25 Agosto 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

La scomparsa di Ágnes Heller nel ricordo di Alfonso Pascale

La filosofa ungherese, allieva di Lukács, in un suo celebre libro aveva indicato un ribaltamento del rapporto tra teoria e prassi quale uno dei problemi da risolvere per promuovere l'innovazione

Alfonso Pascale

La scomparsa di Ágnes Heller nel ricordo di Alfonso Pascale

Ágnes Heller è morta ieri a Balatonalmádi, una cittadina nell’Ungheria nord-occidentale affacciata sul lago Balaton. Aveva 90 anni e si trovava lì in vacanza. È stata la principale esponente della cosiddetta “Scuola di Budapest”, una corrente filosofica del marxismo nata negli anni Sessanta.

Qualche mese fa Castelvecchi ha tradotto uno dei suoi ultimi lavori: Orbanismo, il caso dell'Ungheria: dalla democrazia liberale alla tirannia. Un testo da leggere attentamente perché dimostra, sulla scia di Hannah Arendt, che liberazione (in questo caso dal dominio sovietico) non significa ancora libertà. Heller racconta l’ascesa di Viktor Orbán e i due cambiamenti di sistema da lui gestiti: il primo, dalla dittatura alla democrazia liberale; il secondo, dalla democrazia liberale alla tirannia. Solo istituzioni europee più intensamente legittimate sul piano democratico potranno fronteggiare questi fenomeni involutivi. Ma nel dibattito pubblico tale questione appare del tutto sottovalutata. 

Imparai a conoscere Ágnes Heller quando, a metà anni Settanta, Feltrinelli pubblicò La teoria dei bisogni in Marx. Un libro sorprendente per quei tempi che ha indicato la strada di lavorare su nuovi bisogni sociali e nuove forme di vita per sottrarci dal dominio dei meri bisogni quantitativi. Molte iniziative sono nate sull'onda di quella consapevolezza. Alcune fallimentari. Altre meno. Ma la ricerca di forme comunitarie moderne, basate sulla libera scelta personale e sulla reciprocità delle relazioni tra i singoli, è continuata in diversi ambiti. E dalle pratiche che si sono sperimentate si sono tratte indicazioni e spunti per nuove idee. Un ribaltamento del rapporto tra teoria e prassi che Heller aveva indicato come uno dei problemi da risolvere per promuovere l'innovazione.

Alfonso Pascale - 20-07-2019 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il Dop Riviera Ligure Riviera di Levante Olea albero della vita

Il Dop Riviera Ligure Riviera di Levante Olea albero della vita

Prodotto da Lucchi & Guastalli a Santo Stefano Magra, in provincia di La Spezia. I meriti di Marco Lucchi?Aver avuto un ruolo importante nella rinascita dell’olivicoltura del Levante ligure e di essere “l’uomo che ha sconfitto la taggiasco dipendenza” > Francesco Bruzzo

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

EXTRA MOENIA
Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Anche la seconda edizione del concorso è andata molto bene. Si è registrato infatti uno straordinario numero di candidature, oltre a un altissimo livello delle opere candidate. C'è grande attesa: i vincitori saranno annunciati nel mese di settembre. Il montepremi complessivo messo in palio dal concorso è di 12 mila euro, suddivisi tra le categorie "Open" e "Accademia"

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo