Lunedì 25 Maggio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Antonio Compagnoni, di Icea, eletto rappresentante italiano al Consiglio Ifoam Eu

OO M

Nota stampa di Fabio Nardulli. Sarà Antonio Compagnoni, responsabile Relazioni Internazionali ICEA, il rappresentante italiano nel Consiglio IFOAM Unione Europea. L’assemblea dei soci IFOAM italiani si è infatti riunita a Roma, nella Città dell'Altra Economia, per eleggere i propri rappresentanti per i prossimi tre anni nella Federazione internazionale dei movimenti per l'agricoltura biologica. A supporto del rappresentante neo-eletto, nominati anche due coordinatori, ossia Livia Ortolani (AIAB) per il settore politiche e ricerca, e Riccardo Cozzo (BioAgriCert) per i regolamenti del biologico. Nell’occasione è stato stabilito inoltre che la segreteria del coordinamento dei soci IFOAM italiani avrà sede a Vignola (Modena) negli uffici di AIAB Emilia Romagna.

“A Bruxelles - dichiara Compagnoni - il movimento biologico europeo è riuscito a presidiare la riforma della PAC, dove importantissimi segnali di riconoscimento del biologico sono stati recepiti nel Programma Europeo di Sviluppo Rurale, il principale strumento finanziario europeo di intervento a favore dell’agricoltura per i prossimi sette anni. Sta ora alle regioni italiane applicare questi programmi in modo tale da non disattendere le aspettative di cambiamento reale verso la sostenibilità. Fondamentale quindi Il ruolo del coordinamento dei soci IFOAM italiani, che, facilitando il flusso di informazioni e opinioni da e per Bruxelles, potrà meglio indirizzare le istituzioni agricole nazionali e regionali verso politiche sempre più orientate al biologico”.

Oltre a esprimere soddisfazione per la nomina, il presidente di ICEA Pietro Campus evidenzia “l’importanza dell’impegno di ICEA in IFOAM quale terreno comune di investimento e sviluppo, per promuovere e sostenere il necessario rinnovamento degli strumenti legislativi e dei relativi sistemi di controllo e certificazione, rendendoli più semplici e al contempo efficaci per continuare a dare garanzie concrete ai consumatori europei”.

L’assemblea si è riunita alla Città dell'Altra Economia in occasione della due giorni internazionale “La visione del Bio nel 2030” incentrata sul Programma IFOAM EU Organic Vision 2030: i migliori cervelli del movimento biologico europeo hanno lavorato insieme per costruire il futuro dell'Europa basato sui principi del Biologico IFOAM, ossia salute, ecologia, benessere e cura.

OO M - 11-11-2014 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il Casa Coricelli 100% italiano

Il Casa Coricelli 100% italiano

Il punto di forza e di novità è nella tracciabilità certificata, ben evidenziata in etichetta. Il numero di lotto rimanda a una materia prima pugliese, e in particolare proveniente dalle province di Taranto e Brindisi. Sapidità, armonia, morbidezza, una nota dolce persistente al primo impatto, il gusto che ricorda il carciofo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Marisa Iocco, chef e patron di Spiga Ristorante a Boston, ci propone un dolce tipicamente americano, molto popolare e ormai ritenuto così familiare da non poterlo togliere dal menu, per quanto è richiesto. Lo stesso dolce è stato proposto in occasione del progetto di comunicazione e formazione che si è tenuto a fine 2019 a Boston, Providence e New York, organizzato dai consorzi di qualità degli oli extra vergini di oliva Ceq Italia e, per la Spagna, da QvExtra! con il supporto dell’Unione europea

EXTRA MOENIA
Ecco il miglior Aceto Balsamico di Modena Igp

Ecco il miglior Aceto Balsamico di Modena Igp

L’organizzazione tedesca Stiftung Warentest, nota per la propria indipendenza e imparzialità, ha reso noto, attraverso le pagine della sua rivista Test, i risultati di una serie di analisi effettuate su ben 19 aceti balsamici di Modena. A guadagnare il più alto gradino sul podio è stato l’Igp “5 Grappoli invecchiato” dell’Acetaia Giuseppe Cremonini di Spilamberto

GIRO WEB
Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Si chiama “Lavora con agricoltori italiani” ed è una iniziativa di Cia-Agricoltori Italiani. Si tratta, per l'esattezza, di un portale di intermediazione per mettere in contatto lavoratori e aziende agricole. Ora però si attendono misure concrete da parte delle Istituzioni, la mancanza di manodopera desta non poche preoccupazioni

OO VIDEO

Il sottocosto dell’olio extra vergine di oliva

È un approccio commerciale decisamente sbagliato, perché non attribuisce il reale valore a un olio che vanta invece grandi meriti nutrizionali, salutistici e perfino edonistici. Ne abbiamo parlato con Andrea Carrassi, direttore generale di Assitol, organizzazione da tempo impegnata a contrastare pratiche commerciali che sviliscono un prodotto di alto valore

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Non tutti gli italiani conoscono l'olio extra vergine di oliva. Lo consumano, certo, ma ne ignorano la natura e il valore. Lo si vede da come acquistano l’olio al supermercato, scegliendo sempre quello in offerta al prezzo più stracciato. Ecco allora un utile strumento per acquisire le giuste conoscenze e imparare a impiegare al meglio tutti gli extra vergini > Silvia Ruggieri