Martedì 12 Novembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > economia

Olio e olive da tavola in Canada

Un paese molto importante per consumo di olio e olive da tavola. Le importazioni sono connotate da una tendenza positiva con un volume di olio importato aumentato del +132% nel corso di poco più di un decennio. L’Italia è prima ma la Spagna corre in maniera esponenziale

Consiglio Oleicolo Internazionale

Olio e olive da tavola in Canada

 

Olio di oliva e olio di sansa di oliva. Il Canada rappresenta circa il 5% delle importazioni mondiali di olio di oliva e olio di sansa di oliva. Le importazioni in questo paese sono aumentate del 17,8% durante l'ultima campagna 2017/18 raggiungendo  47.967 t. Questo aumento è stato del 25,7% se invece di confrontarlo con la campagna precedente lo si confronta con la campagna 2012/13 dove si raggiunsero 38.169 t. La tabella I mostra l'evoluzione delle importazioni durante le ultime 6 campagne, osserviamo come l'Italia, con poco più della metà delle importazioni totali, la Spagna e la Tunisia siano i tre principali fornitori del Canada. Raggiungono l'82,0% del totale delle importazioni. Dopo questi: la Grecia si distingue con il 7,7% e gli Stati Uniti con il 4,2%. I maggiori aumenti di importazioni della campagna 2017/18 si sono verificati da Spagna, Libano, Tunisia e Italia (59,8%, 44,6%, 23,6% e 14,6%, rispettivamente), rispetto alla campagna precedente. Nella sezione I.1 di questa pubblicazione è possibile seguire mensilmente l'evoluzione di questo mercato.

 

 

 Tabella I-Importazioni di olio di oliva e olio di sansa di oliva per paese di origine (2012/13 - 2017/18)(t)

 

 

 

 Grafico II – evoluzione delle importazioni 2005/06 – 2017/18 (×1000 t)

 

Per origine delle importazioni, circa il 77,3% del totale proviene dall'Unione europea. Il restante 22,7% proviene principalmente dalla Tunisia 13,4%, dagli Stati Uniti 4,2%, Turchia 1,1% e Libano 1,0%. Per quanto riguarda i volumi per categorie di prodotti, il 79,6% delle importazioni totali è stato registrato con il codice 15.09.10 (oli di oliva vergini), seguito dalle importazioni corrispondenti al codice 15.09.90 (oli di oliva) con il 18,3% e il restante 2,1% corrisponde alle importazioni del codice (15.10.00) (oli di sansa di oliva).

 

Tabella II - Distribuzione de le importazioni per tipologia di prodotto e paese (2017/2018) (t)

 

 

 

L'evoluzione delle importazioni di olio di oliva vergine presenta una tendenza positiva e il volume importato è aumentato del 132,1% se confrontiamo la campagna 2017/2018 con la campagna 2005/2006 in cui rappresentavano il 68,8% del totale importazioni

 

 

Grafico III – Evoluzione delle importazioni per tipologia di prodotto 2005/06 – 2017/18 (×1000 t)

 

 

Olive da tavola. Il mercato canadese delle olive da tavola presenta un'evoluzione positiva a lungo termine, raggiungendo 31.336,9 t nell'ultima campagna 2017/18 (settembre 2017 - agosto 2018), pari al 4,8% delle importazioni mondiali, e registra un aumento del 9,3% rispetto alla campagna precedente. La figura IV mostra l'andamento delle importazioni durante le ultime 13 campagne, da 20.007,9 t nel 2005/06 a 31.336,9 t nel 2017/18 con una percentuale di aumento del 56,6%.

La tabella III mostra le importazioni dell'ultima campagna per paese di origine e, tra questi, la Spagna si distingue come principale fornitore di questo mercato con il 49,1% del volume importato (15 400,4 t); segue la Grecia con il 25,1% (7 881,2 t); il Marocco con 7,1% (2 218,2 t) e l’Italia con 5,0% (1 560,8 t). Il resto dei paesi è inferiore al 5%. Nella sezione I.2 di questa pubblicazione è possibile seguire mensilmente l'evoluzione di questo mercato.

 

 Grafico IV – Importazioni di olive da mensa 2005/06 – 2017/18 (×1000 t)

 

Tabella III – importazioni di olive da mensa per paese di origine

 

Consiglio Oleicolo Internazionale - 22-10-2019 - Tutti i diritti riservati

Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

Avete mai sentito parlare di "ricette oliocentriche"? Si parte dalla materia prima olio e a partire da questa si scelgono gli altri ingredienti per giungere alla costruzione di una ricetta. Ecco allora una pratica dimostrazione con la chef Sara Latagliata. La ricetta è stata realizzata per il numero 9 di OOF International Magazine

EXTRA MOENIA
Nel nome dell’amore

Nel nome dell’amore

A Taranto, presso la Libreria Mondadori, la prima presentazione in anteprima del volume Tu sei per me come questa luna piena, edito da Olio Officina. Il libro segna l’esordio da poeta di Bernardo Campagna. Gli elementi della natura - mare, onda, spiaggia, sabbia, vento, cielo, sole, luna - sono il teatro fisico delle emozioni

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le potenzialità degli oli delicati in cucina

Come vengono utilizzati gli oli in pasticceria, senza risultare invasivi rispetto agli altri ingredienti? Quali sono le tecniche cui è opportuno ricorrere per ottenere le migliori performance? L’esempio, concreto, dell’olio extra vergine di oliva Dop Garda. Alcune indicazioni nell’intervista allo chef e maestro di dolcezze Manuel Marzari, nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo