17 Dicembre 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

E' Giampiero Neri il vincitore del Premio Castello di Villalta 2017

Con Via provinciale, edito da Garzanti, il poeta lombardo, autore tra gli altri del volume Teatro Naturale, ha vinto il Premio Castello di Villalta Poesia 2017. Considerato il “maestro in ombra” del secondo Novecento, si contraddistingue per lo stile originale e l'attenzione meticolosa per la parola

OO M

E' Giampiero Neri il vincitore del Premio Castello di Villalta 2017

A deciderlo è stata la Giuria del Premio, composta da Antonella Anedda, Alberto Bertoni, Roberto Galaverni, Antonio Riccardi e Gian Mario Villalta evidenziando nelle motivazioni che « Giampiero Neri è stato definito come il “Maestro in ombra” del secondo Novecento per la sua ricerca di una parola vera sul limite della versificazione, lavorando sull'architettura del libro e salvando lacerti e momenti della vita quotidiana nei momenti difficili della storia. Senza mai derogare dal richiamo alla responsabilità etica, anche quando è difficile, ha saputo costruire un'opera di notevole valore letterario e umano: con Via provinciale, l'autore aggiunge un ulteriore, importante volume, alla sua biografia poetica e alla sua storia di autore imprescindibile nel panorama della poesia italiana ».

Il riconoscimento sarà consegnato domenica 8 ottobre alle 18.00 al Castello di Villalta (a Villalta di Fagagna, Udine), nel corso della cerimonia di premiazione alla quale prenderanno parte anche lo scrittore Paolo Giordano e lo psicanalista Massimo Recalcati, in dialogo sul tema Il bello di scrivere, ovvero sul piacere, la passione, la fatica e la bellezza che è trasfondere pensieri, parole e immagini nell'unità della pagina per mezzo della scrittura.

La quinta edizione porta la dedica al poeta Pierluigi Cappello, scomparso domenica primo ottobre, componente del comitato promotore.

 

La foto di apertura ritrae Giampiero Neri ed è di Luigi Caricato

OO M - 03-10-2017 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Think green

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Un nuovo metodo estrattivo, che riprende l'antico metodo per pressione

Un nuovo metodo estrattivo, che riprende l'antico metodo per pressione

Estrarre un olio di altissima qualità con la sola pressione meccanica e senza utilizzo di acqua in fase estrattiva. Una piccola realtà siciliana, nata dal basso, si sta presentando come il futuro dell'estrazione olearia, nel pieno rispetto dell'ambiente. Al Maker Faire di Roma l'azienda proprietà della famiglia La Greca, ha presentato BioSpremi®, un progetto dell'estrazione ecosostenibile che resta in linea con gli attuali standard di produttività

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

La genesi dell'oliva

In un video emozionale e insieme documentaristico l'azienda veneta Frantoio Fratelli Turri di Cavaion Veronese, fa comprendere a chi non ha confidenza con il frutto dell'oliva, come si forma e si struttura il frutto ne corso dei mesi e come alla fine nasca l'olio extra vergine, quello a marchio Garda Dop Turri di varietà Casaliva

BIBLIOTECA OLEARIA
Evooleum 2018, le migliori selezioni

Evooleum 2018, le migliori selezioni

Pur essendo alla sua seconda edizione, si è imposta all’attenzione come se si trattasse della guida di riferimento per tutti i buyer, chef ma anche per gli stessi estimatori del prezioso succo di olive. È non a caso la guida più importante e autorevole, tra quelle finora editate nel mondo. Si concentra solo sui 100 migliori extra vergini, vantando una giuria di esperti di altissimo livello > Luigi Caricato