Martedì 26 Marzo 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > formazione

Olivicoltori dilettanti a scuola

Mentre a breve torna in scena la ottava edizione del concorso “Olio di famiglia.  Oli preziosi da olivicoltori dilettanti”, gli stessi organizzatori - l'associazione Terrasud - lanciano una vera e propria scuola agricola. Gli incontri previsti sono pari a sette e saranno realizzati tra novembre 2018 e marzo 2019. Le lezioni saranno rivolte a un numero massimo di 20 partecipanti

 

OO M

Olivicoltori dilettanti a scuola

Ebbene sì, le idee non mancano e i risultati alla fine verranno. Perché per cambiare volto al Paese ci vogliono idee, prima di tutto, tutto il resto viene dopo, perché è secondario. L’iniziativa è di Terrasud.

La Scuola Agricola si rivolge agli olivicoltori dilettanti con l’obiettivo di fornire informazioni tecnico scientifiche utili a dare corpo e sostanza alla loro passione di olivicoltori. 

Le lezioni avranno lo scopo di accrescere il bagaglio culturale olivicolo e informare i partecipanti sui principi fondamentali delle buone pratiche agroambientali. 

Le ore scolastiche previste serviranno a focalizzare il processo che va dalla coltivazione dell’olivo alla conservazione dell’olio, passando attraverso la raccolta e la trasformazione. 

Saranno inoltre previste lezione sulle normative olivicole regionali, nazionali e comunitarie, nonché sugli assaggi amatoriali degli oli. Tutti gli argomenti saranno trattati da esperti del settore con lezioni in aula e in campo.

Gli incontri previsti sono pari a sette e saranno realizzati tra novembre 2018 e marzo 2019. Le lezioni saranno rivolte ad un numero massimo di 20 partecipanti e ogni incontro avrà la durata massima di 2 ore. 

 

IL PROGRAMMA DELLA SCUOLA AGRICOLA PER OLIVICOLTORI DILETTANTI

 

1^ lezione

Introduzione e finalità della scuola agricola per olivicoltori dilettanti 

Storia e territorio rurale 

Relatori: Anna Neglia, Mimmo Lavacca , Achille Chillà

 

2^ lezione

La coltivazione dell’oliveto le buone pratiche agroambientali

Relatori: Anna Neglia 

 

3^ lezione

La potatura, gli innesti e l’aratura

Relatori: Achille Chillà, Costantino Solimando 

 

4^ lezione

La trasformazione delle olive, la produzione dell’olio e lo stoccaggio

Relatori: Antonella Rotondo, Maurizio Laghezza

 

5^ lezione

Le analisi chimiche dell’olio – come leggere e interpretare le analisi

Relatore: Valentina Cardone

 

6^ lezione

Assaggi amatoriali degli oli, conservazione del prodotto e etichettatura

Relatore:  Anna Neglia, Mimmo Lavacca

 

7^ lezione

Vademecum per un’impresa agricola 

Relatore: Gianvito Schena

 

 

INFORMAZIONI

Responsabile Scientifica: prof.ssa Anna Neglia

Organizzazione e segreteria: Mimmo Lavacca

La 3^ e 4^ lezione saranno realizzate in campo.

Le lezioni si svolgeranno dalle ore 18,30 alle ore 20 presso lo Studio Schena in via Arenazza n.152 a Monopoli

La partecipazione alla Scuola Agricola è  rivolto ad un massimo di 20 partecipanti

A fine anno scolastico sarà rilasciato un diploma di partecipazione

 

 

L'illustrazione di apertura è di Terrasud

 

OO M - 16-10-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana: Falanghina del Sannio 2017, di Mastrobernardino

Il vino della settimana: Falanghina del Sannio 2017, di Mastrobernardino

Da una cantina di riferimento della Campania, un vino non pienamente espresso a livello olfattivo, ma decisamente più convincente al gusto, per acidità e corpo, sapidità e rotondità > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
Le olive da tavola a marchio Carapelli

Le olive da tavola a marchio Carapelli

Novità di prodotto. E ora non soltanto l’olio, anche il frutto dell’oliva destinato al consumo tal quale. In diverse soluzioni e varianti. In vaso in vetro, con tre varietà: Leccino, Peranzana e Taggiasca; e in busta stand up per uno snack comodo da provare in ogni occasione, anche fuori casa

 

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
L’assaggio delle olive da tavola

L’assaggio delle olive da tavola

Un libro che ci introduce alla degustazione delle olive da mensa, scritto da Roberto De Andreis, noto esperto di analisi sensoriale, fa parte del gruppo olive da tavola del Consiglio oleicolo internazionale. È inoltre presidente del Comitato Promotore Taggiasca Dop, nonché capo panel presso il Laboratorio chimico merceologico della Camera di Commercio Riviere di Liguria