Sabato 29 Aprile 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Milano Food Week, dallo Showcooking allo Storycooking

Dal 4 al 11 maggio 2017 torna la manifestazione cult del food&wine milanese

OO M

Milano Food Week, dallo Showcooking allo Storycooking

È pronta a tornare Milano Food Week, la manifestazione cult del food&winepioniera assoluta degli eventi enogastronomici metropolitani diffusi. La prima edizione di Milano Food Week segna la primavera milanese dell’anno 2009, in una città che si sta preparando lentamente a Expo 2015. La manifestazione nasce dalla visione del giovane imprenditore Federico Gordini che inventa un format unico nel suo genere.

MFoodW mobilita il mondo della gastronomia, dell’enologia, della distribuzione e della somministrazione, proponendo al pubblico uno sguardo nuovo sul cibo. Milano Food Week significa centinaia di show cooking, incontri e degustazioni animati da cuochi e pastry chef di fama nazionale e internazionale, maestri della panificazione, grandi produttori di olio, cioccolato.

Le eccellenze enogastronomiche italiane si esibiscono in location temporanee in tutta Milano: in piazza San Babila, sui Navigli, in piazza San Fedele e in zona Garibaldi. Milano Food Week, dopo il successo delle precedenti, giunge quest’anno alla sua ottava edizione.

#MFoodW 2017 : un concentrato di qualità in Zona Tortona SavonaQuest’anno Milano Food Week è più che mai un evento diffuso in tutta Milano, ma con un cuore pulsante forte e ricchissimo: la Zona Tortona Savona.

Organizzata dal 4 al 11 maggio in collaborazione con Milano Food City, Milano Food Week è decisa a prendere l’eredità del Fuorisalone, sia dal punto di vista organizzativo che come punto di riferimento nel proprio ambito. Questa zona diventa Haut-Lieu di cultura enogastronomica: sarà teatro di decine di incontri e show cooking, wine tasting, mostre a tema, degustazioni libere e laboratori per grandi e piccoli.

Il quartiere, grazie alla collaborazione con l’Associazione Zona Tortona Savona, accoglierà decine e decine di eventi: dai barbecue tematici ai truck dello street food, dalle animazioni musicali all’arte di strada, fino ad arrivare alle immancabili performance gastronomiche. La Zona Tortona Savona si prepara ad accogliere Wunder Mrkt–special food edition.Si trattadi un nome familiare ai milanesi, un market-place mensile che dal 2011 punta sulla meraviglia dello scoprire cose nuove in uno spazio che riesce a sorprendere grazie ad allestimenti sempre nuovi.

Nella veste special food edition, Wunder Mrkt abbraccia Milano Food Week il 6 e 7 maggio proponendosi nello spazio eventi Torneria Tortona, nell’omonima via al civico 32. L’ultima giornata si concluderà con Shake the Chef, un party unico nel suo genere: sarà l’occasione per sperimentare l’arte di mixare cocktail, cibo e musica. Le vie degli orti Milano Food Week riserva spazi e risorse particolari al tema dell’orto.

La volontà di produrre in autonomia, per passione o per scelta di vita, ortaggi e piante è una passione contagiosa; così MFoodW 2017 sceglie di regalare un orto urbano alla Zona Tortona Savona, piantandone uno all’interno di uno spazio pubblico del quartiere, visibile durante tutta la durata della manifestazione. Dentro questo orto verranno piantati sei tipi di ortaggi e erbe in abbinamenti alle sei vie principali del quartiere (Tortona, Savona, Bergognone, Solari, Voghera, Stendhal).

A tutti gli abitanti di queste strade sarà regalata la pianta corrispondente alla via; una pianta da curare e da far crescere nella propria abitazione e da condividere sui social con l’hashtag #leviedegliortie #MFoodW. Tutta la Zona Tortona Savona diviene protagonista di MFoodW 2017, creando così un evento partecipativo di cui sono i protagonisti i visitatori e gli abitanti di questo quartiere.

Dallo Showcooking allo Storycooking La nuova edizione di Milano Food Week rappresenta un cambiamento significativo anche dal punto di vista tematico. Per la prima volta non si parla più di showcooking, ma di storycooking. L’obiettivo è quello non solo di cucinare, ma di raccontare i prodotti, le materie prime, i territori e le storie del food che si nascondono dietro un piatto. Oltre a cucinare, durante gli show gastronomici si potrà apprendere le storie delle pietanze e della materie prime che lo compongono.

Durante MFoodW 2017 avranno anche luogo classi didattiche per adulti e bambini su queste tematiche: dalla stagionalità di frutta e verdura ai racconti dei produttori, da come fare un orto urbano a come cucinare in maniera genuina e utilizzare gli avanzi. Sensibilizzando e informando si può così valorizzare l’immenso patrimonio enogastronomico che l’Italia possiede e di cui Milano Food Week si fa portavoce ancora una volta.

Il Fuori Menù In tutta Milano stanno arrivando conferme e proposte che arricchisconoilpalinsesto, ancora in progress, di eventi di DzFuori Zona Tortonadz: siamo felici di valutare l’adesionedi eventi speciali in ambito enogastronomico. Ristoranti, circoli culturali e associazioni ci stanno mandando proposte che lo staff di MFoodWeek 2017 passa con entusiasmo al vaglio. Un esempio tra tanti: Pixel Picnic, un evento en plein air a libera adesione lungo 1 km di Parco Sempione. Il calendario si fa sempre più interessante: abbiamo decine di attività programmate in Brera, Sant’Ambrogio, Porta Nuova, Porta Garibaldi e tante altre ancora da scoprire. 

Dove Zona Tortona Savona – Porta Genova (Metro e Passante ferroviario) Eventi diffusi in tutta Milano Chi Milano Food Week, in collaborazione con l’Associazione Zona Tortona Savona, è organizzata e promossa da Lievita, la società di consulenza strategica che nasce dalla partnership tra Centoeventi e Federico Gordini, imprenditore che si occupa da quasi 15 anni di comunicazione nel settore del food & beverage. Lievita vuole essere un interlocutore, un compagno di viaggio delle aziende agroalimentari nel loro percorso di consolidamento ed espansione nel mercato domestico e nei mercati internazionali.

OO M - 17-04-2017 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il mio nome è Italo

Il mio nome è Italo

Un extra vergine abruzzese, frutto di un blend di oli ottenuti da ben cinque cultivar, tra cui la celebre Dritta. All’assaggio l’olio si presenta morbido, senza venir meno alle connotazioni fruttate, che gli attribuiscono corpo e personalità. Versatile, dall'ottimo rapporto qualità, prezzo e rendimento. Reca la firma Fattoria del Torquato > Luigi Caricato

RICETTE OLIOCENTRICHE
Zuppa di cipolla… egiziana ligure

Zuppa di cipolla… egiziana ligure

Ormai è una tappa fissa. Questo bulbo sta diventando un must. Basta poco per gioire dei sapori semplici. Sono sufficienti gli ingredienti essenziali, facili da reperire > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Il sepolcro vuoto

Il sepolcro vuoto

Maria di Magdala. Gli evangelisti ne parlano come una delle donne che accompagnavano e assistevano Gesù e che furono presenti nei momenti drammatici della sua passione e morte. Di lei in particolare si precisa, per ben due volte, che era stata liberata da sette demoni > Sante Ambrosi

GIRO WEB
I racconti di Chiara Coricelli rendono più moderna la comunicazione sull’olio

I racconti di Chiara Coricelli rendono più moderna la comunicazione sull’olio

Ha riscontrato un grande successo la webserie di cui è testimonial, in veste di mamma, moglie e imprenditrice, la stessa titolare della nota azienda olearia umbra. Se vogliamo collocarla sulla quantità di visualizzazioni, ne ha ottenute oltre 100 mila, ma anche sul fronte dell’efficacia qualitativa spicca per originalità e inventiva > Maria Carla Squeo

OO VIDEO

In grazia di Dio, la vita al tempo della crisi

Un momento dell'incontro con il regista Edoardo Winspeare, nell'ambito di Olio Officina Festival 2014, dove aveva presentato il suo ultimo film, con il quale ha partecipato, per l'Italia, al festival di Berlino. In questa pellicola, il regista racconta di una famiglia costretta dalla crisi a chiudere l'azienda e a trasferirsi in campagna. Nonostante le difficoltà e le asprezze della vita nei campi, i protagonisti ritrovano le serenità e il senso della vita comunitaria (Prima parte)

BIBLIOTECA OLEARIA
Tre autori per un libro. Protagonista l’olio extra vergine di oliva

Tre autori per un libro. Protagonista l’olio extra vergine di oliva

Sono Marco Larentis, Simona De Nicola e Stefano Bonamico, a firmare un libro illustrato per le edizioni Hoepli. Diventato un prodotto "cult della moderna interpretazione della alimentazione consapevole”, il succo di olive è ormai al centro dell’attenzione generale > Luigi Caricato