Mercoledì 11 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - [email protected]

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > formazione

L’innovazione in campo oleario

Il congresso SISSG a Bari offrirà molti utili spunti di riflessione e analisi. L’appuntamento è per il 18 e 19 ottobre. S tratta di una importante iniziativa della Società Italiana per lo Studio delle Sostanze Grasse. Tanti i temi che saranno affrontati sul fronte oli e grassi, qualità e autenticità, tecnologie e sottoprodotti. No è possibile mancare, vista l'alta qualità dei contenuti che saranno presi in esame

OO M

L’innovazione in campo oleario

I temi che saranno affrontati al Congresso SISSG a Bari sono davvero molto interessanti e utili. Di conseguenza, per quanti vogliano avere un quadro d’insieme vi consigliamo di CLICCARE QUI per scaricare il programma, ma per avere ulteriori informazioni l'ideale è avere un contatto diretto con gli organizzatori, scrivendo a [email protected]

Del Comitato organizzatore fanno parte Dora Desantis, Valentina Cardone, Mario Renna, Maria Lisa Clodoveo, Francesco Caponio, Vito Paradiso e Arianna Luisi. L’iniziativa è della Società Italiana per lo Studio delle Sostanze Grasse, ma anche noi di Olio Officina Magazine ci saremo, in veste di media partner.

Sono da segnalare inoltre le aziende Agridè, Alfa Laval, Assitol, Casa Olearia Italiana, Chemiservice, Clemente, Consorzio Dop Garda, Federolio, Fratelli Turri, Levanchimica, Levante, Ls Analytica, Luglio, Mantova, Pantaleo, Pietro Coricelli, Sra Instruments, Sud Italia Alimentari, Velp Scientific.

Segnaliamo queste aziende per pura cronaca, ma anche perché queste imprese si sono dimostrate particolarmente sensibili alla ricerca scientifica e alla sua divulgazione, tanto da riservare il propio impegno economico al fine di favorire favore la ricerca e le attenzioni che ne derivano.

La due giorni del SISSG è aperta a chiunque voglia partecipare, e per potersi iscrivere è consigliabile contattare direttamente gli organizzatori, scrivendo a [email protected]

Nelle settimane scorse abbiamo intervistato il professor Lanfranco Conte, presidente della Società Italiana per lo Studio delle Sostanze Grasse, e chi vorrà saperne di più, può consultare le due parti in cui è stata suddivisa l'intervista: la prima parte (si va  dai biofenoli, la risonanza magnetica nucleare e le tecniche metabolomiche, i rapporti isotopici: CLICCANDO QUI) e, nella seconda parte dell'intervista, si va invece dalle potenzialità commerciali degli estratti di foglie di Coratina alla presenza dei contaminanti, che costituisce un problema di ordine commerciale piuttosto serio, fino a considerare la shelf life degli oli oltre il già detto e risaputo: CLICCANDO QUI si può entrare nel dettaglio della seconda parte dell'intervista. 

Inoltre, qualche altro utile spunto lo ricaviamo prendendo in esame la Keynote lecture del Prof. Amirante del Politecnico di Bari, che verterà sui risultati del progetto COMPETITIVE, finanziato da AGER (progetto di collaborazione tra Fondazioni di origine bancaria unite per promuovere e sostenere la ricerca scientifica nell'agroalimentare italiano) per contribuire al miglioramento della competitività del settore olivicolo oleario italiano. La Key note lecture descriverà la progettazione, realizzazione, implementazione e test di un impianto innovativo, che combinando l’energia meccanica degli ultrasuoni con la possibilità di modulare lo scambio termico caldo/freddo della pasta olearia, consente di eliminare la gramolazione realizzando un processo effettivamente continuo, di innalzare le rese di estrazione recuperando l’ulteriore quota di olio extra vergine di oliva che si perde nelle sanse, di preservare le molecole polifenoliche che con i metodi tradizionali si perdono quando si opera per innalzare le rese e di offrire una soluzione impiantistica  energeticamente sostenibile e in grado di garantire il giusto reddito ai produttori.

 

Questo e altro si prenderà in esame a Bari, ed è senza dubbio un appuntamento al quale non si può mancare.

Il programma della due giorni si può scaricare CLICCANDO QUI, mentre per dettagli sulla partecipazione è possibile consultare direttamente il sito della Società Italiana per lo Studio delle Sostanze Grasse, oppure si può scrivere al seguente indirizzo: [email protected]

 

 

La foto di apertura è di Lorenzo Cerretani

 

OO M - 02-10-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Enrico Bucci
L'INCURSIONE

ENRICO BUCCI

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Acque agitate intorno all’Igp aceto balsamico di Modena

Acque agitate intorno all’Igp aceto balsamico di Modena

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota stampa del Consorzio d tutela dell’Aceto Balsamico di Modena, intorno alle dichiarazioni diffuse da Armando De Nigris, presidente dell’omonimo Gruppo, e pubblicate da Olio Officina Magazine. Scrive, in particolare, la presidente Mariangela Grosoli, che “il Consorzio continuerà in tutti i modi possibili a perseguire la difesa del prodotto, della denominazione, di un mercato trasparente ed etico, insieme alla tutela del consumatore e di una concorrenza leale”

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Il gruppo editoriale Mercacei ha reso pubblica la nuova guida della quarta edizione dell'Evooleum World's Top100 Extravergine Olive Oils, in cui sono presentati i migliori 100 oli extra vergine d’oliva ottenuti in base ai risultati nell'ambito dell'Evooleum Awards. In questa guida deluxe, prologo del celebre chef Andoni Adúriz (Mugaritz), il lettore si può imbattere nelle ricette mediterranee dello chef 2 stelle Michelin Paco Roncero, negli articoli sugli usi culinari dell'olio extravergine di oliva, le destinazioni più alla moda, le ultime tendenze nel mondo del packaging e degli abbinamenti e tanto altro ancora