Martedì 19 Marzo 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

È Anna Cane la neo presidente del gruppo olio d’oliva di Assitol

Per la prima volta all'interno dell'Associazione italiana dell’industria olearia vi è una donna al vertice. Succede ad Angelo Cremonini, il quale, insieme con Riccardo Cassetta e Mario Renna, condivide l'incarico di vicepresidente. Tra gli obiettivi del suo mandato, Anna Cane ha indicato, tra le varie priorità, la collaborazione con istituti scientifici di eccellenza

OO M

È Anna Cane la neo presidente del gruppo olio d’oliva di Assitol

Nota stampa di Silvia Cerioli. E’ Anna Cane la nuova presidente del Gruppo Olio d’oliva di ASSITOL, l’Associazione italiana dell’industria olearia. Succede ad Angelo Cremonini che, dopo otto anni in questo importante ruolo, rimane nello stesso ambito come vicepresidente.

Per la prima volta in Assitol è una donna a raggiungere il vertice degli industriali di settore. “Intendo proseguire in continuità con l’ottimo lavoro del mio predecessore – ha affermato la neo-presidente – Abbiamo ancora molti nodi da sciogliere. Il nostro comparto ha bisogno di riguadagnare la fiducia dei consumatori e l’attenzione delle istituzioni. Occorre lavorare ad un’autentica valorizzazione della categoria dell’olio d’oliva, in particolare nella Grande Distribuzione”.

Laureata all’Università di Genova in Chimica ed in Farmacia, la neopresidente si è poi specializzata in Chimica e Tecnologia delle sostanze grasse. La sua carriera si è svolta soprattutto nel mondo dell’olio d’oliva, che l’ha vista ricoprire diversi ruoli manageriali all’interno di aziende leader di mercato nel settore. Oggi è Global Quality, Scientific & Public Affairs Director di Deoleo, proprietario di Carapelli Firenze SpA.

Oltre a Cremonini, il Gruppo olio d’oliva ha nominato alla vicepresidenza dell’associazione Riccardo Cassetta, amministratore di Biolevante srl, azienda di Andria specializzata in olio biologico, e Mario Renna, rappresentante di Casa Olearia Italiana, società di Monopoli che produce oli alimentari.

Tra gli obiettivi del suo mandato, Cane ha indicato la collaborazione con istituti scientifici di eccellenza. “Un tempo eravamo al top della ricerca in ambito oleario, un primato che abbiamo perso e che va recuperato”, ha commentato. La presidente guarda con attenzione anche fuori da Assitol. “Per ridare valore all’olio d’oliva – ha osservato – dobbiamo dare nuova visibilità alle competenze del nostro settore: pensiamo, ad esempio, ai nostri maestri oleari”. Anna Cane ha auspicato in tal senso un impegno comune di tutta la filiera: “La nostra associazione vuole continuare a dialogare con tutti, superando logiche di esclusione e personalismi”. 

 

La foto di apertura è di Gianfranco Maggio per Olio Officina Festival

OO M - 27-02-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana: Barabàn 2016, di Fattoria Eolia

Il vino della settimana: Barabàn 2016, di Fattoria Eolia

Un Cabernet delle Venezie 2015 tipico e di ottima beva. Intenso all’esame olfattivo e dal sapore svanisce in poco tempo ma che nel complesso risulta piacevole e caratteristico, con note di frutta rossa.  > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
Un inedito touchpoint per interagire con la clientela

Un inedito touchpoint per interagire con la clientela

Innovazioni. Fratelli Carli, la storica azienda olearia ligure, entra nel mondo digical - neologismo generato dalla crasi tra le parole “digital” e “physical” -  e allarga il numero di punti di contatto con la propria clientela. Dopo la vendita per corrispondenza, l’e-commerce e la catena retail degli Empori, l’azienda potenzia il proprio percorso verso l’omnicanalità e lancia a Monza il prototipo di self-machine refrigerata, dedicata ai piatti tipici della propria regione

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

L' olio di sansa ha una grossa carta da giocare

OOF 2019. Nell'ambito di Olio Officina Festival, è stato presentato un interessante studio (commissionato da Pantaleo Spa e condotto dall'Università di Udine) su un olio che per tanti anni è stato trascurato ma che merita ben altra considerazione, anche in ragione dell'alto contenuto in acido oleico e al contenuto elevato di tocoferoli. Intervista al professor Lanfranco Conte

BIBLIOTECA OLEARIA
OOF International Magazine numero 7

OOF International Magazine numero 7

Anche l'edizione invernale della rivista trimestrale di Olio Officina ha avuto un vasto consenso, presentata in esclusiva nell'ambito di Olio Officina festival 2019 e di cui abbiamo avuto più occasioni per scriverne. Il tema portante? L’olio a fumetti. Nuovi stili, nuovi linguaggi. Il consiglio è di abbonarsi e non perdere nessuno dei numeri. È possibile anche richiedere i numeri arretrati