Martedì 10 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > economia

Olio e olive da tavola in Brasile

Il  Paese sudamericano rappresenta all ’incirca  l’8% delle  importazioni mondiali di olio da olive, posizionandosi  al  terzo  posto  dopo  Stati Uniti  (con il 36%)  e  Unione  Europea (15%). Questi tre Paesi, giusto per avere una idea, rappresentano da soli il 59% delle importazioni a livello  mondiale. Anche  il  mercato  brasiliano  delle  olive   da  tavola  mostra  un'evoluzione  positiva  a  lungo termine,  raggiungendo  quota  17%  delle  importazioni  mondiali

Consiglio Oleicolo Internazionale

Olio e olive da tavola in Brasile

 

Olio di Oliva e Olio di Sansa di Oliva. Le importazioni brasiliane di olio d'oliva e olio di sansa di oliva sono aumentate del 27,7%, raggiungendo 76.817 t, durante l'ultima campagna 2017/18.  La tabella I mostra l'evoluzione delle importazioni durante le ultime 6 campagne. Si osservi come il Portogallo, principale fornitore del Brasile, consolida la sua posizione di leadership in questo mercato sia in valori assoluti che relativi. In questo periodo si osserva una diminuzione nella campagna 2015/16, dove si raggiungono 50.649 t, che rappresentano il 32,3% in meno rispetto alla campagna 2012/13. Questo calo è attribuito alla crisi economica e alla svalutazione della valuta brasiliana, tuttavia, tutto va nella direzione di una significativa ripresa delle importazioni. Nella sezione I.1 di questa pubblicazione è possibile seguire l'evoluzione di questo mercato mensilmente.

Grafico I - Olio di oliva e olio di sansa di oliva, percentuale delle importazioni mondiali (media di 6 campagne)

 

 

Grafico II - Evolución de las importaciones 2005/2006 – 2017/18 (×1000 t)

Per origine delle importazioni, l'81,3% del totale proviene dall'Unione europea, il Portogallo con il 58,8%, seguito dalla Spagna con il 16,1%, l'Italia con il 5,5% e la Grecia con lo 0,8%. Il restante 18,8% proviene principalmente dall'Argentina col 9,9%, dal Cile col 7,4% e dalla Tunisia con l'1,2%. 

Per quanto riguarda i volumi per categorie di prodotti, l'85,5% delle importazioni totali è stato classificato con il codice 15.09.10 (oli di oliva vergini), seguito da importazioni corrispondenti al codice 15.09.90 (oli di oliva) con il 14,0% e il restante 0,5% corrisponde alle importazioni del codice (15,10,00) (oli di sansa di oliva). 

Durante le ultime 13 campagne (grafico III) l'evoluzione delle importazioni per qualità del prodotto è cambiata in modo significativo. Nella stagione 2006/07, le importazioni di olio d'oliva vergine e di olio d'oliva erano quasi uguali (rispettivamente il 48% e il 47%) e le importazioni di olio di sansa di oliva rappresentavano il 5%. Attualmente, come già accennato, l'85,5% dell'olio importato è classificato come olio vergine e extra vergine di oliva, il 14% di olio d'oliva e solo lo 0,5% di olio di sansa di oliva.

Grafico III - Evoluzione delle importazioni per categoria di olio d'oliva (× 1000 t)

 

Olive da Tavola. Il mercato brasiliano delle olive da tavola mostra un'evoluzione positiva a lungo termine raggiungendo nell'ultima campagna 2017/18 (settembre 2017 - agosto 2018) le 109 933,4 t, il 17% delle importazioni mondiali, con una diminuzione del 3,5% rispetto alla campagna precedente. La figura IV mostra l'andamento delle importazioni durante le ultime 13 campagne che passano da 55 051,7 t nel 2005/06 a 109 933,4 t nel 2017/18 con un aumento del 99,7%.

La tabella II mostra le importazioni dell'ultima campagna per paese d'origine, l'Argentina è il principale fornitore di questo mercato con il 58,7% del volume importato (64 546,3 t); seguito dall'Egitto con il 29,5% (29 489,5 t); Perù con il 7,4% (8 168,6 t) e la Spagna con il 6,1% (6 687,3 t). Nella sezione I.2 di questa pubblicazione è possibile seguire l'evoluzione di questo mercato su base mensile.

Consiglio Oleicolo Internazionale - 16-07-2019 - Tutti i diritti riservati

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Presentazione del libro “I Paradossi di Don Milani” alla Mondadori Bookstore di Busto Arsizio

Presentazione del libro “I Paradossi di Don Milani” alla Mondadori Bookstore di Busto Arsizio

L’appuntamento è per il 12 dicembre, alle ore 21. “La ricostruzione filologica del pensiero e delle azioni di don Milani - afferma Maurizio Maggioni - fa emergere il valore delle sue posizioni, anche meglio di quanto esse siano state considerate negli anni Sessanta e Settanta, all’epoca della loro massima condivisione"

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Il gruppo editoriale Mercacei ha reso pubblica la nuova guida della quarta edizione dell'Evooleum World's Top100 Extravergine Olive Oils, in cui sono presentati i migliori 100 oli extra vergine d’oliva ottenuti in base ai risultati nell'ambito dell'Evooleum Awards. In questa guida deluxe, prologo del celebre chef Andoni Adúriz (Mugaritz), il lettore si può imbattere nelle ricette mediterranee dello chef 2 stelle Michelin Paco Roncero, negli articoli sugli usi culinari dell'olio extravergine di oliva, le destinazioni più alla moda, le ultime tendenze nel mondo del packaging e degli abbinamenti e tanto altro ancora