Mercoledì 22 Gennaio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

È Eugenio Brentari il neo presidente di International Academy of Sensory Analysis

È stato eletto il nuovo presidente dell’istituto che si conferma punto d’incontro attivo e privilegiato tra università e aziende attraverso l’analisi sensoriale

OO M

È Eugenio Brentari il neo presidente di International Academy of Sensory Analysis

Ordinario di statistica all’Università di Brescia, Eugenio Brentari subentra nella presidenza a Mario Fregoni –  che ha guidato Iasa fin dalla fondazione, ora nominato presidente onorario – e sarà coadiuvato dai vicepresidenti Francesca Venturi (Università di Pisa) e Roberto Zironi (Università di Udine). Segretario accademico è stato confermato Luigi Odello (Centro Studi Assaggiatori).

Siedono inoltre nel consiglio Luigi Bavaresco (Università Cattolica), Devis Bianchini (Università di Brescia), Guido Bosticco (Università di Pavia) e Gian Paolo Braceschi (Università Cattolica). Compongono il collegio dei sindaci Laura Formichella (Nctm Studio Associato), Annalisa Renzi (Centro Studi Assaggiatori), Massimo Giordani (Università di Torino), mentre il collegio dei probiviri è formato da Luigi Ranieri (Rovagnati), Stefania Marcuz (libera professionista) e Alessandro Benatti (libero professionista).

I nuovi organi di governo hanno confermato che l’obiettivo principale per l’anno in corso sarà di rafforzare la collaborazione tra università e imprese impiegando la trasversalità intrinseca dell’analisi sensoriale scientifica per farne uno strumento al servizio dell’innovazione. Già oggi ben quindici gruppi universitari, che vanno da Torino a Reggio Calabria con competenze che spaziano dalle tecnologie degli alimenti alla chimica dei materiali, dalle materie umanistiche all’informatica, sono a disposizione dei Company Sensory Point generati da imprese e organizzazioni di rilievo: Csqa, Domori, Assaggiatori Italiani Balsamico e Soldera Case Basse.

L’International Academy of Sensory Analysis è nata nel 2005 con lo scopo di svolgere ricerche nel campo delle scienze sensoriali e di promuovere la diffusione delle medesime nell’ambito delle imprese e di tutte le organizzazioni che si occupano della descrizione e della misurazione della percezione. Ne fanno parte professori di ogni ordine e grado,italiani ed esteri, professionisti e imprese.

La foto di apertura è di Paolo Torres

 

 

 



OO M - 09-05-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Un libro per imparare il codice sensoriale della carne

Un libro per imparare il codice sensoriale della carne

Il codice sensoriale della carne, edito dal Centro Studi Assaggiatori in collaborazione con Narratori del gusto, aiuterà a rispondere alle domande dei consumatori di fronte alla scelta della carne migliore. Attraverso i sensi, si può imparare a scegliere una carne di qualità

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo