Giovedì 25 Aprile 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Piacenza, le ultime frontiere dell’analisi sensoriale per l’innovazione nel food

Un giorno all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza con International Academy of Sensory Analysis per scoprire le ultime frontiere dell’analisi sensoriale per l’innovazione nel food

OO M

Il giorno 12 aprile verrà inaugurato il nuovissimo laboratorio di analisi sensoriale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza con un workshop capace di mettere in evidenza i grandi passi compiuti dalle scienze sensoriali e il loro impiego nell’ambito dell’innovazione e del marketing delle aziende.

A parlare di “Descrizione e misurazione della percezione: metodi e strumenti per l’innovazione nel food” saranno presenti innovatori, professionisti e molti accademici dei 13 gruppi universitari che si sono uniti all’International Academy of Sensory Analysis per generare una nuova e più stretta relazione con le imprese.

Una giornata ricca di interventi e in cui l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza aprirà le porte del nuovissimo laboratorio di analisi sensoriale presso la sede in Via Emilia Parmense alle ore 9:00.

L’evento, organizzato con il supporto di Centro Studi Assaggiatori, Istituto Eccellenze Italiane Certificate e Narratori del gusto e proseguirà approfondendo il tema sotto molteplici prospettive: statistica, progettazione di laboratori, creazione di software di elaborazione dati e di archivi attendibili, psicofisiologia sensoriale, chimica e non mancherà l’attenzione su particolari merceologie food e anche non food per valicare ogni limite.

Il programma della giornata

 

Descrizione e misurazione della percezione: metodi e strumenti per l’innovazione nel food

12 aprile 2019 – Università Cattolica del Sacro Cuore - Via Emilia Parmense, 84 (Piacenza)

 

Ore 9:00  - Inaugurazione del nuovo laboratorio sensoriale della Facoltà con esperienze d’impiego.

 

Ore 10:00 – inizio workshop 

Il saluto - Marco Trevisan - Preside della Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università Cattolica

Luigi Odello - Segretario Accademico Iasa - L’analisi sensoriale per l’innovazione

Eugenio Brentari - Università degli Studi di Brescia - Dipartimento economia e management - La statistica per l’analisi sensoriale vista dal portale BD Sensory

Milena Lambri - Università Cattolica del Sacro Cuore – DiSTAS - La progettazione di un moderno laboratorio di analisi sensoriale: criteri e criticità

Devis Bianchini - Università degli Studi di Brescia - Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione - La realizzazione di software per l’elaborazione dei dati: il Bss 2.0

Roberto Zironi - Università degli Studi di Udine  - Gli eccessi sensoriali

Manuela Violoni - Narratori del gusto - La comunicazione

 

Ore 14:30 – Ripresa workshop 

Francesca Venturi - Università degli Studi di Pisa - Olio nuovo vino vecchio? L'integrazione di dati chimici e sensoriali per individuare le condizioni ottimali di conservazione

Fabjola Bilo - Università degli Studi di Brescia - Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale - Physico-chemical characterization of Soldera Case Basse wine integrated with sensory analysis   

Gian Paolo Braceschi - Centro Studi Assaggiatori - La certificazione sensoriale: Espresso Italiano e Aceto Balsamico di Modena

Beatrice Lerma - Politecnico di Torino - L’analisi sensoriale di materiali non food

Giuseppe Ferroni - Università degli Studi di Pisa - A ogni vino il suo calice: l’ottimizzazione della scelta mediante l’integrazione tra dati chimico-fisici e sensoriali

Luigi Lucini, Gabriele Rocchetti, Marco Trevisan  - Università Cattolica del Sacro Cuore e Gian Paolo Braceschi, Luigi Odello - Centro Studi Assaggiatori - Correlazione fra profilo chimico e sensoriale del caffè

 

 

Chi è International Academy Of Sensoy Analysis

Iasa è un'accademia internazionale avente scopi scientifici, culturali, didattici, di formazione professionale, promozionali e similari, tendenti ad incrementare ed a diffondere nel mondo l’applicazione della disciplina scientifica dell’analisi sensoriale di qualsiasi prodotto o servizio che abbia un’interazione con la persona. Per il conseguimento di tali obiettivi l’Accademia manterrà rapporti con tutte le istituzioni scientifiche internazionali che si occupano di ricerca, di cultura, di formazione o di altri scopi correlati all’analisi sensoriale. Oggi conta 13 gruppi universitari uniti per generare una nuova e più stretta relazione con le imprese.

OO M - 08-04-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana: Schiava 2017, di Tiefenbruner

Il vino della settimana: Schiava 2017, di Tiefenbruner

Un vino alto atesino di una storica azienda attiva sin dal 1675, ottenuto da un vitigno autoctono di grande qualità che andrebbe rivalutato. Le prime sensazioni sono di frutta rossa matura, leggermente speziato, pepe bianco, lampone, fragoline di bosco, prugna con note balsamiche > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
Costolette d'agnello irlandese con salsa di prezzemolo e timo

Costolette d'agnello irlandese con salsa di prezzemolo e timo

La Pasqua si avvicina e non ci si può sottrarre alle consuetudini. Questa volta l'Irlanda, attraverso Bord Bia, viene da noi, con una ricetta in cui tra l'altro anche l'olio extra vergine di oliva è presente. Tanti gli ingredienti, ma la carne, quella proposta in questa preparazione, è rigorosamente Irish, da animali allevati secondo la più autentica tradizione irlandese e che pascolano in piena libertà, alimentandosi per oltre l’80 per cento di erba fresca

EXTRA MOENIA
Unire le varietà per dare vita al nuovo. Torna il concorso Carapelli For Art

Unire le varietà per dare vita al nuovo. Torna il concorso Carapelli For Art

È stato presentato in occasione del World Art Day, lo scorso 15 aprile, la seconda edizione del premio internazionale per le arti visive. Al centro, il legame perfetto tra la maestria del brand nell’esaltare le diverse varietà di olivi che danno luogo ai diversi oli da olive e la capacità dell’arte di armonizzare le diversità di pensiero, forma e materia

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
L’assaggio delle olive da tavola

L’assaggio delle olive da tavola

Un libro che ci introduce alla degustazione delle olive da mensa, scritto da Roberto De Andreis, noto esperto di analisi sensoriale, fa parte del gruppo olive da tavola del Consiglio oleicolo internazionale. È inoltre presidente del Comitato Promotore Taggiasca Dop, nonché capo panel presso il Laboratorio chimico merceologico della Camera di Commercio Riviere di Liguria

VISIONI

Il mondo è un bellissimo posto / per nascere

Lawrence Ferlinghetti