Mercoledì 20 Marzo 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > formazione

L’Oil Bar del Simei

Torna in novembre, dal 3 al 6, l’importante manifestazione dedicata alle tecnologie, dove, come ormai in ogni appuntamento (la fiera, ricordiamo, ha cadenza biennale), si organizza un apposito luogo di assaggi – l’Oil Bar, appunto – in cui sono esposte e poste in degustazione le bottiglie d’olio. La struuura sarà gestita dall’associazione nazionale delle Donne dell’Olio. L’organizzazione dello spazio interamente dedicato all’olio è a cura di Olio Officina

OO M

L’Oil Bar del Simei

 

Lo spazio dedicato all’olio all’interno della manifestazione fieristica del SIMEI oltre a prevedere la presenza di un OIL BAR (che, per la cronaca, va precisato che il SIMEI è il luogo in cui per la prima volta in assoluto è stato organizzato e approntato un OIL BAR) prevede uno spazio riservato ai seminari, utili alla formazione degli operatori profesisonali, con otto workshop molto interessanti, di cui si può leggere QUI.

La partecipazione al SIMEI è gratuita per i visitatori. E per le aziende olearie è possibile partecipare inviando i propri oli da collocare al Sensory Bar dedicato all’olio.

La consegna delle bottiglie deve essere effettuata tra l’1 e il 23 ottobre 2015, presso Air Express, via Milano 9, 20090 Pobbiano di Rodano (MI), con consegna dalle 9 alle 12 e dalle 14,30 alle 17,30 (Tel. 02 92685.1 - Andrea Magni). Si prega di inserire nel pacco una lettera con indicato: “Oli per SensoryBar”.

E’ possibile avere maggiori informazioni e scaricare il moduli di adesione CLICCANDO QUI.

Per le aziende che vogliano entrare a far parte dell’Oil Bar, gratuitamente, occorre elencare tutti gli oli spediti, indicandoli con il nome, la (o le) cultivar, la tipologia, l’anno di spremitura e la regione di produzione.
E’ necessario inoltre allegare per ogni olio una apposita scheda tecnica e la foto della bottiglia. Si richiede l’invio di 2 litri di olio per etichetta.

L’invio dei campioni deve essere preceduto dall’invio del modulo da restituire compilato e firmato entro il 5 ottobre 2015 a: lab.sensoriale@uiv.it oppure via fax al numero 045 8231805.

Ogni azienda ha la facoltà di scegliere la/le tipologie di olio che più ritiene idonee, e, per ogni etichetta fornita, dovranno essere allegate, come già evidenziato, la scheda tecnica e, se possibile, la foto, materiale indispensabile per strutturare la Oil List, dove sarà pubblicato anche l’elenco delle aziende aderenti.

All’interno del Sensory Bar sarà presente personale qualificato, dell'associazione nazionale delle Donne dell'Olio, in grado di guidare le degustazioni e fornire tutte le informazioni inerenti agli oli presenti nella Oil List.

 

 

OO M - 24-09-2015 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana: Falanghina del Sannio 2017, di Mastrobernardino

Il vino della settimana: Falanghina del Sannio 2017, di Mastrobernardino

Da una cantina di riferimento della Campania, un vino non pienamente espresso a livello olfattivo, ma decisamente più convincente al gusto, per acidità e corpo, sapidità e rotondità > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
Un inedito touchpoint per interagire con la clientela

Un inedito touchpoint per interagire con la clientela

Innovazioni. Fratelli Carli, la storica azienda olearia ligure, entra nel mondo digical - neologismo generato dalla crasi tra le parole “digital” e “physical” -  e allarga il numero di punti di contatto con la propria clientela. Dopo la vendita per corrispondenza, l’e-commerce e la catena retail degli Empori, l’azienda potenzia il proprio percorso verso l’omnicanalità e lancia a Monza il prototipo di self-machine refrigerata, dedicata ai piatti tipici della propria regione

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
L’assaggio delle olive da tavola

L’assaggio delle olive da tavola

Un libro che ci introduce alla degustazione delle olive da mensa, scritto da Roberto De Andreis, noto esperto di analisi sensoriale, fa parte del gruppo olive da tavola del Consiglio oleicolo internazionale. È inoltre presidente del Comitato Promotore Taggiasca Dop, nonché capo panel presso il Laboratorio chimico merceologico della Camera di Commercio Riviere di Liguria