Martedì 15 Ottobre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Il 19 maggio a Sestri Levante l'olio è protagonista a Mare & Mosto

"Mare&Mosto - Le Vigne Sospese" nasce dalla collaborazione fra Ais Liguria, il Comune di Sestri Levante e Regione Liguria ed è giunto nel 2019 alla sua quinta edizione. Il grande evento di due giorni organizzato dai sommelier di Ais Liguria dedica anche in questa edizione un importante spazio dedicato al prezioso succo di olive. Il programma completo in tutti i dettagli. 

OO M

Il 19 maggio a Sestri Levante l'olio è protagonista a Mare & Mosto

"Piace o non piace? La percezione degli oli liguri da parte dei consumatori." È questo il titolo dell'intervento di Luigi Caricato a "Mare & Mosto", programmato per domenica 19 maggio a Sestri Levante. 

 
È possibile misurare la vera esperienza di consumo dell’olio extra vergine di oliva? Da una indagine effettuata a Milano da AmagiFor-Survey per conto di Olio Officina in collaborazione con il Laboratorio Chemiservice, sono emersi risultati alquanto favorevoli agli oli liguri. I dati raccolti nel corso di questa indagine spingono a riflettere sui comportamenti di acquisto, gli usi, le abitudini e il gradimento degli extra vergini presso i consumatori.
 
L’incontro, a cura di Olio Officina per Ais Liguria, è condotto dall'oleologo Luigi Caricato insieme con il capo panel Francesco Bruzzo 
 
Nel corso dell’incontro si approfondirà la conoscenza di alcuni oli extra vergini di oliva Dop Riviera Ligure, con assaggi guidati e commentati alla presenza degli stessi produttori che interverranno in prima persona.
 
Si terrà nelle giornate del 19 e 20 maggio 2019 a Sestri Levante nella cornice dell’ex Convento dell’Annunziata, un convento costruito a metà del 1400 dai padri domenicani ed affacciato sull’incantevole Baia del Silenzio. 

Il programma di questa due giorni dedicata al vino e all’olio liguri prevede, come di consueto, la presenza di circa settanta produttori a rappresentare le otto denominazioni regionali; una significativa presenza di produttori di olio extravergine di oliva con la loro produzione di Olio Dop Riviera Ligure e una zona food affacciata sul mare che offrirà ai visitatori preparazioni gastronomiche tipiche liguri. 

La presenza del Consorzio Alta Langa quale realtà vitivinicola extra regionale ospite contribuirà certamente a rendere ancora più interessante la manifestazione dando l’opportunità ad appassionati e operatori di settore di conoscere diverse espressioni di Metodo Classico proposte in degustazione dalle venticinque aziende piemontesi facenti parte del Consorzio. 

Nel segno della continuità con le passate edizioni, che hanno visto presenti importanti partner tecnici del calibro di Nomacorc, Garbellotto, Clayver ecc., quest’anno Mare&Mosto offrirà a espositori e visitatori l’opportunità di conoscere un’importante realtà toscana nel campo della produzione di vasi vinari in terracotta: l’Antica Fornace di Montecchio. 

Mare&Mosto sarà poi anche il palcoscenico sul quale si cimenteranno i concorrenti al titolo di Miglior Sommelier di Liguria 2019: un concorso che mira a premiare il miglior comunicatore del vino e del territorio di Liguria che di diritto potrà accedere alle semifinali nazionali per il Miglior Sommelier d’Italia. 

Novità di questa quinta edizione sarà poi il duplice concorso “Piatto DiVino” e “Cocktail Mare&Mosto” che vedrà coinvolti ristoranti e bar di Sestri Levante e, più in generale, di Genova e provincia nella realizzazione di piatti, con relativo abbinamento, e cocktail per la cui realizzazione dovranno essere utilizzati prodotti del territorio. 

 
 
IL PROGRAMMA COMPLETO QUI
 
 
 

OO M - 09-04-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

Avete mai sentito parlare di "ricette oliocentriche"? Si parte dalla materia prima olio e a partire da questa si scelgono gli altri ingredienti per giungere alla costruzione di una ricetta. Ecco allora una pratica dimostrazione con la chef Sara Latagliata. La ricetta è stata realizzata per il numero 9 di OOF International Magazine

EXTRA MOENIA
Una nuova generazione di biocomposti a base di fibre d'oliva

Una nuova generazione di biocomposti a base di fibre d'oliva

L’interessante progetto europeo Compolive, pensato per la creazione di nuovi composti derivati dal residuo di potatura delle olive. Ora i nuovi biomateriali da sviluppare saranno più sostenibili e sono programmati per molte applicazioni industriali. Tutto ciò rientra nell'attuale politica europea per l'attuazione di un'economia circolare, che promuove il riciclaggio e il riutilizzo delle risorse nell'Unione Europea

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Raccontare e sperimentare l’olio

Andare oltre le consuetudini. È molto importante mettersi in relazione con gli chef, perché possono ogni volta nascere idee nuove e preziose. La cucina va raccontata sempre, con tutte le sue emozioni; e anche l’olio extra vergine di oliva è uno di quei alimenti che va a sua volta raccontato, mettendolo in relazione con gli altri cibi. Da qui la creazione di nuovi prodotti, nati dalla collaborazione con gli chef. Intervista a Serena Mela, del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia, nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo