Martedì 17 Settembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Il buon primo maggio dello scrittore Andrea Di Consoli

OO M

Il buon primo maggio dello scrittore Andrea Di Consoli

Oltre la retorica, ecco un augurio espresso con estrema chiarezza dallo scrittore lucano Andrea Di Consoli. Nato nella Svizzera tedesca, a Uster, da genitori lucani emigrati, torna a vivere in Basilicata a Rotonda, il paese della sua famiglia  dal 1987 al 1996, ma dal 1996 a tutt'oggi vive a Roma.

È scrittore, critico letterario, editorialista e reportagista per diversi giornali e riviste. Tra le opere di narrativa ricordiamo Lago negro (2005, L'ancora del mediterraneo, finalista premio Giuseppe Berto), Il padre degli animali (2007, Rizzoli, premio Lucca, finalista ai premi Viareggio, Recanati, Napoli, Bari e Mondello), La curva della notte (2008, Rizzoli, premio Basilicata, premio Carlo Levi, premio Padula), La collera (2012, Rizzoli, premio Palmi, premio Giuseppe Cassieri, premio Vittoriano Esposito di Celano, finalista premio Biella). Tra le opere di poesia, segnaliamo Discoteca (2003, Palomar, premio Città dell'Aquila Opera Prima) e La navigazione del Po (2008, Aragno, finalista premio Frascati). Tra le opere di saggistica, segnaliamo Le due Napoli di Domenico Rea (2002, Unicopli), Una lucida passione. Il riformismo meridionale, la Basilicata, la rivolta di Scanzano (con Filippo Bubbico, 2006, Avagliano), La commorienza. La misteriosa morte dei fidanzatini di Policoro (2010, Marsilio), Con il Sud. Visioni e storie di un'Italia che può cambiare (con Yari Selvetella, 2017, Mondadori).

 

IL BUON PRIMO MAGGIO DI ANDREA DI CONSOLI

Buon primo maggio a chi, quando cerca un lavoro, non chiede per prima cosa quanto si guadagna.

Buon primo maggio a chi capisce le esigenze dell'azienda che lo impiega.

Buon primo maggio a chi ama lavorare.

Buon primo maggio a chi non guarda sempre l'orologio quando è al lavoro.

Buon primo maggio a chi ha lottato per fare il lavoro che sognava di fare.

Buon primo maggio a chi non ruba uno stipendio.

Buon primo maggio a chi è competente e fa di tutto per migliorare le proprie competenze.

Buon primo maggio a chi sa lavorare in gruppo senza cattiverie, mobbing e delazioni.

Buon primo maggio a chi ce la mette tutta, a chi fa sacrifici, a chi sa migliorarsi, a chi non si risparmia, a chi ha passione e entusiasmo.

Buon primo maggio a chi non vive il venerdì pomeriggio come un giorno di Liberazione.

Buon primo maggio a chi, ancor prima dei diritti, è consapevole dei propri doveri.

OO M - 01-05-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

L'azienda, di Peschiera del Garda, nel Veneto veronese, opera sia nell'area gardesana, sia in Valpolicella. Nei suoi 75 ettari produce vini di qualità nel rispetto del territorio e valorizzando i vitigni autoctoni. Quello in degustazione,  da uve Corvina Veronese, Rondinella e Corvinone, è un rosso rubino, con note di frutta matura, molto balsamico, e che con l’ossigenazione evolve allo speziato > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

EXTRA MOENIA
A Vieste l’olio è stato protagonista

A Vieste l’olio è stato protagonista

Una intera settimana per celebrare il re dei grassi nel Gargano. L’olio extra vergine di oliva ha dimostrato di essere un "marcatore culturale” in grado di catalizzare le attenzioni al pari del mare. Gli olivi di Vieste e dintorni sono stati il paesaggio al quale si è potuto fare riferimento, persino per praticare lo yoga e ritrovare se stessi

 

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

L’olio è stato sempre nascosto, ora è tempo di rimetterlo in risalto

Recuperare il valore della materia prima è fondamentale. Dare centralità all’olio ricavato dalle olive è importante e oggi occorre puntare soprattutto ai giovani, adottando linguaggi adeguati Ai tempi. L’intervista al creative director Antonio Mele nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione (Milano, 2019)

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo