Lunedì 24 Settembre 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Centro Studi Alberghiero di Alassio e Confagricoltura lanciano la volata per 2018 anno del cibo italiano nel mondo

Prove generali al Museo Luzzati di Genova tra colture, cultura e gastronomia con i laboratori Art of Food and Beverage

OO M

Centro Studi Alberghiero di Alassio e Confagricoltura lanciano la volata per 2018 anno del cibo italiano nel mondo

L’Unwto, l'United Nations World Tourism Organization, agenzia delle Nazioni Unite, lo scorso maggio ha organizzato il 3° Summit mondiale su turismo e gastronomia. Il mix di cibo, arte e turismo è stato oggetto di focus ed interventi che hanno messo in luce l’aspetto strategico di questo asset per la sfida all’omologazione dovuta alla McDonaldizzazione.

A luglio, Dario Franceschini, ministro dei Beni Culturali edel Turismo, con una nota che sanciva il 2018 anno del cibo italiano nel mondo, sottolineava: “Questa iniziativa sarà lo strumento per valorizzare e mettere a sistema le tante e straordinarie eccellenze italiane e fare un grande investimento per l'immagine del nostro Paese nel mondo”.

L’obiettivo è quello di promuoversi all’estero, attraverso l’unione dei brand italiani di maggiore appeal nel mondo, cibo, arte, cultura e colture. Gli alberghieri liguri e Confagricoltura hanno raccolto la sfida e, in anticipo sulla data di avvio del progetto ministeriale, hanno avviato, in collaborazione con il Museo Luzzati di Genova, una campagna di comunicazione finalizzata a promuovere le aromatiche ”made in Liguria” all’interno di un luogo d’arte e di cultura.

Il progetto ideato dal Centro Studi Sul Turismo F.M. Giancardi di Alassio ha visto la realizzazione, all’interno del Museo Luzzati, del laboratorio didattico “ART OF FOOD AND BEVERAGE” che è stato sfondo e scenografia del set fotografico, predisposto dalla images maker Debora Carrà, per il lancio di comtent drink a base di aromatiche che i giovani barmane barlady dell’alberghiero N. Bergese di Sestri Ponente proporranno come aperitivo per l’evento internazionale del 2018, anno del cibo italiano nel mondo.

Il progetto, coordinato dai docenti Giovanni Falcone, Gianluigi Cupito, Monica Barbera, Nello Simoncini e Franco Laureri è promosso dal Centro Studi Sul Turismo F.M. Giancardi di Alassio e realizzato in collaborazione con il Museo Luzzati, Confagricoltura Liguria, la rete degli alberghieri della Liguria, gli animatori turistici del progetto Blue Economy finanziato dal fondo sociale europeo del Centro di Formazione E.L.F.o Liguria e gli alunni dell’Istituto Alberghiero N. Bergese di Sestri Ponente.

 

Si ringrazia per la notizia e la foto Laureri Verde

OO M - 24-12-2017 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Riviera Garda Classico Chiaretto

Riviera Garda Classico Chiaretto

Non solo per l’olio, il Garda è altrettanto apprezzato anche per i suoi vini, il chiaretto in particolare fa la sua bella figura. Come per esempio quello prodotto da Il Roccolo, profumi fruttati e floreali, gusto fresco, fine e sapido

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
I pizzaioli di Apes protagonisti al Padova Pizza Festival

I pizzaioli di Apes protagonisti al Padova Pizza Festival

Nell’ambito della sedicesima edizione di Tecnobar&Food si svolge anche il congresso nazionale e si assegna il Premio Pizzastar, Pizzaiolo dell’anno 2018. Un ricco programma, dal 6 al 9 ottobre, con spazio anche all’olio, con "Oro Verde: il valore aggiunto. Sodalizio tra olio da olive e glutenfree", "L’olio da olive nei bar, ristoranti, pizzerie" e "OMS: bollino nero sull’oro verde. Il punto della situazione", in collaborazione con Olio Officina

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

La Dieta Mediterranea e l’olio da olive

Intervista a Evelina Flachi, specialista in Scienza dell’alimentazione e nutrizionista. Per una vita sana è necessario scegliere i giusti alimenti. Un buon condimento è fondamentale. L’olio extra vergine di oliva è un buon punto di partenza. In dosi moderate fa la differenza

BIBLIOTECA OLEARIA
Evooleum 2019, la miglior guida del mondo

Evooleum 2019, la miglior guida del mondo

Anche se vi sono in commercio altre pubblicazioni analoghe in cui si segnalano i migliori extra vergini, nessuna finora ha raggiunto i medesimi livelli di qualità e stile. Primo valore con cui si contraddistingue: la trasparenza. Non meno importante è anche la grafica con cui è stata confezionata. Non poteva essere diversamente, con una guida che propone non una quantità smodata di oli, ma solo i migliori cento > Luigi Caricato