Mercoledì 11 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Enovitis in Campo 2019, tecnologia e suolo i punti di forza per il successo del vino

Confermati i numeri dello scorso anno con quasi 6 mila visitatori. Già scelta la regione che ospiterà l’edizione 2020: sarà il Piemonte

OO M

Enovitis in Campo 2019, tecnologia e suolo i punti di forza per il successo del vino

 “Siamo davvero soddisfatti di questo Enovitis in Campo 2019, che ha registrato quasi 6 mila visitatori e si è confermato quale punto di riferimento nel panorama fieristico internazionale su tecnologia e innovazione dedicati alla viticoltura. Grandissimo successo di partecipazione hanno registrato il convegno dedicato al rapporto suolo-vitigno, la degustazione guidata a cura di Daniele Cernilli (DoctorWine) e Yiannis Karakasis (Master of Wine) e i workshop delle aziende, a dimostrazione che Enovitis è anche un’occasione importante di formazione, condivisione delle conoscenze e dibattito sui temi caldi del settore. Il contesto suggestivo di Montepulciano ha certamente contribuito a rendere la manifestazione ancora più ricca e per questo il nostro ringraziamento va all'Amministrazione comunale, al Consorzio del Vino Nobile e alla Tenuta Trerose che ha messo a disposizione i suoi meravigliosi vigneti. Grazie a Enovitis si è mostrato come, ancora una volta, l’Italia sia un Paese in grado di competere per ingegno e maestria sui mercati internazionali, ma anche quali strade vanno percorse affinché il nostro vino acquisti sempre di più il valore che merita, puntando sull'identità e le peculiarità dei nostri territori, vero valore aggiunto che ci distingue dal resto del mondo”.

Con queste parole Ernesto Abbona, Presidente di Unione Italiana Vini, commenta numeri e andamento della XIV edizione di Enovitis in Campo, manifestazione itinerante organizzata da Unione Italiana Vini e dedicata alle migliori attrezzature della viticoltura, che quest’anno si è tenuta nel suggestivo contesto di Montepulciano (Siena) tra i filari della Tenuta Trerose.

I visitatori sono arrivati da diverse Regioni d’Italia e dall'estero e si è registrata la presenza di giornalisti internazionali e professionisti del settore provenienti da Canada, Australia, Taiwan, Usa e Uk. Nell'edizione 2019 sale anche il numero degli espositori, che raggiungono quota 170: oltre alle grandi imprese italiane, hanno portato la loro tecnologia in campo anche Germania, Francia, Spagna, Austria, Polonia e Israele.

Mai come quest’anno anche convegni e workshop hanno riscosso grande successo, complice certamente l’argomento fulcro di questa edizione, l’importanza del suolo, trattato nelle sue diverse sfumature. Dall'incontro “Terre di frontiera: suolo – vitigno nella sfida della qualità e del cambiamento climatico”, che ha raccolto intorno ad un tavolo istituzioni, ricercatori del mondo scientifico e imprenditori, alla degustazione guidata, che ha messo a confronto vini provenienti da otto vitigni di territori diversi, è emerso chiaramente come il suolo sia un aspetto sempre più centrale non solo per la coltivazione delle viti, ma anche per dar vita a vini che ne siano l’espressione autentica.

Confermato, quindi, il successo dell’edizione conclusasi venerdì 21 giugno. E già si pensa a Enovitis in Campo 2020, che verrà ospitato nella regione del Barolo, della Barbera e del Nebbiolo, il Piemonte. Il 2020 sarà l’anno anche della seconda edizione di Enovitis Extreme, un evento specificatamente dedicato alla tecnologia utilizzata nella viticoltura eroica, che si terrà nel mese di luglio e il cui areale è in corso di definizione. Due appuntamenti firmati Unione Italiana Vini da segnare in agenda, ai quali si aggiunge un altro grande evento dedicato alla Tecnologia, quello del Salone Internazionale di Macchine per Enologia e Imbottigliamento Simei 2019, dal 19 al 22 novembre 2019 a Milano Fiera - Rho.

Si ringrazia per la notizia Unione Italiana Vini

OO M - 26-06-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Enrico Bucci
L'INCURSIONE

ENRICO BUCCI

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Buoni Dentro

Buoni Dentro

Ovvero, il laboratorio che produce valore. Un progetto che insegna un mestiere ai ragazzi dell’Ipm Beccaria e una buona idea per un regalo utile, solidale e gustoso da mettere sulle nostre tavole natalizie > Ilaria Santomanco

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Il gruppo editoriale Mercacei ha reso pubblica la nuova guida della quarta edizione dell'Evooleum World's Top100 Extravergine Olive Oils, in cui sono presentati i migliori 100 oli extra vergine d’oliva ottenuti in base ai risultati nell'ambito dell'Evooleum Awards. In questa guida deluxe, prologo del celebre chef Andoni Adúriz (Mugaritz), il lettore si può imbattere nelle ricette mediterranee dello chef 2 stelle Michelin Paco Roncero, negli articoli sugli usi culinari dell'olio extravergine di oliva, le destinazioni più alla moda, le ultime tendenze nel mondo del packaging e degli abbinamenti e tanto altro ancora