Mercoledì 17 Luglio 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Effetti del sovranismo, la Cia del Veneto denuncia il rischio per l'export vini e spumanti per 441 mln

Secondo l’organizzazione agricola, i dazi che gli Stati Uniti potrebbero applicare ad alcuni prodotti del made in Italy avrebbero effetti deleteri per l’economia agricola

OO M

I dazi che gli Stati Uniti potrebbero applicare ad alcuni prodotti del made in Italy, come “ritorsione” tra i colossi dell’aviazione Airbus e Boing rischiano di mettere in ginocchio l’export alimentare Veneto. 

"L’export agroalimentare verso gli Usa è stato di 4,2 miliardi di euro nel 2018 -spiega il presidente Cia-Agricoltori Italiani Veneto, Gianmichele Passarini- ed anche il 2019 si è aperto con ottimi dati: tra gennaio e aprile abbiamo esportato per 1,46 miliardi di euro, con una crescita, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, dell’8,2% per i prodotti agricoli e del 12,1% per quelli alimentari. Dobbiamo però sottolineare che un terzo del valore è costituito da vini e spumanti: per la precisione il 35%, per un ammontare di 1,5 miliardi di euro nel 2018.

La nostra regione sarebbe la più penalizzata, visto che è capofila nel settore". I dati riferiti all’anno passato sono eloquenti. "Solo il Veneto -commenta Passarini- ha esportato verso gli Usa vini e spumanti per 441 milioni di euro. Segue a grande distanza Toscana (353 milioni) e Piemonte (215 milioni). Ed è soprattutto il trend di crescita a farci capire quanto i prodotti della nostra regione incontrino il favore del mercato statunitense: siamo passati da 268 milioni di euro del 2013 a 441 milioni nel 2018, quasi il doppio".

Il Veneto sarebbe comunque coinvolto anche con gli altri prodotti alimentari esportati: dall'olio di oliva ai prodotti da forno e farinacei, a quelli lattiero-caseari. "I dazi -aggiunge Passarini- sono i peggiori nemici dell’agricoltura italiana da una parte e della qualità dall'altra, perché i mercati di sbocco cercherebbero di ovviare comprando merce meno cara ma di un livello sicuramente più basso rispetto a quello italiano. Bisogna, invece, perseguire la strada degli accordi, anche se con attenzione, che non tutelano le nostre produzioni, che seguono standard e percorsi di qualità ben diversi da quelli di altri paesi extra-Ue”.

 

Si ringrazia per la notizia Cia –Agricoltori Italiani

OO M - 05-07-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
L'olio dei monaci camaldolesi ha per nome Eremo

L'olio dei monaci camaldolesi ha per nome Eremo

Un impegno secolare, quello dei Benedettini Camaldolesi. Quelli di cui scriviamo hanno sede a Bardolino, in Veneto. Noi dobbiamo moltissimo all'operato dei religiosi, i quali hanno effettivamente salvato l'olivo in epoche in cui si registrò un radicale allontamento dalla coltivazione > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

EXTRA MOENIA
I Fratelli Carli puntano sulla varietà simbolo della Liguria

I Fratelli Carli puntano sulla varietà simbolo della Liguria

Novità di prodotto. La storica azienda olearia di Imperia, che dal 1911 produce e distribuisce per corrispondenza i propri prodotti in Italia e in diversi Paesi nel mondo, presenta un nuovo olio: il Monocultivar Taggiasca. Si amplia così l’offerta, introducendo il sesto extra vergine della gamma.

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
L’olio spiegato alle mie figlie

L’olio spiegato alle mie figlie

Un libro dell'oleologo Lorenzo Cerretani per le edizioni Olio Officina, da avere assolutamente con sé. Pensato per i giovanissimi, è adatto anche agli adulti. Un linguaggio semplice, proprio per questo utilissimo per apprendere tutto, ma proprio tutto, sull'olio da olive, il pregiato succo