Mercoledì 12 Dicembre 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > formazione

A Bari il congresso Sissg

Il 18 e 19 ottobre, l'importante appuntamento per conoscere e approfondire una serie di temi attinenti il complesso e variegato mondo degli oli e e dei grassi. È una autorevole iniziativa della Società Italiana per lo Studio delle Sostanze Grasse. Tanti i temi che saranno affrontati anche quello relativo ai contaminanti da processo. C'è molto da apprendere

OO M

A Bari il congresso Sissg

C'è grande attesa per la due giorni scientifica che si svolgerà a Bari. Il titolo del congresso è “Oli e grassi. Qualità ed autenticità. Tecnologie e sottoprodotti”. La Società Italiana per lo Studio delle Sostanze Grasse ci ha lavorato a lungo, con un comitato organizzatore di cui fanno parte Dora Desantis, Valentina Cardone, Mario Renna, Maria Lisa Clodoveo, Francesco Caponio, Vito Paradiso e Arianna Luisi. 

I temi che saranno affrontati al Congresso SISSG a Bari sono davvero molto interessanti e utili. Di conseguenza, per quanti vogliano avere un quadro d’insieme vi consigliamo di CLICCARE QUI per scaricare il programma, ma per avere ulteriori informazioni l'ideale è avere un contatto diretto con gli organizzatori, scrivendo a sissg.convegnobari2018@gmail.com.

Nell'intervista al presidente Lanfranco Conte, abbiamo predo in considerazione alcuni dei tanti temi che saranno trattati.  Per esempio il tema dei contaminanti da processo. Prendete un olio extra vergine di oliva. Non basta una generica analisi chimico-fisica per appurare che tutto vada bene. Ci vuole un occhio speciale, uno sguardo più profondo sulla materia. Ci sono i contaminanti che possono complicare la vita di un'azienda. Qualcosa da tenere bene in mente quando si produce un olio da olive. Avete mai sentito parlare di idrocarburi policiclici aromatici, agrofarmaci, solventi alogenati, solventi aromatici e ftalati? Le strumentazioni di cui la gran parte dei frantoi sono dotati sono senz'altro utili, ma non per questo sufficienti, è bene infatti effettuare analisi più dettagliate. Ciò che conta è prendere in esame anche alcuni particolari che non sempre vengono considerati. I contaminanti, appunto. La relazione su tal tema sarà l’occasione per verificare l’effettiva presenza dei contaminanti anche sulla base dei dati effettivi, a partire da campioni reali che verranno presentati da CHEMISERVICE e che saranno di grande utilità.

 

Il programma della due giorni si può scaricare CLICCANDO QUI, mentre per dettagli sulla partecipazione è possibile consultare direttamente il sito della Società Italiana per lo Studio delle Sostanze Grasse, oppure si può scrivere al seguente indirizzo: sissg.convegnobari2018@gmail.com

 

Hanno contribuito alla due giorni le aziende Agridè, Alfa Laval, Assitol, Casa Olearia Italiana, Chemiservice, Clemente, Consorzio Dop Garda, Federolio, Fratelli Turri, Levanchimica, Levante, Ls Analytica, Luglio, Mantova, Pantaleo, Pietro Coricelli, Sra Instruments, Sud Italia Alimentari, Velp Scientific. Media partner: Olio Officina.

LEGGI ANCHE

Un aceto di oliva?

Cose da sapere sull’olio

L’innovazione in campo oleario

 

La foto di apertura è di Olio Officina

OO M - 09-10-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Riviera Garda Classico Chiaretto

Riviera Garda Classico Chiaretto

Non solo per l’olio, il Garda è altrettanto apprezzato anche per i suoi vini, il chiaretto in particolare fa la sua bella figura. Come per esempio quello prodotto da Il Roccolo, profumi fruttati e floreali, gusto fresco, fine e sapido

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA

"Pane e olio" sbarca nella Food Valley

La merenda della tradizione al centro di uno “street event” a Collecchio, luogo simbolo del distretto agroalimentare di Parma. A organizzarlo il Gruppo Panificatori Artigiani di Parma con Assitol e Aibi, l’Associazione italiana Bakery Ingredients. Erano presenti Paolo Bianchi, sindaco di Collecchio, ed Elena Levati, assessore alle Attività produttive

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Il racconto di Olio Officina Festival 2018

A Milano, dall'1 al 3 febbraio 2018, con tema portante "Io sono un albero". Le emozioni attraverso le immagini di una tre giorni interamente dedicata all'olio da olive e ai condimenti

BIBLIOTECA OLEARIA
L’olivo nell'area mediterranea

L’olivo nell'area mediterranea

Olive Tree in the Mediterranean Area. A Mirror of the Tradition and the Biotechnological Innovation. La tradizione, l'innovazione biotecnologica. È su questi piani che si delinea il volume di cui è autrice principale, e curatrice, Anarita Leva. È un libro che si prospetta davvero interessante per l'industria vivaistica, nonché per quella agrobiotecnologica e cosmetica, oltre che a tutti coloro che sono sempre più legati alla crescente domanda di prodotti naturali e al richiamo dei polifenoli intesi come antiossidanti e stabilizzanti naturali degli alimenti