Sabato 18 Novembre 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Roma, Assitol: il 27 novembre un convegno su pane e olio

OO M

Roma, Assitol: il 27 novembre un convegno su pane e olio

Un incontro dedicato a due alimenti cardine dell'alimentazione: "Pane e olio". Lunedì 27 novembre, si terrà a Roma un convegno organizzato da Assitol, l'Associazione italiana dell'industria olearia, a partire dalle ore 11.

L'evento, organizzato presso l'Auditorium del Ministero della Salute (Lungotevere Ripa, 1), vuole rilanciare l'importanza di due alimenti fondamentali per la nostra alimentazione, il pane e l'olio, i cui consumi sono stati messi in crisi dalla diffusione di diete sbilanciate e dal cambiamento nelle abitudini alimentari degli italiani. Al contrario, questa pietanza semplice, vera e propria merenda all'italiana, oltre a valorizzare due settori importanti del nostro agroalimentare, rappresenta un "matrimonio" tra due capisaldi della nostra tradizione, che hanno benefici effetti sulla salute.

All'evento parteciperanno:

Angelo Cremonini, presidente del Gruppo Olio d’oliva di Assitol,

Palmino Poli, presidente di AIBI-ASSITOL (semilavorati della panificazione),

David Granieri, presidente della FOOI

Marco Silano, direttore del reparto alimentazione e salute dell'Istituto Superiore Sanità

Roberto Capello, presidente della Federazione italiana panificatori*

Interverrà inoltre l'On. Beatrice Lorenzin, ministro della Salute.

A conclusione dell'incontro, avrà luogo una degustazione di pane e olio.

 

* da confermare

 

 

La foto di apertura è di Olio Officina

OO M - 14-11-2017 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Think green

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Il Progetto educativo Monini 2017/2018

Il Progetto educativo Monini 2017/2018

Mo`e la favola dell'olio. Alla Camera dei Deputati le scuole vincitrici del progetto di educazione alimentare dell'azienda umbra. Con loro Gianfranco Vissani, Sara Farnetti e il tecnologo alimentare Salvatore Velotto. Oltre ai fratelli Monini, ovviamente: Zefferino, presidente di Monini Spa, e Maria Flora, direzione immagine e comunicazione

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

La genesi dell'oliva

In un video emozionale e insieme documentaristico l'azienda veneta Frantoio Fratelli Turri di Cavaion Veronese, fa comprendere a chi non ha confidenza con il frutto dell'oliva, come si forma e si struttura il frutto ne corso dei mesi e come alla fine nasca l'olio extra vergine, quello a marchio Garda Dop Turri di varietà Casaliva

BIBLIOTECA OLEARIA
The Olive Tree Genome. Genetica e genomica dell’olivo

The Olive Tree Genome. Genetica e genomica dell’olivo

Il libro - a cura di Eddo Rugini, Luciana Baldoni, Rosario Muleo e Luca Sebastiani - fornisce un'introduzione alla genetica, alla genomica e all’allevamento dell'olivo, pianta longeva e multifunzionale, rilevante non soltanto per la produzione di olive da tavola e da olio, ma anche per il paesaggio e per la storia delle zone rurali