradossi di Don Milani” alla Mondadori Bookstore di Busto Arsizio

Presentazione del libro “I Paradossi di Don Milani” alla Mondadori Bookstore di Busto Arsizio

L’appuntamento è per il 12 dicembre, alle ore 21. “La ricostruzione filologica del pensiero e delle azioni di don Milani - afferma Maurizio Maggioni - fa emergere il valore delle sue posizioni, anche meglio di quanto esse siano state considerate negli anni Sessanta e Settanta, all’epoca della loro massima condivisione"

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione