Martedì 18 Febbraio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Etichette, la Camera contro il Nutri-score francesce

Gli Agricoltori Italiani a favore del sistema a batteria. Si allinea ai principi della dieta mediterranea e mette in evidenza il consumo quotidiano dei valori nutrizionali associandoli alle porzioni

OO M

Soddisfazione da parte di Cia-Agricoltori Italiani per il voto unanime alla Camera con cui i deputati della Repubblica hanno approvato una mozione che impegna il Governo a contrastare il sistema di etichettatura nutrizionale francese Nutri-score.

Cia ricorda che è stata da poco notificata alla Commissione europea la proposta italiana relativa a un sistema di etichettatura nutrizionale dei prodotti alimentari, che ha l’obiettivo di costituire una valida alternativa al sistema del Nutri-score. Si tratta di un decreto interministeriale predisposto dal Ministero dello Sviluppo economico, dal Ministero della Salute e dal Ministero delle Politiche Agricole, frutto di un lavoro sinergico portato avanti, insieme a tutta la filiera agroalimentare, per tutelare i prodotti del made in Italy. 

È fondamentale infatti distinguere tra le porzioni consumate: 100 gr di formaggio Parmigiano o una bottiglia di olio non possono essere paragonati ad una bottiglia di bevanda gassata. Non si può generalizzare e semplificare con una scala cromatica. È fondamentale legare i valori nutrizionali alle quantità giornaliere consumate individualmente.

Il sistema proposto dall’Italia si basa, infatti, su un simbolo “a batteria”, denominato Nutrinform Battery, che indicherà al consumatore l'apporto nutrizionale dell'alimento in rapporto al suo fabbisogno giornaliero e al corretto stile alimentare, evidenziando la percentuale di calorie, grassi, zuccheri e sale per singola porzione rispetto alla quantità raccomandata dall’Unione europea.

La proposta italiana mira a superare gli effetti penalizzanti per il made in Italy, derivanti dal sistema Nutri-score che utilizza invece i colori del semaforo per esprimere un giudizio sui prodotti agroalimentari, attraverso un algoritmo di misurazione che, basato su 100 gr, li classifica dalla A alla E, in contrapposizione ai principi della dieta mediterranea che è stata riconosciuta dall’Unesco Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità.

Cia si augura, dunque, che ora l’Ue si doti di un sistema unico e armonizzato improntato sulla proposta italiana e non su scale cromatiche e semafori, fornendo al consumatore un’informazione chiara e sintetica, che sia utile per una dieta varia e bilanciata e valorizzi e tuteli tutta la filiera agroalimentare italiana.

 

 

Si ringrazia per la notizia Cia - Agricoltori Italiani

 

OO M - 14-02-2020 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Ultimi giorni per partecipare a Evooleum Awards

Ultimi giorni per partecipare a Evooleum Awards

Sono arrivati finora centinaia di campioni da numerosi Paesi produttori. Il contest e la guida promuovono il consumo dei migliori extra vergini prodotti nei cinque continenti. La scadenza per registrarsi è il 27 febbraio 2020

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Giusto un filo

In anteprima per i nostri lettori,  uno dei lavori in collaborazione con lo IED, il videoclip a firma di Chiara Loiacono per Olio Officina Festival 2020

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo