Martedì 23 Luglio 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Mariapia Frigerio: Umberto Giovacchini, in memoria di un conciatore

Mariapia Frigerio

Mariapia Frigerio: Umberto Giovacchini, in memoria di un conciatore

Giovedì 24 agosto ricorrono i 13 anni dalla morte dell’imprenditore Umberto Giovacchini. La nostra collaboratice, Mariapia Frigerio, lo ricorda con un testo apparso sul quotidiano "Il Tirreno” il venerdi 24 settembre 2004. Testo che noi qui riproduciamo tal quale, tredici anni dopo.
La foto è della stessa Mariapia Frigerio, scattata nello studio del pittore Romano Masoni, e riprende una sua reinterpretazione di pelli conciate (Olio Officina Magazine).

IN MEMORIA DI UN CONCIATORE

Santa Croce. Se penso a Umberto Giovacchini, mio suocero, ora che non c’è più – l’imprenditore conciario è morto un mese fa, ndr – non riesco a non ricordarlo se non come una figura letteraria, una via di mezzo tra “Il burbero benefico” goldoniano e “L’uomo che amava le donne” del mio amato Truffaut. E, a primo impatto, era sicuramente burbero. Ma chi aveva modo di conoscerlo sapeva anche quanto fosse generoso.
Intorno a sé aveva un vero e proprio “gineceo” di cui andava orgoglioso. Una moglie, una figlia, tre nipoti femmine, una pronipotina.
Lo conobbi poco prima di sposarmi. Mi guardava con sospetto. Ero molto giovane, neolaureata, venivo da un’altra città e da un altro ambiente. Mi guardava come una arrivata da un altro pianeta. Aveva una visione arcaica del rapporto uomo-donna. Non poteva capirmi né io capire lui, ancora posseduta da parte di quello zoccolo duro del femminismo che non mi abbandonava.
Gli anni passarono. Un giorno mio marito mi disse: «Mio padre ha detto che sei proprio una donna in gamba». Quel riconoscimento del “burbero” me lo fece amare ancora di più. Perché, diversità a parte, tra noi ci fu sempre un dialogo che sfociò sovente in vere e proprie confidenze. Io iniziai a sentire la sua stima e il suo affetto. Mi apprezzava. Eppure era un uomo rigido e io continuavo ad essere ribelle a ogni convenzione sociale. Ma ero “la sua nuora”.
Lo amai perché era “signore”, perché amava le donne, perché non aveva dimenticato la sua origine modesta ed era l’uomo semplice di sempre. I suoi collaboratori (e tra questi Santino) ne ebbero profonda stima. Restava uno di loro. Con Santino credo di aver pianto, al funerale, sulla stessa lunghezza d’onda.

Mariapia Frigerio

Mariapia Frigerio - 24-08-2017 - Tutti i diritti riservati

Mariapia Frigerio

Dopo aver trascorso l’infanzia a Milano, la giovinezza a Torino dove, dopo il liceo classico, negli anni universitari, si è occupata di marionette lavorando nello storico Teatro dei Lupi, è arrivata in Toscana per amore. Ha collaborato con le sezioni didattiche degli Uffizi e di Palazzo Mansi. Per quattro anni ha narrato fiabe per il Ciscu a Lucca, città dove vive e attualmente insegna, dopo anni di storia dell’arte, lettere.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il “Selezione Oro” di Pantaleo

Il “Selezione Oro” di Pantaleo

L’oliva fresca, pulita, le connotazioni erbacee, la mandorla verde. Ecco una recensione a firma di un non esperto, ma che frequenta ormai assiduamente il mondo dell'olio, visto che ricopre l'incarico della direzione tecnica di Olio Officina Festival. Il punto di vista del consumatore è importantissimo, anzi fondamentale > Luca Sarni

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

EXTRA MOENIA
Una cena a 4 mani per un sorriso. L’iniziativa benefica del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

Una cena a 4 mani per un sorriso. L’iniziativa benefica del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

L’olio diventa solidale lunedì 22 luglio, a Imperia. La famiglia Mela, patron della prestigiosa azienda olearia ligure, ha ideato e organizzato una cena il cui intero ricavato andrà a favore della Onlus L’Abbraccio. Ai fornelli, nella suggestiva terrazza che dall'alto domina la storica capitale dell’olio italiana Imperia, gli chef Alberto Basso del Ristorante Trequarti di Val Liona e Emanuele Donalisio de Il Giardino del Gusto di Ventimiglia

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
L’olio spiegato alle mie figlie

L’olio spiegato alle mie figlie

Un libro dell'oleologo Lorenzo Cerretani per le edizioni Olio Officina, da avere assolutamente con sé. Pensato per i giovanissimi, è adatto anche agli adulti. Un linguaggio semplice, proprio per questo utilissimo per apprendere tutto, ma proprio tutto, sull'olio da olive, il pregiato succo