Sabato 04 Aprile 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > economia

Italia leader mondiale con i prodotti certificati

Le Dop e le Igp fungono da traino per l’export e lanciano in modo efficace la cultura del made in Italy. È quanto emerge dal Rapporto Ismea/Qualivita 2019. La Dop economy è arrivata a pesare il 20% del fatturato complessivo del settore agroalimentare nazionale

Marcello Ortenzi

Italia leader mondiale con i prodotti certificati

Il XVII Rapporto Ismea-Qualivita diffuso il 4 marzo nella sua analisi sui dati produttivi 2018 registra una ulteriore crescita per il settore Food e Wine Dop Igp, confermando il trend degli ultimi dieci anni, con un valore alla produzione delle oltre 800 Indicazioni Geografiche che per la prima volta supera i 16,2 miliardi di euro (+6% in un anno). 

Italia leader mondiale di prodotti certificati. Con il decimo risultato positivo in dieci anni la Dop economy è arrivata a pesare il 20% del fatturato complessivo del settore agroalimentare nazionale. Il vino si è evidenziato (con un valore alla produzione di 8,9 miliardi, +7,9%) ma hanno fatto bene anche le Dop e Igp agroalimentari (7 miliardi, +3,8%). 

Ottime performance anche per l'export che scavalca la soglia dei 9 miliardi di euro (+2,5%), grazie al lavoro di oltre 180mila operatori e l'impegno dei 285 Consorzi di tutela riconosciuti. 

Anche sui mercati esteri il contributo maggiore è venuto dal vino con un valore delle esportazioni di 5,4 miliardi, ma positivo è anche il trend dell'export di Dop e Igp agroalimentari (che ha raggiunto quota 3,6 miliardi, +1,2%). 

Alla fine del 2019 l'Italia si conferma leader mondiale per numero di prodotti alimentari certificati con 824 tra Dop, Igp e Stg nei comparti wine e food sui 3.071 totali. Oltre un prodotto su quattro registrato come Dop, Igp o Stg è italiano. 

Nel 2019 sono state registrate 32 nuove Ig nel mondo, 24 appartengono al segmento food (tra cui l'olio di Puglia Igp in Italia) e 8 wine (tra cui il Nizza Dop) con le maggiori performance in Spagna (+9%), Croazia (+4%), e poi Regno Unito, Italia, Francia, Grecia, Austria e Romania (per tutte +2%). Nel 2019 l'Italia ha inoltre raggiunto la soglia dei 300 prodotti food tra Dop, Igp e Stg e anche in questo caso si tratta di un primato mondiale. Al secondo posto distanziata la Francia con 251 riconoscimenti tra i prodotti food.

Osservando l’analisi degli impatti economici territoriali elaborata nel Rapporto Ismea-Qualivita 2019, si nota come tutte le province in Italia hanno una ricaduta economica dovuta alle filiere IG agroalimentari e/o vitivinicole, un sistema che caratterizza tutto il Paese anche se la concentrazione del valore è forte in alcune realtà: le prime quattro regioni per impatto economico si trovano al Nord Italia e concentrano il 65% del valore produttivo IG e le prime cinque province superano la metà del valore complessivo generato a livello nazionale dalle filiere Food e Wine DOP IGP. Si contano cinque regioni sopra 1 miliardo di euro di valore generato dalle IG. 

 

 

In apertura una foto di Gianfranco Maggio a Olio Officina Festival

Marcello Ortenzi - 10-03-2020 - Tutti i diritti riservati

Marcello Ortenzi

Nato a Roma, dove risiede, si è laureato in Economia e Commercio nell’Università "la Sapienza", con una tesi in Politica agraria sugli interventi per le aree interne e montane risiede nella capitale. Si è occupato di progettazione industriale e di comunità montane, partecipando a un gruppo di lavoro dell’Uncem Lazio per la preparazione di una legge regionale sugli enti montani. Ha collaborato inoltre con l’Istituto di studi sulle Regioni del CNR, elaborando alcune annate di analisi dei bilanci regionali. E’ stato funzionario della Regione Toscana nell’ufficio di Presidenza a Roma, e ora si occupa dell’utilizzazione delle biomasse nei settori energia ed industria con l’Italian Biomass Association (Itabia), associazione scientifica con sede in Roma, curando specialmente gli aspetti normativi e la divulgazione dei risultati delle attività. Collabora dal 1989 con alcune riviste agricole, occupandosi specialmente di castanicoltura e fibre vegetali, e redige inoltre un bollettino di lavori parlamentari on line sui temi agroforestali ed energetici.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Marisa Iocco, chef e patron di Spiga Ristorante a Boston, ci propone un dolce tipicamente americano, molto popolare e ormai ritenuto così familiare da non poterlo togliere dal menu, per quanto è richiesto. Lo stesso dolce è stato proposto in occasione del progetto di comunicazione e formazione che si è tenuto a fine 2019 a Boston, Providence e New York, organizzato dai consorzi di qualità degli oli extra vergini di oliva Ceq Italia e, per la Spagna, da QvExtra! con il supporto dell’Unione europea

EXTRA MOENIA
I cento anni di Monini

I cento anni di Monini

La nota impresa olearia spoletina celebra il proprio anniversario augurando a tutti “Buon Appetito, Italia!” Il primo secolo di vita – si legge in una nota ufficiale - cade in un momento difficile per il Paese, ma attraverso campagne social e televisive, la famiglia Monini dà il via a un Piano di sostenibilità decennale e a una ricerca per il rilancio del settore olivicolo, facendosi portavoce di un messaggio di positività, di condivisione e di futuro

GIRO WEB
La Borsa Merci telematica rinnova il proprio sito

La Borsa Merci telematica rinnova il proprio sito

È disponibile on line il web site della società del sistema camerale italiano per la regolazione, lo sviluppo e la trasparenza del mercato e per la diffusione dei prezzi e dell’informazione economica. Ora è tutto più immediato, snello, intuitivo e comprensibile. All’interno delle varie macro aree, si segnalano le sottosezioni “Prezzi e analisi”, “Commissioni Uniche Nazionali” e “Mercati telematici” 

OO VIDEO

La letteratura per l’olio

 

Francesca Salvagno, veronese, racconta la sua esperienza a Olio Officina Festival 2020, impegnata nella veste di attrice, con una lettura di brani scelti in cui emerge l’olio nella sua piena identità attraverso il ricorso ai nostri sensi, per mezzo dei quali possiamo percepire tutta la bontà. Produttrice,rappresenta la terza generazione frantoiana nell’azienda di famiglia, il Frantoio Salvagno, dove si occupa di produzione e del mercato estero

BIBLIOTECA OLEARIA
Xylella fastidiosa. Misure di contenimento e prevenzione

Xylella fastidiosa. Misure di contenimento e prevenzione

È stato aggiornato e reso disponibile a tutti, dalla redazione di InfoXylella, l'opuscolo con le informazioni sulle misure necessarie per contrastare l'epidemia di olivi in Puglia. Questo batterio da solo non si ferma e diviene pertanto ancor più fondamentale informare capillarmente al fine di contrastare la diffusione del contagio