Lunedì 09 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > biblioteca olearia

Dop Garda. L'olio e il suo lago

Il numero 7 dell’annuario Olio Officina Almanacco quest'anno si presenta con una veste completamente rinnovata. Stesso formato, stesso numero di pagine, 96, ma con un taglio monografico, interamente dedicato all'olio gardesano e al suo territorio. Inizia così la nuova serie della rivista, dando spazio e rilievo ogni anno a un territorio altamente vocato all'olivicoltura di qualità

OO M

Dop Garda. L'olio e il suo lago

Il numero 7 dell’annuario Olio Officina Almanacco è interamente dedicato alle produzioni olearie del Garda e al territorio in cui si coltivano gli olivi.

All’interno un omaggio a Gualtiero Marchesi, l’editoriale Noi siamo fatti di parole, di Luigi Caricato, e, a seguire una serie di parole d’ordine: territorio, habitat, paesaggio, storia, memoria (Ricordando Giorgio Bargioni), identità, cultivar, germoplasma, olivo, linguaggio (con il saggio "La lingua e l’olio: parole per gustare e degustare", di Rosalia Cavalieri), assaggio, olio, bicchiere, cura, abbinamenti.

Nella seconda sezione, dal titolo Il Garda in cucina, tre ricette dello chef Giuseppe Capano: Fettuccine integrali con salsina verde di broccoletti agrumati all’olio Garda Dop, nocciole e grana; Crudo croccante di finocchi alle olive e seppie morbide al limone con olio Garda Dop; e Biscotti di mandorle all’olio Dop Garda con crema di pere.

La terza sezione, intitolata Poesia, comprende i testi Ho nel nuovo giardino piantato, di Gabriella Sica, e In vasta inchiesta erotica, di Roberto Piumini.

In conclusione, l’Olio Dop Garda in sei domande e in sei risposte: l’intervista alla presidente del Consorzio olio Dop Garda Laura Turri, a cura di Luigi Caricato.

In copertina: una foto di Mauro Fermariello. All'interno foto di Mauro Fermariello, Claudio Lazzarin, Gianfranco Maggio, Alberto Martelli, Plum, Elaia Zait et al.

Illustrazioni di Nebula e Doriano Strologo

Per chi voglia ricevere una copia dell'annuario, è possibile farne richiesta scrivendo a posta@olioofficina.eu. Il prezzo di copertina è di euro 12, più 5 euro di spese di spedizione.

Oppure si può acquistare nelle librerie tradizionali o in quelle on line, per esempio su IBS

OO M - 19-02-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
L’Anteprima dell’olio Dop Umbria

L’Anteprima dell’olio Dop Umbria

Si è conclusa la prima edizione dedicata agli extra vergine con attestazione di origine prodotti nel corso dell’olivagione 2019

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione