Giovedì 19 Luglio 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Roccasecca dei Volsci, la promozione della cultivar Itrana in un progetto Capol

Il 13, 14 e 15 dicembre un corso su coltivazione, produzione, trasformazione, confezionamento di olio e oliva da mensa Itrana; tecnologie alimentari; marketing per la commercializzazione; analisi sensoriale. Iscrizioni aperte per addetti ai lavori e non. Il 16 dicembre il convegno finale

OO M

Roccasecca dei Volsci, la promozione della cultivar Itrana in un progetto Capol

Ai nastri di partenza l’ultimo progetto “Valorizzazione e promozione della cultivar Itrana”, promosso dal Capol, nell’ambito delle proprie attività formative, col patrocinio del Comune di Roccasecca dei Volsci e dell’Aspol, co-finanziato dall’Arsial a seguito della selezione pubblica per l’erogazione delle agevolazioni a sostegno dell’agroalimentare laziale.

Si parte con il nuovo corso su coltivazione, produzione, trasformazione, confezionamento di olio e oliva da mensa Itrana; tecnologie alimentari; marketing per la commercializzazione; analisi sensoriale. L’obiettivo è specializzare sempre più gli operatori del settore, rendendoli anche capaci di consapevolizzare i consumatori sulle caratteristiche di pregio dell’olivicoltura pontina.

Le lezioni si terranno a Roccasecca dei Volsci, il 13, 14 e 15 Dicembre, presso il Museo dell'Olio e delle Tradizioni locali, allestito nell’ex frantoio del seicentesco Palazzo Massimo. Possono partecipare gli addetti ai lavori e gli interessati. Per le iscrizioni contattare gli organizzatori: 329 109 9593 - capol.latina@gmail.com – pagina Facebook del Capol. Il 16 Dicembre ci sarà il convegno conclusivo.

Per il Presidente del Capol Luigi Centauri – “L’idea di potenziare la formazione in materia di cultivar autoctona Itrana – tipica del territorio della provincia di Latina, nelle varianti Dop Colline Pontine, Oliva di Gaeta Dop e Itrana bianca – nasce dalla constatazione che essa ha un elevato potenziale economico ancora inespresso, da sviluppare soprattutto a livello promozionale.”

OO M - 14-11-2017 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Non solo biologico, anche biodinamico

Non solo biologico, anche biodinamico

È l’extra vergine del Podere Forte, un Dop Terra di Siena che poggia sugli elementi cardine del germoplasma olivicolo toscano, ovvero la triade varietale Frantoio, Moraiolo, Leccino, unitamente a una parte di Olivastra Seggianese. Un olio a tutto tondo, versatile, dal fruttato medio > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Tre Chef in corsa per il Premio Laudemio

Tre Chef in corsa per il Premio Laudemio

Sono Matteo Grandi, chef e patron del ristorante De Gusto Cuisine (San Bonifacio, in provincia di Verona), Claudio Sadler, chef e patron del Ristorante Sadler (Milano) e Antonello Sardi, chef del ristorante La Bottega del Buon Caffè (Firenze) i tre finalisti della seconda edizione del Premio Laudemio, rispettivamente nelle categorie “secondo piatto”, “primo piatto” e “antipasto”

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

L’olio è elemento cardine

In cucina non si può prescindere dalla scelta di un ottimo olio extra vergine di oliva. Il principio ispiratore deve essere riconducibile al territorio: gli oli del territorio con gli alimenti del territorio. Nostra intervista allo chef Vincenzo Butticè, del Ristorante “Il Moro” di Monza, nell’ambito della prima edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
OOF International Magazine numero 4

OOF International Magazine numero 4

Una monografia interamente dedicata agli abbinamenti olio/cibo. Ogni numero un tema specifico. È la rivista trimestrale cartacea di Olio Officina, in edizione bilingue italiano/inglese