Giovedì 19 Settembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > formazione

Olivicoltori dilettanti a scuola

Mentre a breve torna in scena la ottava edizione del concorso “Olio di famiglia.  Oli preziosi da olivicoltori dilettanti”, gli stessi organizzatori - l'associazione Terrasud - lanciano una vera e propria scuola agricola. Gli incontri previsti sono pari a sette e saranno realizzati tra novembre 2018 e marzo 2019. Le lezioni saranno rivolte a un numero massimo di 20 partecipanti

 

OO M

Olivicoltori dilettanti a scuola

Ebbene sì, le idee non mancano e i risultati alla fine verranno. Perché per cambiare volto al Paese ci vogliono idee, prima di tutto, tutto il resto viene dopo, perché è secondario. L’iniziativa è di Terrasud.

La Scuola Agricola si rivolge agli olivicoltori dilettanti con l’obiettivo di fornire informazioni tecnico scientifiche utili a dare corpo e sostanza alla loro passione di olivicoltori. 

Le lezioni avranno lo scopo di accrescere il bagaglio culturale olivicolo e informare i partecipanti sui principi fondamentali delle buone pratiche agroambientali. 

Le ore scolastiche previste serviranno a focalizzare il processo che va dalla coltivazione dell’olivo alla conservazione dell’olio, passando attraverso la raccolta e la trasformazione. 

Saranno inoltre previste lezione sulle normative olivicole regionali, nazionali e comunitarie, nonché sugli assaggi amatoriali degli oli. Tutti gli argomenti saranno trattati da esperti del settore con lezioni in aula e in campo.

Gli incontri previsti sono pari a sette e saranno realizzati tra novembre 2018 e marzo 2019. Le lezioni saranno rivolte ad un numero massimo di 20 partecipanti e ogni incontro avrà la durata massima di 2 ore. 

 

IL PROGRAMMA DELLA SCUOLA AGRICOLA PER OLIVICOLTORI DILETTANTI

 

1^ lezione

Introduzione e finalità della scuola agricola per olivicoltori dilettanti 

Storia e territorio rurale 

Relatori: Anna Neglia, Mimmo Lavacca , Achille Chillà

 

2^ lezione

La coltivazione dell’oliveto le buone pratiche agroambientali

Relatori: Anna Neglia 

 

3^ lezione

La potatura, gli innesti e l’aratura

Relatori: Achille Chillà, Costantino Solimando 

 

4^ lezione

La trasformazione delle olive, la produzione dell’olio e lo stoccaggio

Relatori: Antonella Rotondo, Maurizio Laghezza

 

5^ lezione

Le analisi chimiche dell’olio – come leggere e interpretare le analisi

Relatore: Valentina Cardone

 

6^ lezione

Assaggi amatoriali degli oli, conservazione del prodotto e etichettatura

Relatore:  Anna Neglia, Mimmo Lavacca

 

7^ lezione

Vademecum per un’impresa agricola 

Relatore: Gianvito Schena

 

 

INFORMAZIONI

Responsabile Scientifica: prof.ssa Anna Neglia

Organizzazione e segreteria: Mimmo Lavacca

La 3^ e 4^ lezione saranno realizzate in campo.

Le lezioni si svolgeranno dalle ore 18,30 alle ore 20 presso lo Studio Schena in via Arenazza n.152 a Monopoli

La partecipazione alla Scuola Agricola è  rivolto ad un massimo di 20 partecipanti

A fine anno scolastico sarà rilasciato un diploma di partecipazione

 

 

L'illustrazione di apertura è di Terrasud

 

OO M - 16-10-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

L'azienda, di Peschiera del Garda, nel Veneto veronese, opera sia nell'area gardesana, sia in Valpolicella. Nei suoi 75 ettari produce vini di qualità nel rispetto del territorio e valorizzando i vitigni autoctoni. Quello in degustazione,  da uve Corvina Veronese, Rondinella e Corvinone, è un rosso rubino, con note di frutta matura, molto balsamico, e che con l’ossigenazione evolve allo speziato > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

Avete mai sentito parlare di "ricette oliocentriche"? Si parte dalla materia prima olio e a partire da questa si scelgono gli altri ingredienti per giungere alla costruzione di una ricetta. Ecco allora una pratica dimostrazione con la chef Sara Latagliata. La ricetta è stata realizzata per il numero 9 di OOF International Magazine

EXTRA MOENIA
Si chiama Evo Selection. È il nuovo nato del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

Si chiama Evo Selection. È il nuovo nato del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

Novità di prodotto. Si amplia la gamma della Famiglia Mela di Imperia. Si tratta di un monocultivar Taggiasca che arricchisce l’ampia offerta di produzioni della nota azienda ligure. Si presenta con un abbigliaggio in chiave moderna, in linea con le esigenze di bellezza e bontà proprie del pubblico dei millenials

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Aurevo. L’olio al centro delle attenzioni

È una delle tre proposte ristorative presenti all’interno del Palazzo di Varignana. Per chi ha piacere di andarci, è possibile degustare tutti gli oli prodotti nelle tenute di Agrivar a Castel San Pietro Terme, sui colli bolognesi. Il contesto è unico e ha due anime: è un resort e insieme una azienda agricola con oltre 200 ettari. L’intervista a Eleonora Berardi, nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione. Tre i punti di forza: legame con il territorio, storia e tradizione

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo